Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

“Più persone raccolgono”: viaggiatori che utilizzano il confine terrestre tra Stati Uniti e Canada per evitare gli hotel in quarantena

Greg Peacock ha attraversato il Rainbow Bridge a Niagara Falls, Ontario, è tornato in Canada con i suoi tre cani in mano, si è fermato per scattare alcuni selfie, ma non è passato qui per avere la vista.

Scegli questo punto di ingresso dagli Stati Uniti per evitare il soggiorno obbligatorio di tre giorni nell’hotel di quarantena che si applica ai viaggiatori aerei che entrano in Canada.

“Non voglio passare tre giorni o altro rinchiuso in un hotel quando torno a Toronto per fare il mio lavoro”, ha detto.

È uno dei tanti canadesi che viaggiano negli aeroporti statunitensi vicino al confine tra Stati Uniti e Canada e attraversano a piedi o noleggiano servizi di auto per trasportarli al fine di evitare di soggiornare in hotel di quarantena obbligatori per i viaggiatori aerei.

Invece di volare direttamente all’aeroporto internazionale di Toronto Pearson, Peacock ha volato da Los Angeles a Buffalo, New York, ha preso un taxi fino al confine, è andato in Canada e ha preso il treno per Toronto.

“Ci vuole un po ‘di più, ma è un’avventura”, ha detto.

Peacock ha detto a CBC News che sarà isolato non appena tornerà a casa.

Da quando la legge sulla quarantena degli hotel è entrata in vigore per tre giorni a febbraio, Peacock ha attraversato il confine in Canada due volte mentre tornava a casa da Los Angeles, dove vive sua moglie. (Greg Peacock)

Quasi 20.000 persone hanno attraversato la strada dal 21 febbraio

Attraversare i confini non è nuovo o illegale, ma è in conflitto con linee guida di viaggio non necessarie e consente ai viaggiatori di evitare di soggiornare in un hotel di quarantena soggetto a sanzioni federali che possono costare fino a $ 2.000 per un soggiorno di tre giorni – un requisito per chi arriva per In aereo.

Le misure temporanee e la chiusura delle frontiere terrestri tra Canada e Stati Uniti, entrate in vigore nel marzo 2020, sono state prorogate fino al 21 maggio.

Peacock non è solo. Da quando le regole dell’hotel sono entrate in vigore il 21 febbraio, quasi 20.000 persone hanno attraversato il confine su strada (esclusi i lavoratori essenziali), secondo l’analisi dei numeri di CBC News fornita dalla Canada Border Services Agency (CBSA).

Se i canadesi stanno tornando via terra o via aerea, se non sono lavoratori essenziali o esenti, ai sensi del Linee guida federali, Devono mettere in quarantena per 14 giorni, poiché i viaggiatori aerei trascorrono i primi tre giorni in un hotel fino a quando non ottengono il risultato del test COVID-19. I viaggiatori terrestri dovrebbero recarsi direttamente alla destinazione della quarantena dopo aver attraversato il confine.

Regole speciali per gli snowbirds?

Scott e Karel Routledge da Toronto hanno scelto di volare all’aeroporto internazionale di Buffalo Niagara e noleggiare una limousine per portarli oltre il confine invece di tornare a casa da Tampa, in Florida, dove possedevano proprietà e hanno trascorso gli ultimi due mesi.

“Siamo stati vaccinati. Ci è stato mostrato un test COVID negativo”, ha detto Scott Routledge a CBC News mentre lui e sua moglie erano seduti sul retro di una limousine sul lato canadese del Rainbow Bridge a Niagara Falls.

“Pensiamo di essere sani al 100% per quanto riguarda COVID, quindi qualsiasi altra cosa è stata una ricorrenza non necessaria. È troppo, almeno per quanto riguarda noi”.

La coppia ha pagato circa $ 350 per il volo dall’aeroporto di Buffalo, oltre a $ 200 USD ciascuno per i test per COVID-19.

Scott e Karel Routledge tornano in Canada dopo aver trascorso due mesi a Tampa, in Florida, dove possiedono proprietà immobiliari. La coppia di Toronto ha assunto un servizio di limousine per portarli a casa dall’aeroporto di Buffalo. Entrambi hanno ricevuto il vaccino COVID-19 in Florida. (Laura Clemenson / CBC)

Hanno detto che dovrebbero esserci regole diverse per gli snowbirds come loro.

