Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Quasi 800 manufatti esportati illegalmente restituiti in Italia | Intrattenimento nazionale

La polizia italiana ha detto lunedì che circa 800 antichità esportate illegalmente, per un valore di circa 11 milioni di euro (13 milioni di dollari) e detenute da un collezionista privato vicino ad Anversa, sono state restituite in Italia dopo diversi anni di indagini.

La Specialized Art Troupe della polizia paramilitare ha affermato che l’indagine è iniziata nel 2017 dopo che esperti italiani hanno notato in un catalogo per una mostra in un museo di Ginevra sugli antichi popoli italiani l’immagine di una stele, o lunga stele, di epoca preromana nel sud-est dell’Italia.

Hanno assicurato che un pezzo della stessa tavoletta fosse conservato in un museo della regione Puglia, e quindi l’intero pezzo è stato scavato lì.

La legge italiana vieta l’esportazione di manufatti culturali rinvenuti nel territorio italiano.

La sonda alla fine ha portato alla scoperta di altri 781 manufatti, tra cui anfore e altri vasi, modelli e figurine. Secondo gli esperti, i pezzi risalgono tra il VI e il III secolo a.C. e molte tombe antiche in Puglia sono state saccheggiate, hanno detto i Carabinieri.

La polizia ha detto di aver trovato il testimone che originariamente era giunto all’attenzione degli esperti nella casa di un collezionista in una città vicino ad Anversa. I carabinieri hanno affermato che le autorità giudiziarie belghe alla fine hanno respinto molte delle sfide legali del collezionista per preservare i manufatti.

Copyright 2021 Associated Press. Tutti i diritti riservati. Questo materiale non può essere pubblicato, trasmesso, riscritto o ridistribuito senza autorizzazione.

READ  La società italiana di radiodiffusione pubblica ha chiesto di cessare la promozione di contenuti "intollerabili" Italia