Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

The Tottering Relief Corps of Blue Jays rovina la gemma a 13 tempi di Ruby Ray

TORONTO – Un anno fa, il programma di allineamento regionale del baseball significava che il tipo di serie di misurazioni della lega che i Toronto Blue Jays avevano giocato ultimamente non esisteva. Mentre le squadre hanno acquisito sempre più familiarità con i loro rivali di divisione e coetanei sovrapposti durante la campagna di 60 partite abbreviata della pandemia, il resto della lega è rimasto un po’ un mistero.

Tornato alla normalità ora, la sconfitta per 6-1 di martedì nella partita di apertura di tre contro i Chicago White Sox in alto al centro ha dato ai Blue Jays il loro primo sguardo alle ultime squadre importanti della MLS. Il punteggio li ha lasciati finora 6-8 cumulativi contro Cleveland, Houston, Oakland e Southsiders, fornendo un po’ di un test di dove si posizionano per alcune delle squadre con cui combatteranno per una wild card.

Robbie Ray ha fatto più della sua parte, collezionando un record della stagione 13 su 6,1 inning dominanti rovinati solo dal suo ultimo lancio, una palla veloce a 96,6 mph fuori dal tabellone che Andrew Vaughn ha mandato a 390 piedi oltre il muro nel campo destro. Ciò ha cancellato un vantaggio per 1-0 contro Carlos Rodon, che ha portato i Blue Jays a un 1-10 con solo corridori a segnare nei loro cinque inning, ed è arrivato subito dopo aver perso l’opportunità di aggiungere in cima. Metà.

“Onestamente, ho fatto la mia offerta, il ragazzo ha fatto un buon colpo su di lui e ha colpito il suo terreno – succederà”, ha detto Ray. “Mi sentivo come se le mie cose fossero state fantastiche per tutta la notte. Metti in scena un bello spettacolo, i battitori a volte entreranno in buoni tiri in quel caso, ti mastichi il cappello. Non mi pento di niente di quello che ho fatto stasera. “

Davvero preso, e il gioco era ancora vincibile quando lo consegnò, lasciando che le cose decidessero i tori. Ma è qui che i White Sox hanno un netto vantaggio, soprattutto con le squadre di soccorso dei Blue Jays a causa di infortuni e scarse prestazioni.

READ  Rapporto: Portland Trail Blazers, Terry Stootts si scambiano reciprocamente

Trent Thornton, che era recentemente salito al livello di leva, ha preso il comando all’ottavo posto dopo che Rafael Dulles è sfuggito per un pelo a un traballante settimo posto in una pausa da Ray, e ha colpito un muro. Jose Abreu e Jermin Mercedes hanno aperto il tempo con i singoli, e dopo che Yasmane Grandal ha camminato per caricare le basi, Vaughn ha mandato un tiro al volo nel muro nel mezzo per portare il via libera.

A quel punto il manager Charlie Montoyo aveva visto abbastanza e ha portato in campo Carl Edwards Jr., che ha lasciato che la diga si rompesse. Adam Eaton ha perso una canzone per il 3-1, ha rimesso la tripla destra di Yuri Garcia altre due volte e Tim Anderson è volato sesto.

Era troppo per Liam Hendriks, la star più vicina che ha visitato il complesso Blue Jays come freelance durante l’inverno, per chiudere le cose. Lui, Jose Ruiz, Evan Marshall e Jarrett Crochet hanno fatto una combinazione di quattro tempi e due tempi, che si rivela essere la differenza.

“La loro offerta è molto buona”, ha detto Montoyo. “I ragazzi che sono scesi dal campo di gioco, hanno fatto un buon lavoro. Non importa quando si tratta di noi perché troviamo ancora il modo per segnare, ma il loro spettacolo oggi è encomiabile, hanno fatto un ottimo lavoro e ce ne hanno tenuti uno gara.”

Gli stessi Blue Jays stavano abbreviando le partite con i Bulls all’inizio di questa stagione, ma la squadra di soccorso è diventata un peso dopo che David Phelps, Ryan Borucki, Julian Meriwether, Travis Bergen e A.J. Cole hanno subito un profondo drenaggio del gruppo.

READ  CB Women's Open LPGA Tour annullato per il secondo anno consecutivo

Combina questo con le recenti lotte di Tyler Chatwood, un giro sulle montagne russe di Dolis e qualche regressione dalle prime sorprese come Anthony Castro e Joel Byams e improvvisamente Montoyo è costretto a recuperare rapidamente le cose in ritardo nei giochi.

“Ci sono un sacco di ragazzi là fuori che si fanno male, qualcun altro deve farlo”, ha detto Montoyo. “Questo è quello che ci manca ora. Stiamo portando molte persone fuori dal campo di battaglia, mettendo le persone alla base negli ultimi ruoli. Non va bene. Dobbiamo migliorare in questo. Tira più colpi e tira fuori le persone .”

Il suo piano per martedì era che Doulis e Jordan Romano, una delle poche mani ferme al momento, dividessero le Final Four dietro a Ray. Ma il settimo slalom di Doulis, che includeva due punti e un colpo per caricare le basi prima di prendere Yoann Moncada mentre guardava il suo 26° lancio, affonda e costringe Thornton a chiudere.

Sabato, Thornton era in vantaggio per 6-2 e ha fatto due run puliti nel settimo e nell’ottavo round, ma martedì la sua unica uscita è stata una corsa di 395 piedi a 103,1 mph e la sua media prevista è stata di 0,770. Edwards ha ottenuto BABIP sul triplo di Garcia (media prevista 110.) e sul singolo di Anderson (.090) ma non ha nemmeno ottenuto un singolo soffio su sei lanci.

“Edwards è appena arrivato, quindi vogliamo vedere cosa può fare”, ha detto Montoyo. “Trent, ha messo in mostra un buon spettacolo, quindi ora ha la possibilità di avere una maggiore influenza. Romano è sempre stato fantastico. Dolis ha avuto alti e bassi, ma ultimamente è stato meglio.

READ  10 anni dopo: la coppia cattiva che si bacia a Vancouver sta ancora insieme

“Qualcuno deve prendersela comoda. È solo che non l’abbiamo fatto stasera.”

Peccato perché Ray si sarebbe meritato un risultato migliore.

Lavorando con Riley Adams, che ha fatto il suo debutto in big league dopo aver sostituito l’infortunato Danny Jansen nel roster, l’in erba di sinistra era al comando, concedendo solo cinque valide e non camminando con niente. I battitori dei White Sox hanno effettuato 21 swing su 57, incapaci di prendere la fastball che si trovava a 95,5 e indifesi contro il passante che ha prodotto 14 falli e, con una media di 89,9, era di 1,1 mph sopra la sua media stagionale.

È solo un riposo costante”, ha detto Ray dell’efficacia dello stadio. “Mi sento sempre meglio con ogni uscita. Si tratta solo di fidarsi di lui, e fidarsi (in questo) quando la lancio, lei farà quello che voglio che faccia. E questo aggiunge alla sua velocità, solo ottenere quella fiducia per sua.”

Mentre costruisce fiducia nel suo repertorio, i Blue Jays continuano a cercare mitigatori di fiducia nei punti chiave. Incontrando un nemico sconosciuto nei White Sox, videro una vista molto familiare del loro toro, che una volta era una forza, in ritardo.