Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Ultime: la maggior parte dell’equipaggio della nave da guerra coreana ha il coronavirus

SEOUL, Corea del Sud – Il numero di marinai feriti su un cacciatorpediniere sudcoreano in missione antipirateria al largo dell’Africa orientale è salito a 247, la più grande concentrazione di militari nel Paese durante la pandemia di coronavirus.

Lunedì, il ministero della Difesa ha dichiarato che due aerei militari sono stati inviati per riportare tutti i 301 marinai a bordo del cacciatorpediniere Monmu il Grande.

Le autorità sospettano che l’epidemia possa essere iniziata quando il cacciatorpediniere ha attraccato nell’area per caricare le merci alla fine di giugno. Nessuno dei membri dell’equipaggio è stato vaccinato contro il coronavirus.

Funzionari sanitari hanno affermato che tutti i membri dell’equipaggio sono in condizioni relativamente buone.

Lunedì, la Corea del Sud ha riportato 1.252 nuovi casi di coronavirus. Questo è stato il tredicesimo giorno consecutivo in cui la Corea del Sud ha registrato più di 1.000 nuovi casi.

———

Ancora sull’epidemia:

Disuguaglianza dei vaccini: nella corsa acuta per assicurarsi le dosi

– A sua volta, Boris Johnson in quarantena dopo essere entrato in contatto con COVID-19

La Tunisia richiede ai militari di vaccinare mentre aumentano i casi di infezione

Il Vietnam blocca la regione meridionale mentre le truppe crescono

I locali notturni sono allegri, ma i dubbi gettano un’ombra sul “Freedom Day” inglese

———

– Scopri di più sulla copertura AP su https://apnews.com/hub/coronavirus-pandemic e https://apnews.com/hub/coronavirus-vaccine

———

Ecco cos’altro succede:

MADRID – Il capo del servizio sanitario regionale della Catalogna ha affermato che un nuovo picco di infezione da Covid-19 alla fine di questo mese potrebbe mettere a dura prova gli ospedali, proprio mentre alcuni dipendenti vanno in vacanza estiva.

Gemma Krauenkel ha dichiarato domenica alla radio RAC1 che la regione nord-orientale spagnola potrebbe vedere in due settimane fino a 500 persone in terapia intensiva, rispetto alle circa 300 attuali.

Ha affermato che il sistema sanitario pubblico della Catalogna era “già sotto forte stress” a causa dell’aumento del numero di infezioni attribuite alla variabile delta.

Krauenkle ha affermato che le autorità non sono riuscite a comunicare alla popolazione locale il pericolo rappresentato dalla variabile delta. Ha anche criticato le persone che hanno affrontato gli agenti di polizia imponendo il coprifuoco notturno.

———

PARIGI – La campagna di vaccinazione dell’Unione Europea sta recuperando terreno sugli Stati Uniti.

I funzionari europei si sono vantati dei numeri del nostro mondo nei dati che mostrano che il 55,6% dei cittadini dell’UE ha preso almeno una dose, rispetto al 55,4% negli Stati Uniti. Questa è stata la prima volta che i numeri dell’UE hanno superato quelli al di là dell’Atlantico.

READ  Tunisia: prestiti senza interessi dell'Unione Europea a sostegno del Paese - Economia

Il nostro scienziato dei dati afferma che gli Stati Uniti hanno ancora una percentuale maggiore di persone completamente vaccinate. Le cifre sono del 48% negli Stati Uniti contro il 42% nell’Unione europea. La Gran Bretagna e alcuni altri paesi si stanno muovendo più velocemente di entrambi.

All’inizio l’UE ha adottato un approccio più cauto nei confronti dei vaccini e ha avuto un inizio più lento rispetto agli Stati Uniti

Il commissario UE per i mercati Thierry Breton ha osservato che la metà dei vaccini prodotti nel blocco è stata esportata in più di 100 paesi in totale. Ma persistono gravi disparità nei vaccini globali e solo una piccola parte dei vaccini raggiunge le popolazioni più povere in Africa e altrove.

—-

Roma – Aumenta in Italia il numero di nuovi casi giornalieri di casi confermati di COVID-19.

Gli esperti di salute dicono che è chiaro che le celebrazioni nazionali dei tifosi italiani dopo le partite degli Europei di calcio sono un fattore importante.

Migliaia di tifosi hanno riempito le strade di Roma il 12 luglio per tifare un tour in autobus aperto della nazionale italiana, che ha vinto Euro 2020 battendo l’Inghilterra la sera prima.

Il numero di nuovi casi confermati nella regione Lazio che include Roma è aumentato di più negli ultimi tre giorni. Sabato la regione ha registrato il maggior numero di nuovi casi giornalieri.

“La folla e l’affollamento hanno favorito la diffusione virale”, ha detto al quotidiano La Repubblica in un’intervista domenica un pediatra che consiglia il governo italiano sulle misure sanitarie per combattere la pandemia.

Il dottor Franco Locatelli ha affermato che l’età media dei contagiati in Italia è ora di 28 anni.

———

LONDRA – Il primo ministro britannico Boris Johnson trascorrerà 10 giorni in autoisolamento dopo essere entrato in contatto con un caso confermato di coronavirus.

L’annuncio del suo ufficio di domenica rispecchia una precedente dichiarazione secondo cui, a differenza della maggior parte delle persone, non affronterà la quarantena. Venerdì, Johnson ha incontrato il ministro della Sanità Sajid Javid, che in seguito è risultato positivo al COVID-19. Le persone a contatto con casi positivi di solito devono autoisolarsi per 10 giorni.

