Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Sebastian Ozier ha sconfitto il WRC Rally Italia Sardegna

Sebastian Ozier Rifletti un po’ sulla domanda e poi rispondi. Ha avuto una buona idea e ha fatto il miglior uso del suo tempo. Il conforto del sette volte campione, la sua posizione e il posto che occupa sulla terra, domande sul World Rally Championship di cui non ha paura.

Il sacrificio non è molto nella lista delle priorità del francese per il primo weekend d’estate Italia Sardegna summer on the road first. No, non aspettava con ansia il quinto round.

“Sarà un fine settimana”, ha detto. “Avrei dovuto restare a casa.”

Entro domenica pomeriggio, la sua vista era leggermente cambiata.

“Sono così felice di essere venuto ora,” offrì con un sorriso leggermente rude e asciutto.

La Sardegna non è stata un terreno di caccia molto felice per Ojibwa negli ultimi anni. Il francese non ha vinto, in quanto ha segnato una tripletta con la Volkswagen tra il 2013 e il 2015. Questa volta non ha visto il successo come un’opzione. La sua posizione di campione è che sarà il primo a guidare le difficili tappe del venerdì intorno a Olbia. Questo, aveva predetto, sarebbe fallito.

La sua Toyota Yaris fungerà da spazzatrice stradale ad alta velocità del WRC quando le strade riemergono e sono coperte di ghiaia. Il dolore era duplice: la presa sotto Ojier era compromessa e il distacco da quello strato superiore allentato avrebbe ulteriormente aumentato il vantaggio dei suoi rivali in termini di aderenza.

Venerdì Highlights d’Italia

Una master class di Ojier in italiano

È il migliore quando il pilota della Toyota Ozier affronta le avversità dietro il muro. Venerdì abbiamo visto il suo meglio in assoluto. Ha lanciato con cura il vento e la sua Yaris WRC sulle montagne dell’entroterra dalla spiaggia assolata di Olbia.

Il vantaggio è fuori questione ed essere in contatto è il meglio di cui può fidarsi. Ce l’ha fatta. Ancora di più.

Il pilota della Hyundai Ode Tenak era sul treno Sardinian Express durante il fine settimana. Dalle quattro vetture alle spalle di Ojier, l’estone ha ottenuto il miglior tempo per centrare un evento che ha vinto cinque anni fa. Man mano che il suo vantaggio aumentava e l’ora di pranzo del sabato si avvicinava, Denak ha fatto oscillare velocemente la I20 coupé WRC a sinistra, urtando inevitabilmente una roccia. Una ruota è stata rimossa dall’auto da corsa del leader, la Hyundai.

Sebbene Denak non se ne andasse, Ojier aveva ancora molto lavoro da fare. Doppio vincitore del rally Italia Danny Sorto Hyundai spera ancora in una quinta vittoria sull’isola in sei anni. L’autista impaziente di Ogier ha battuto rapidamente lo spagnolo, che si è poi rotto quando si è ribaltato sabato pomeriggio.
Questo ha reso Ozier un compagno di squadra Elphine Evans Casa. La Gran Bretagna ha faticato a stare a suo agio con la Toyota il primo giorno, ma il suo ritmo è aumentato con il progredire del fine settimana. L’unico problema possibile per i due piloti Yaris è arrivato nelle fasi finali, quando una cascata artificiale ha evacuato brevemente l’auto di Evans, causando l’incomprensione del leader del rally.

Entrambi hanno portato a una seconda vittoria nel WRC per Toyota in tre settimane.

Toyota guadagna Hyundai perde lose

Per il secondo round consecutivo del Campionato del Mondo, Tenak ha perso il comando a causa di un problema relativo alle ruote. Per il secondo appuntamento consecutivo non è stata colpa dell’estone. Per il secondo evento consecutivo, Denak ha visto la via del ritorno a una lotta per il campionato.

Il pilota della i20 non era dell’umore giusto per i media per le prossime ore e il capo del team Hyundai Motorsport Andrea Adamo non era il solito chiaro.

Quando gli è stato chiesto cosa avesse detto il suo autista dopo il momento della SS12, Adamo ha convenuto che non c’era molto nella discussione immediata.

“Ogni volta che sarà tranquillo, gli parleremo e cercheremo di capire”, ha detto l’italiano. “Non è saggio che io gli chieda cosa è successo ora. Certo, c’è meno di una ruota in macchina.”

Sul piede arretrato di Olbia manca il terzo big score dei primi cinque rally, Danak non sa nulla di una corsa perfetta da qui, un secondo titolo che basterà a riportarlo in polemica fino alla fine della stagione di novembre in Giappone .

Inoltre, una preoccupazione altrettanto significativa per Adamo è che la corona dei produttori sta iniziando a sembrare sempre meno sulla testa di Hyundai. I coreani, che hanno battuto la Toyota di trentasette punti, si stanno dirigendo verso l’Africa con un distacco di 49 punti. Questo è un male per Denak. Cinquantasette punti lo separano da Ogier.

Quando gli è stato chiesto apertamente della sua sfida al titolo in declino, ha detto: “Ora stiamo prendendo d’assalto il rally”.

Per il secondo rally consecutivo, una I20 coupé WRC ha confezionato solo 20 livelli e 303 chilometri sull’intero percorso durante l’estate in Sardegna.

Questa volta è stato In teoria Nuovo. Quando è diventato chiaro che spingere la Toyota non era un’opzione, il Belgio era in fondo alla fase dopo un rally lento.

Per quanto brutto sia stato il rally di Hyundai, la corsa sarda della M-Sport Ford è stata pessima. L’errore commesso da Timu Suninen è stato quello di mettere fuori combattimento Finn nella tappa di apertura, mentre la sorella di Gus Greensmith, la Ford Fiesta WRC, è stata ostacolata da una serie di problemi tecnici.

La stagione delle stelle di Adrian Formax è andata un po’ peggio venerdì mattina quando la sua Ford Fiesta Rally 2 ha danneggiato la sospensione anteriore sinistra di MKI. Durante il Safari Rally di ritorno in Africa per il Kenya alla fine di questo mese, il giocatore francese tornerà in forma quando il primo volo, la Fiesta, tornerà al WRC.