Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Un groviglio in Mile One lascia in dubbio il futuro di due squadre sportive professionistiche

Il San dice John’s Edge crede che St. John’s Sports and Entertainment ha agito in malafede durante il processo di negoziazione del contratto di locazione e non aveva intenzione di stipulare alcun contratto di locazione che vedesse Deacon Sports and Entertainment supervisionare il funzionamento del franchising NBL Canada. “

In una dichiarazione rilasciata la scorsa notte, The Edge accusa St. John’s Sports and Entertainment ha travisato i suoi fedeli fan e i contribuenti di St. John’s costringendo di fatto St. John’s Edge e la Canadian National Basketball League a lasciare il Mile One. .

The Edge afferma che la sua base di fan merita di meglio, così come la squadra, che, dopo tre stagioni di successo come inquilini principali di Mile One, ha guidato la partecipazione della National Basketball Association of Canada (NBLC).

The Edge dice che furono istruiti da St. John’s Sports and Entertainment ha raggiunto un accordo su questioni in sospeso, inclusa la risoluzione di debiti insoluti sul pannello a 360 LED recentemente installato al centro.

La squadra ha quindi negoziato un accordo strutturato per trasferire il franchise a Deacon Sports and Entertainment per sistemare le cose e continuare a portare lo stesso livello di basket in città.

rimbombando di nuovo al tavolo da disegno

È tornata al tavolo da disegno per Deacon Sports, proprietario di Newfoundland Growlers.

La squadra ha fatto un’offerta sia ai Growlers che alla squadra di basket Edge come inquilini principali al Mile One Center, ma ieri la città ha detto che stava invece cercando una nuova franchigia di basket con l’uomo d’affari locale Tony Kenny.

READ  Il fallimento non è fatale: occhi puntati sul premio

Con The Edge apparentemente fuori dai giochi, al presidente dei Growlers Glenn Stanford è stato chiesto cosa riserva il futuro per la squadra di hockey.

È ancora tutto in sospeso, dice, aggiungendo che è tornato al punto di partenza ora che la sua proposta è stata respinta.

Il consigliere Kurab risponde

Nel frattempo, la città di St. John dice che la palla era nel campo di Deacon Sports in termini di ottenere un nuovo contratto di locazione firmato per restituire St. John’s Edge a Mile One.

Il consulente Jamie Korap osserva che nessun contratto di locazione di 10 anni è stato firmato con Edge e Growlers.

Dice che hanno aderito al contratto di locazione, ma senza alcuna firma, hanno detto ai team ad aprile che la loro esclusività era “nulla” e che la città era “aperta agli affari”.

Per quanto riguarda il motivo per cui il contratto di locazione di 10 anni non è stato firmato, Korap afferma che è una domanda per Edge.

Dice che hanno chiesto di firmare il contratto di locazione “molte volte”, ma non è mai successo.

La città dice che SJSE è ancora desiderosa di firmare un contratto di locazione con i Growlers per la prossima stagione.