Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Tucker Carlson è una fonte “go-to” per i giornalisti che “odia”, riporta il New York Times

Secondo il quotidiano, 16 giornalisti hanno confermato che il conduttore di Fox News ha trasmesso loro informazioni e tre di loro hanno affermato che era una “grande fonte”.

Contenuto dell’articolo

Il conduttore di Fox News e commentatore politico Tucker Carlson è una fonte “go-to” per giornalisti e organizzazioni dei media che ha affermato di “odiare”, secondo un rapporto di Il New York Times.

La relazione del 52enne è stata rivelata a diversi giornalisti di A Colonna della domenica per Volte Scritto da Ben Smith, che ha affermato che era un “segreto di Pulcinella” a Washington che Carlson condividesse pettegolezzi e informazioni con i media sull’amministrazione di Donald Trump, Fox News e se stesso.

Oltre alle sue conversazioni private con Carlson, Smith ha affermato che altri 16 giornalisti hanno confermato che l’ospite di Tucker Carlson Tonight aveva trasmesso loro informazioni e tre di loro hanno affermato che era una “grande fonte”.

Un giornalista, che lavora per una “pubblicazione di spicco”, ha detto volte Scrittore di colonne.

Annunci

Contenuto dell’articolo

Nel frattempo, nel suo programma, Carlson critica spesso i giornalisti, provocando “ondate di molestie” nei confronti dei singoli giornalisti, ha scritto Smith.

Secondo l’outlet, quando un giornalista e fotografo freelance ha iniziato a lavorare su un articolo “leggero” sullo studio di Calrson nelle zone rurali del Maine l’anno scorso, li ha chiamati in onda, uno dei quali è stato persino descritto come un “attivista politico”.

“La storia riguarderà questa comunità, questa comunità rurale nel Maine, che è molto piccola, molto rurale e un po’ americana e sembra essere il sito di questo telegiornale molto popolare”, ha detto il fotografo Tristan Spinsky. Colloquio Con il blog di Erik Wemple.

Dopo “minacce e un incidente minaccioso” a casa del fotografo, l’articolo pianificato è stato abbandonato.

Annunci

Contenuto dell’articolo

Parlando con Di proprietà della volpe sito di media sportivi OutKick Ad aprile, Carlson ha affermato che i giornalisti che hanno lavorato per i media mainstream negli Stati Uniti erano “vigliacchi” e “animali inquietanti che non meritano rispetto”.

“Non posso sopravvalutare quanto sono disgustato”, ha detto Egli ha detto, “Non solo dai dettagli della menzogna del mediatore, ma disgustato dall’affermazione. I media sono fondamentalmente la guardia imperiale della classe dirigente, le guardie del corpo di Jeff Bezos. Questo è l’opposto di ciò che dovremmo avere”.

“Li odio davvero per questo, sarò onesto”, ha aggiunto.

Tuttavia, Smith ha scritto che quando non “denuncia i media liberali”, “spettegola” con loro, aggiungendo: “È il tipo di riferimento per le storie a volte insoddisfacenti su Donald J. Trump e per la copertura della politica interna per Fox News (per non parlare delle storie sul signor Carlson). Se stesso)”.

Annunci

Contenuto dell’articolo

secondo volte, “Non è stata davvero una sorpresa per chiunque lavori nei media parlare con la stampa”, ha detto Irina Briganti, responsabile delle pubbliche relazioni di Fox.

Infatti, in una prossima raccolta di articoli, l’autore e giornalista americano Michael Wolff, che ha raccontato gli eventi della Casa Bianca di Trump nel suo libro fuoco e rabbia, Scrive che “Tucker Carlson a Washington è una fonte primaria top-secret”.

“Lo so perché so cosa mi ha detto”, ha detto, “e posso rintracciare le sue meravigliose e incredibili voci attraverso rapporti non originali, e spesso appaiono nella saggezza accettata”.

Il conduttore televisivo e autore Brian Stelter, che ospita Trusted Sources della CNN, ha anche detto a Smith che “puoi vedere le impronte digitali di Tucker su tutta l’edizione con copertina rigida” del suo libro del 2020 Hoax.

con il Programma più votato Scrivendo nella storia delle notizie satellitari statunitensi e di milioni di telespettatori notturni, Smith ha scritto che Carlson era “ben posizionato” per essere una fonte per l’amministrazione Trump, perché era “importante”.

Alla domanda di Smith, tramite messaggio di testo, sulla sua “reputazione” come fonte sia di pettegolezzi che di informazioni sull’amministrazione Trump, Carlson ha risposto: “Non conosco nessun pettegolezzo. Vivo in una città di 100 persone”.

Annunci

Annunci

Commenti

Postmedia si impegna a mantenere un forum di discussione attivo e civile e ad incoraggiare tutti i lettori a condividere le proprie opinioni sui nostri articoli. I commenti possono richiedere fino a un’ora per essere moderati prima che vengano visualizzati sul sito. Ti chiediamo di mantenere i tuoi commenti pertinenti e rispettosi. Abbiamo abilitato le notifiche e-mail: ora riceverai un’e-mail se ricevi una risposta al tuo commento, se c’è un aggiornamento al thread di commenti che stai seguendo o se si tratta di un utente che stai seguendo. abbiamo visitato Linee guida della comunità Per maggiori informazioni e dettagli su come impostare un file E-mail Impostazioni.

READ  I talebani ammettono di aver ucciso un comico afgano per processare presunti assassini | notizie asiatiche