Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Power Analysis: la tanto attesa vittoria di Joe Dombrovsky a Zero de Italia


Esclusiva per i membri

Unisciti a noi per aprire questa storia e ricevere altre fantastiche offerte.

È passato molto tempo – quando Joe Domprowski (UAE-Team Emirates) ha battuto di nuovo Baby Zero nel 2012, molti pensavano che fosse la prossima grande novità. Il nativo della Virginia vinse la categoria giovani nel tour dello Utah quell’anno, una gara che vincerà nel 2015. Domprovsky è saltato nei cieli della squadra nel 2013, ma è stato messo da parte a causa di infortuni e ha lottato per trovare un posto nella migliore squadra di corse a tappe del mondo.

Due anni dopo, è tornato alle sue radici americane, correndo con il team Canandale-Carmine, dove avrebbe trascorso la maggior parte dei quattro anni. Ma i risultati non sono stati all’altezza del clamore. Dombrovsky, una volta conosciuto come il prossimo Grand Tour Star, ha avuto difficoltà a trovare la sua strada nel ciclismo. Ma tutto è cambiato quando sono salito al Cestola.

La quota dispari del 4 ° livello di quest’anno al Giro di Italia. Era un incrocio tra una piattaforma sprint e una piattaforma di montagna, 82 km. Strade pianeggianti, gli ultimi 100 km. Sebbene ci siano solo tre tipi di salite nella guida alla corsa, i Raiders scaleranno la seconda metà montuosa di 1.800 m (5.950 piedi). La salita per tutta la giornata è stata perfetta per Dombrovsky, durava dai 5 ai 15 minuti alla volta, non erano né troppo lunghi né troppo brevi. Uno scalatore pulito farà fatica a staccarsi prima della salita finale, mentre uno Puntura L’altezza pura può essere vista come insostituibile.

La fase è iniziata con una massiccia lotta per la secessione. Probabilmente metà Peloton voleva esserci perché sapeva che le squadre GC avrebbero permesso a chi si era diviso di vincere la tappa. Victor Kompanertz (Quebec-Azos) e Quinton Hermans (Intermarch-Vandy-Cobert) sono stati i primi corridori ad avere lacune significative, e la divisione era a 20 o più chilometri di distanza dalla formazione completa. In seguito agli attacchi di Dombrovsky, un folto gruppo è entrato in contropiede, che si è allontanato da Peloton sotto la pioggia battente e si è arrampicato sulla distanza di arrampicata.

READ  Giro di Italia: Uno sguardo più da vicino alla nuovissima bici da cronometro De Rosa di Elijah Viviani
Il tentativo di Joe Domprovsky di rompere la 4a fase di Zero de Italia 2021.

Domprovsky – Separazione:
Tempo: 17:43
Potenza media: 345 w (5,1 w / kg)
Potenza normalizzata: 357 w (5,3 w / kg)
Velocità media: 49,2 km (30,6 miglia)

Quando guardiamo alla Power Cup di Dombrovsky, non tutti i suoi numeri di picco di potenza sono significativi. World Tour Come sta questo ragazzo – a parte Ha vinto Un’ottima piattaforma da turismo: cosa succede se emette solo 5w / kg in 20 minuti?

Il ciclismo professionistico è sinonimo di sostenibilità e probabilità di recidiva. Soprattutto nel punto di separazione, si tratta di resistenza alla fatica, che è ciò che vediamo nella lima di alimentazione di Dombrovsky, perché ha spinto per più di cinque ore tra 4,5w / kg e 6w / kg su ogni salita. È facile capire perché il ciclismo professionistico è più che pedalare duro, aggiungendo allo stress di correre in discesa, pioggia e discesa scivolosa.

In Filippo Khanna (Enea Granatieri) Maglione rosa Ha svolto compiti di controllo del ritmo davanti a Peloton, ma non si è avvicinato alle prime salite prima di concedere la pausa per più di sei minuti. È qui che vediamo la capacità di Domprovsky di ripetere tentativi di sotto-porta da 5 a 15 minuti. Mentre Dombrovsky scendeva alla sua porta, è stato in grado di risparmiare le sue energie, cosa più importante, per gli ultimi chilometri della tappa.

