Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Realizzando l’ultimo sviluppo del vaccino, Biden sta spingendo i colpi per tutti

WASHINGTON – Gli Stati Uniti sono pronti a soddisfare il recente obiettivo di vaccinazione del presidente Joe Biden di somministrare 200 milioni di iniezioni di COVID-19 nei suoi primi 100 giorni in carica, mentre la Casa Bianca intensifica gli sforzi per vaccinare il resto del pubblico.

Con oltre il 50% degli adulti almeno parzialmente vaccinati, Biden mercoledì valuterà i suoi sforzi per espandere la distribuzione del vaccino e raggiungere i suoi primi tre mesi alla Casa Bianca. Ma con tutti questi 16 anni e oltre ora idonei per l’iniezione, il presidente dovrebbe delineare i piani della sua amministrazione per aumentare ulteriormente il tasso di vaccinazione.

Con quasi 28 milioni di dosi di vaccino erogate ogni settimana, la domanda ha superato l’offerta come fattore limitante per le vaccinazioni nella maggior parte del paese. Mentre i sondaggi hanno dimostrato che la frequenza con il vaccino è diminuita dall’inizio dell’iniezione, i funzionari della direzione ritengono che dovrebbero rendere la vaccinazione più facile e più attraente.

Massimizzare il numero di americani vaccinati nei prossimi mesi è fondamentale per la Casa Bianca, che mira a ripristinare una parvenza di normalità intorno alle festività del 4 luglio e di più entro l’inizio del prossimo anno scolastico.

Non ci si aspettava che Biden fissasse nuovi obiettivi pubblici per le vaccinazioni e i funzionari dell’amministrazione erano attenti a evitare di prevedere quando si sarebbero aspettati che il paese avesse vaccinato abbastanza persone per raggiungere l’immunità di gregge. Gli Stati Uniti sono sulla buona strada per avere scorte adeguate di vaccino per ogni adulto entro la fine di maggio e per ogni americano entro luglio, ma somministrarle sarà un’altra questione.

READ  Biden afferma che "l'unico governo" può portare le persone sulla Luna e su Marte

Nelle ultime settimane, la Casa Bianca ha lanciato una massiccia campagna di sensibilizzazione per gli americani affinché si vaccinino, attingendo ai finanziamenti dal pacchetto di aiuti contro il virus da $ 1,9 trilioni approvato il mese scorso per lanciare annunci e finanziare la partecipazione diretta della comunità per i gruppi non vaccinati.

Biden ha fissato il suo obiettivo di 200 milioni di tiri il mese scorso dopo aver raggiunto il suo obiettivo di 100 milioni in 100 giorni più di un mese fa. A quel tempo, gli Stati Uniti erano in pieno svolgimento per raggiungere l’obiettivo più alto e il ritmo della vaccinazione ha solo accelerato, fino a circa 3 milioni di round al giorno.

L’obiettivo di 100 milioni di dosi è stato annunciato per la prima volta l’8 dicembre, giorni prima che gli Stati Uniti ricevessero un vaccino autorizzato per COVID-19, per non parlare dei tre che hanno ora ottenuto l’autorizzazione di emergenza. Tuttavia, era generalmente considerato il più a portata di mano, anche se ottimista.

Quando Biden è stato inaugurato il 20 gennaio, gli Stati Uniti avevano già eseguito 20 milioni di tiri a un ritmo di circa un milione di tiri al giorno, e all’epoca sono state presentate denunce che l’obiettivo di Biden non era abbastanza ambizioso. Lo ha rapidamente rivisto a 150 milioni di dosi nei suoi primi 100 giorni.

È uno sforzo deliberato da parte di Biden stabilire metriche chiare – e realizzabili – per il successo come parte di una strategia di riduzione delle promesse, quindi adempimento eccessivo. I suoi collaboratori ritengono che il superamento dei suoi obiettivi generi fiducia nel governo dopo la retorica a volte fantasiosa dell’amministrazione Trump sul virus.

READ  Cosa ci vuole per diventare un astronauta?

Zek Miller, The Associated Press