L’ufficio di Johnson inizialmente ha affermato che il primo ministro avrebbe invece condotto un test quotidiano del coronavirus come parte di un progetto pilota. Lo stesso vale per il capo del Tesoro Rishi Sunak, anch’egli contattato. Ma l’ufficio di Johnson in seguito ha dichiarato, dopo una protesta, che i due uomini si sarebbero autoisolati e “non avrebbero partecipato ai test pilota”.

READ  Capri, l'isola blu d'Italia, sta emergendo dalla pandemia del blues

———

LONDRA – Migliaia di giovani in tutta l’Inghilterra hanno in programma di ballare tutta la notte alle feste del Freedom Day non appena arriverà lunedì.

Le discoteche nel paese stanno riaprendo per la prima volta in 17 mesi poiché quasi tutte le regole sul coronavirus saranno eliminate. Vi aspettano spumante e piste da ballo piene. Ma non le mascherine, la prova del vaccino COVID-19, il test negativo o la recente guarigione dalla malattia.

Le aziende e le gru si rallegrano. Ma molti altri sono profondamente preoccupati per la decisione del governo del Regno Unito di andare avanti con l’abbandono del distanziamento sociale in un momento in cui i casi di virus stanno vivendo un altro rapido aumento.

Molti esperti sanitari temono che il governo sia eccessivamente fiducioso nel lanciare un vaccino.

———

BARNE, Senegal – I funzionari sanitari hanno avvertito di un picco di casi di COVID-19 in Senegal mentre milioni di persone nel paese dell’Africa occidentale si preparano per la festa di Tabasque.

I nuovi casi confermati sono aumentati in poche settimane da dozzine al giorno a un record di 738 venerdì. Il ministero della salute afferma che da allora è quasi raddoppiato a 1.366 sabato.

Il presidente Macky Sall e il suo governo stanno limitando le riunioni pubbliche e i viaggi e invitano il pubblico a continuare a indossare maschere e a disinfettarsi frequentemente le mani.

Tabaski celebra il 21 luglio in Senegal e vede migliaia di persone riunirsi in grandi riunioni familiari per festeggiare. Molti funzionari sanitari sono preoccupati. La gente affolla i mercati e si riunisce alle aste per comprare le pecore prima delle vacanze.

———

Kesra, Tunisia – Le autorità tunisine hanno dispiegato personale militare per vaccinare i residenti in aree remote mentre le infezioni da coronavirus aumentano e gli ospedali faticano ad adattarsi.

Il Paese nordafricano sta affrontando il peggio della pandemia di coronavirus. L’infezione ha costretto alcune regioni a richiudere e ha portato alla fornitura di vaccini o assistenza medica da Cina, Francia, Emirati Arabi Uniti e altri paesi.

Il governo tunisino ha deciso di schierare le forze armate per vaccinare le persone nelle zone con i peggiori tassi di infezione e in zone con tassi di vaccinazione particolarmente bassi.

READ  Southwest Airlines in arrivo all'aeroporto internazionale di Bellingham

La Tunisia registra attualmente uno dei più alti tassi di infezione giornaliera pro capite al mondo e ha registrato il più alto tasso di mortalità pro capite in Africa.

———

PARIGI – Gli esperti di salute globale affermano di aspettarsi che il vaccino venga distribuito in modo non uniforme tra Paesi ricchi e Paesi poveri.

Ma nessuno pensava che sarebbe arrivato a quel punto. Meno dell’1% dei cittadini più poveri del mondo ha ricevuto una dose.

Gli esperti dicono che potrebbe essere il 2023 fino a quando i vaccini non saranno ampiamente disponibili ovunque. Questo sta alimentando più infezioni e varianti che potrebbero sostenere l’epidemia più a lungo.

L’inviato dell’Unione Africana per ottenere il vaccino ha paragonato l’iniquità nella distribuzione alla carestia in cui i “ricchi prendono il fornaio”.

———

HONOLULU – I sostenitori delle Hawaii affermano che la pandemia ha sottolineato l’importanza della raccolta e della comunicazione dei dati razziali.

La consigliera comunale di Honolulu Esther Kiyana afferma che il bilancio della pandemia sugli abitanti delle isole del Pacifico non nativi hawaiani l’ha ispirata a introdurre una risoluzione che esorta le agenzie governative hawaiane a raccogliere dati più specifici sugli abitanti delle isole del Pacifico.

Kiaʻāina ha lavorato a livello federale per separare i dati nativi hawaiani dai dati asiatici negli anni ’90. Ciò è stato richiesto dalla preoccupazione che gli studenti nativi hawaiani fossero sovrarappresentati nei college se considerati asiatici.

Ma da allora tutti gli altri abitanti delle isole del Pacifico sono rimasti nella stessa categoria.

———

Hanoi, Vietnam – Il governo vietnamita ha imposto un blocco all’intera regione meridionale per due settimane a partire dalla mezzanotte.

I casi confermati di COVID-19 hanno superato i 3.000 per il terzo giorno consecutivo. L’ordine di blocco include il delta del Mekong e la grande Ho Chi Minh City. Ci sono più di 35 milioni di persone nel centro finanziario ed economico del paese. Questo è circa un terzo della popolazione del Vietnam.

I funzionari affermano che devono agire poiché il numero di infezioni ha raggiunto quasi 50.000 da quando la malattia è riemersa alla fine di aprile dopo diversi mesi senza casi segnalati. Ho Chi Minh City è l’epicentro del boom.