“Penso che avrebbero dovuto esserci due livelli di accesso: uno per gli snowbirds – persone che sono state vaccinate e che sono passate mesi fa – e … regole diverse forse per le persone che sono andate in vacanza per due settimane. È esattamente questo”, ha detto Carrell Routledge.

Sebbene il confine terrestre sia chiuso ai viaggi non essenziali, tutti i cittadini canadesi hanno il diritto di entrare in Canada. Ma come i viaggiatori aerei, devono presentare un test COVID-19 negativo che viene eseguito entro 72 ore dal loro arrivo al confine e disporre di un piano di quarantena.

Per coloro che viaggiano dall’estero attraverso gli Stati Uniti, un test negativo deve essere presentato all’arrivo negli Stati Uniti, secondo Governo degli Stati UnitiRE ancora al confine terrestre quando si entra in Canada.

I viaggiatori vengono inoltre sottoposti a un test a casa che viene effettuato il 10 ° giorno del loro ritorno.

Non ci sono eccezioni per chi è già stato vaccinato.

Dopo che i pedoni sono entrati in Canada, vengono portati in una tenda, mostrata qui al Rainbow Bridge a Niagara Falls. Lì vengono selezionati e informati sui protocolli COVID-19. (Greg Bruce / CBC)

Le autorità locali stanno monitorando la conformità alla quarantena

La Canada Border Services Agency ha detto a CBC News che non sta monitorando i canadesi che sono tornati nel paese dopo aver ricevuto un vaccino COVID-19 all’estero.

Ma la Public Health Agency of Canada (PHAC) sta monitorando i viaggiatori che risultano positivi al COVID-19.

Dal 22 febbraio al 18 aprile, l’agenzia ha dichiarato a CBC News di aver ricevuto 50.905 risultati di test da viaggiatori terrestri il giorno in cui sono arrivati ​​in Canada. Di questi, 128 sono risultati positivi al test COVID-19, con un tasso positivo dello 0,25%.

PHAC ha affermato che durante lo stesso periodo per i viaggiatori aerei, l’agenzia ha ricevuto 144.177 risultati dei test, di cui 2541 – o l’1,76% – erano positivi per COVID-19.

L’agenzia monitora anche la conformità alla quarantena per i viaggiatori aerei e terrestri con l’aiuto delle forze dell’ordine locali, RCMP e società di sicurezza di terze parti.

Tra il 21 febbraio e il 19 aprile, più di 111.000 passeggeri aerei e 43.000 viaggiatori terrestri hanno ricevuto una visita per verificare la conformità da una terza parte, secondo il Primary Health Care Center.

Nello stesso lasso di tempo, sia la Royal Canadian Mounted Police che le forze dell’ordine locali hanno rintracciato 13.500 viaggiatori aerei e 5.900 viaggiatori terrestri: il 95% di loro è risultato conforme agli ordini di quarantena.

I prezzi dei voli per Buffalo sono in aumento

In un’e-mail a CBC News, Public Health Canada ha affermato che “il rispetto delle misure di frontiera è stato elevato”.

CBC News ha chiesto un commento da Health Canada sul motivo per cui le persone che viaggiano in aereo devono recarsi in un hotel mentre le persone che entrano nel paese su strada non ottengono una risposta diretta ma non hanno ricevuto una risposta.

“Il governo canadese valuta costantemente gli effetti delle misure di frontiera”, ha detto in una e-mail Health Canada.

I valichi di frontiera terrestri potrebbero ricevere maggiore attenzione alla luce della decisione del Canada di giovedì Vietare i voli passeggeri dall’India e dal Pakistan per un periodo di 30 giorni In risposta al crescente numero di casi di COVID-19 e alla diffusione di nuove varianti.

Anche le compagnie aeree sembrano aver aperto una falla al confine terrestre. I prezzi dei voli per Buffalo da famose destinazioni snowbird come Tampa, Orlando, Florida, Phoenix, Arizona e Los Angeles sono aumentati da quando sono entrate in vigore le regole sugli hotel di quarantena in Canada.

“All’inizio sembrava molto intelligente, ma sembra che più persone lo stiano seguendo”, ha detto Peacock, che viaggia avanti e indietro su base mensile per stare con sua moglie a Los Angeles.

“I voli per Buffalo erano affollati. I prezzi stanno aumentando.”