I continui tentativi di sotto-porta di Dombrovsky mentre si arrampicava al centro del palco
I continui tentativi di sotto-porta di Dombrovsky mentre si arrampicava al centro del palco.

Dombrovsky – arrampicata al centro del palco:
Tempo: 59:37
Potenza media: 296 w (4,4 w / kg)
Potenza normalizzata: 324 w (4,8 w / kg)

Rosena arrampicata:
Tempo: 8:58
Potenza media: 323 w (4,8 w / kg)

Testa Mt.:
Tempo: 6:17
Potenza media: 327 w (4,9 w / kg)

Stella:
Tempo: 5:28
Potenza media: 315 w (4,7 w / kg)

READ  Billy Elish reveals the wig he wore when he went blonde

Boom non classificato:
Tempo: 5:59
Potenza media: 330 w (5 ° peso / kg)

Castello di Corbinetty:
Tempo: 11:03
Potenza media: 370 w (5,5 w / kg)

La prossima grande prova è la salita di Montemolino 50 km. Dombrovsky era uno dei corridori che spingeva a perdifiato mentre inseguivano un piccolo gruppo di tre persone che erano scese lungo la strada. Come si può vedere nella scheda di Dombrovsky, la spaccata ha aumentato la velocità salendo dalla valle in cima alla salita del Montemolino. In vetta erano a meno di metà della rottura mentre si dirigevano verso le montagne, e poi c’erano solo due salite da percorrere.

Dombrovsky – Montemolino:
Tempo: 32:09
Potenza media: 332 w (4,9 w / kg)
Potenza massima di 20 minuti: 355 w (5,3 w / kg)
Ultimi 2 km: 406 w (6,2 w / kg)

Dopo una breve discesa, ha colpito il ridotto Montecreto, con una media del 7,3 per cento con 4 km. Salvando di nuovo i suoi fiammiferi, Dombrovsky è salito a 340w (w 5w / kg); Con altri cinque minuti alla fine con Pelotton, sembra che avrà una possibilità per la vittoria di tappa.

Crudelmente, gli organizzatori di Zero hanno salvato l’ultima difficile salita, Cole Paserino – dopo di che, 2,5 km. Quelli della discesa fradicia di pioggia si ripresero prima che i Raiders vedessero finalmente la fine. A una velocità media di 4,3 km / h al 9,5 percento, Cole Passerino romperà le gambe a tutti i corridori che si spaccano, ad eccezione di Dombrovsky.

Alessandro de Marchi (Israel Start-up Nation) ha portato gli americani sull’orlo del collasso sotto l’ascendente perché de Marchi aveva una possibilità Maglione rosa Per la prima volta nella sua vita. Gli italiani hanno raggiunto alcuni dei corridori che si erano divisi, e presto al suo volante è rimasto solo Dombrovsky. Senza troppi attacchi o accelerazioni, Dombrovsky scese di sella e iniziò a danzare lontano da De Marcie – una danza terrificante, dolorosa da vedere, come se avesse le formiche nel suo costume.

READ  Come Keane, il duo Verratti-Firenze lascerà l'Italia e tornerà a Parigi.

Dombrovsky aveva solo 13 secondi liberi in cima alla salita, lo schiaffeggiò sul grande anello e iniziò a correre veloce verso la discesa. Due chilometri dopo, Dombrovsky ha ottenuto il suo primo successo di tappa in un gigantesco tour e uno dei più grandi successi della sua carriera.

Il tentativo di Dombrovsky su Cole Beserino
Il tentativo di Dombrovsky su Cole Beserino.

Domprovsky – Cole Paserino:
Tempo: 14:18
Potenza media: 374 w (5,5 w / kg)


Power file di Domprovsky dalla 4a fase di Zero de Italia 2021
Power file di Domprovsky dalla 4a fase di Zero de Italia 2021.

Domprovsky – Zero de Italia Livello 4 (Senza zona neutra):
Tempo: 4:54:26
Potenza media: 284 w (4,3 w / kg)
Potenza normalizzata: 314 w (4,7 w / kg)
Frequenza cardiaca media: 137 ppm
Frequenza cardiaca massima: 167 ppm
Kilojoule bruciati: 5010 KJ
Pioggia: Un sacco


Rispetto dei dati di analisi della potenza Dieta

Dieta salsa Estensione

Piloti: Joe Dombrovsky