Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Sindaco: 90 morti accertate nel crollo di un edificio in Florida

Surfside, FLA. – Le autorità dicono che stanno facendo progressi nella ricerca esaustiva delle vittime del crollo mortale dell’edificio del mese scorso in Florida.

Il sindaco della contea di Miami-Dade, Daniela Levine Cava, ha dichiarato domenica che 90 morti sono state confermate nel crollo della Champlain Tower di 12 piani a sud a Surfside, rispetto agli 86 del giorno prima.

Ha detto che tra loro, 71 erano stati identificati e le loro famiglie erano state informate. Circa 31 persone risultano ancora disperse.

Levin Cava ha anche affermato che una diligente ricerca tra le macerie ha portato al recupero di oltre 14 milioni di libbre di cemento e detriti.

Il sindaco di Surf Charles Burkett ha sottolineato non solo la velocità del lavoro di recupero, ma anche la cura prestata dai bagnini nel rimuovere gli strati di macerie.

“Il lavoro è così delicato che troviamo bottiglie di vino intatte”, ha detto Burkett.

In segno di apprezzamento per i soccorritori dall’estero, Levin Kava ha detto di aver dato le chiavi della contea al comandante e al colonnello israeliani: i suoi primi due sono stati consegnati come sindaco. Una squadra di ricerca e soccorso israeliana è arrivata nel sud della Florida poco dopo il crollo dell’edificio il 24 giugno. La squadra stava tornando a casa domenica dopo un commosso addio a Surfside.

Sabato sera, durante una breve celebrazione, Levin Kava ha ringraziato il battaglione per la loro “implacabile dedizione”. I membri delle squadre di lavoro che hanno ispezionato il sito per le 24 ore dal crollo si sono allineati su entrambi i lati della strada, stringendosi la mano, salutando la squadra israeliana.

READ  Il giudice ordina al Dipartimento di giustizia degli Stati Uniti di rilasciare il mandato di ostruzione di Trump Russia - National

Mentre le autorità hanno concluso che non c’è “nessuna possibilità di vita” tra le macerie rimanenti, le squadre di ricerca continuano a fare pressione per trovare le vittime in modo che le famiglie possano mettere a riposo i loro cari. Non è stato possibile dire quando sarebbero finiti gli sforzi di ricerca e recupero, ha affermato Alan Kominsky, capo dei vigili del fuoco della contea di Miami-Dade.

Pesanti macchinari, ha detto, rimuovono le macerie, mentre sul cumulo di macerie del crollo stesso è in corso uno “scavo manuale”.

“Perché stiamo ritardando, è un processo lento”, ha detto Kominsky.

Il team israeliano ha unito le forze con altre task force di tutti gli Stati Uniti per assistere i team di Miami e della contea di Miami-Dade, lavorando in turni di 12 ore. Hanno cercato nel caldo torrido estivo del sud della Florida e, sotto la pioggia, si sono fermati solo quando è stato visto un fulmine nelle vicinanze. Hanno anche temporaneamente interrotto le operazioni poiché i funzionari hanno pianificato di far saltare in aria la parte ancora in piedi della torre dell’appartamento il 4 luglio.

Il team israeliano ha utilizzato i progetti dell’edificio per creare immagini 3D dettagliate del sito del disastro per aiutare nella ricerca. Hanno anche raccolto informazioni dalle famiglie dei dispersi, molti dei quali erano ebrei, per costruire un modello per ogni stanza che mostrasse dove le persone avrebbero dormito durante il crollo prima dell’alba.

——

Frisaro ha riferito da Fort Lauderdale, Florida.