Guarda | Come alcuni canadesi aggirano le regole di quarantena dei viaggiatori aerei:

I viaggiatori che arrivano in Canada dagli Stati Uniti evitano la quarantena dell’hotel facendo viaggi vicino al confine, quindi camminando o guidando verso il Canada. Alcuni uccelli delle nevi dicono che dovrebbero esserci regole diverse per le persone che trascorrono mesi alla volta negli Stati Uniti e sono completamente vaccinate. 2:16

I servizi automobilistici stanno vedendo affari costanti

Anche i servizi di trasporto via terra ricevono una spinta.

A circa 30 chilometri dal Rainbow Bridge, al Peace Bridge a Fort Erie, Ontario, Bethea Reznick siede nel suo camion nel parcheggio più vicino al confine.

Leggi in attesa che un passeggero canadese venga consegnato da un servizio automobilistico americano. Quindi guiderete l’auto canadese a Toronto.

Bethea Reznick, che possiede un servizio di auto privata, preleva i passeggeri dal parcheggio più vicino al confine con gli Stati Uniti dopo averli lasciati con un taxi statunitense. Resnick dice che fa due viaggi di andata e ritorno da Toronto ogni settimana. (Greg Bruce / CBC)

I conducenti di autobus e taxi statunitensi sono i principali fornitori di servizi, consentendo loro di trasportare i canadesi attraverso i confini.

“Ero molto occupata”, ha detto parlando dei suoi affari. “Cerco solo di aiutare le persone il più possibile.”

Reznick ha detto che fa due viaggi di andata e ritorno da Toronto a settimana.

Ha detto che si sente per i suoi passeggeri colpiti, che ora sono tenuti a fare i passi in più per arrivare dove vogliono andare.

Alison Noble ha parcheggiato vicino al camion di Reznik, in attesa che suo figlio Eric Noble Marx scendesse da un taxi americano. Lo studente di legge di Boston stava tornando a casa sua a Toronto.

Noble Marx ha detto di essere stato vaccinato, ma data la scarsità di informazioni ancora note sulla capacità di trasmettere il virus dopo la vaccinazione, ha scelto di attraversare la terra perché sembrava più sicuro che volare.

Lo studente di legge di Boston Eric Noble Marks di Toronto ha preso un taxi americano oltre il confine fino a un parcheggio vicino al Peace Bridge a Fort Erie, Unt, mentre sua madre lo stava aspettando per accompagnarlo a casa. (Laura Clemenson / CBC)

Ha detto: “Volevo fare qualcosa che riducesse il più possibile il cambio di mano”.

Ha detto che intende mettere in quarantena la casa con sua madre.

Noble Marx ha detto che non è contrario a chiedere ai viaggiatori di soggiornare in un hotel di quarantena se ciò aiuta a rallentare la diffusione del COVID-19, ma non dovrebbe avere un prezzo.

“Stare in un hotel per alcuni giorni è un’altra cosa”, ha detto.

Non sono andato in un albergo

Per alcuni viaggiatori che hanno parlato con CBC News, evitare un hotel non era una questione di costi ma di salute.

Betty Bennett, che vive in inverno in Arizona, ha preso un servizio automobilistico americano dall’aeroporto di Buffalo a casa sua a Orillia, nell’Ontario, poiché era così irremovibile nel tornare a casa.

“Non andrò a radunarmi da nessuna parte dopo aver sentito cosa è successo alle case di cura”, ha detto. “Quindi non c’era nemmeno una scelta per me … non andavo in un hotel.”

PHAC ha dichiarato a CBC News che a partire dal 18 aprile, 45.194 camere d’albergo sono state prenotate in alloggi con licenza governativa utilizzando il Global Business System, che non include le camere che i viaggiatori hanno prenotato direttamente tramite gli hotel. Ciascuna di queste prenotazioni può includere più camere e / o ospiti.

La maggior parte delle camere sono state prenotate a Toronto con 26.454, seguita da Vancouver con 10.921.

Circa 49.000 passeggeri aerei, pari all’11% del totale, sono stati esentati dal soggiorno in hotel.

Per quanto riguarda le multe per eludere le sistemazioni alberghiere, il Primary Health Care Center ha detto a CBC News che dal 19 aprile aveva appreso di 404 biglietti assegnati a viaggiatori che non avevano prenotato un hotel o si erano rifiutati di soggiornarvi.

La multa per aver rifiutato di andare in un hotel è di $ 3.000.

READ  Diversi pazienti Covid sono morti in India a causa dell'interruzione dell'erogazione di ossigeno | Notizie sulla pandemia di coronavirus