Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Peugeot E-208 per rilevare le frodi fiscali in Italia

Japping Autonomous Green Expert Eye: Mazda MX-30 al microscopio

Ideale per lo sviluppo urbano, la Peugeot E-208 utilizza il suo motore elettrico reattivo e la sua potenza per tendere un’imboscata. La Guardia di Finanza ha scelto di dotarsi di una trentina di city car francesi per il noleggio a lungo termine per garantire la mobilità dei propri dipendenti. Il primo veicolo per la lotta alle frodi fiscali è stato donato gratuitamente all’ente italiano dalla filiale italiana del marchio Lion. Si è svolto alla fine dello scorso febbraio, a Roma, presso il Comando Generale di Cardia de Finanza, nel corso di una cerimonia tenutasi alla presenza dei vertici aziendali del Corpo. Con i colori di alcune speciali forze dell’ordine, le Peugeot E-208 trasmettono un messaggio di “sostegno al movimento a emissioni zero”.

340 km di autonomia

Avvia la presentazione
Peugeot E-208 | Foto del veicolo di intervento Cardia de Finanza
+5

Foto di credito – Peugeot

Gli agenti di Cardia de Finance beneficeranno degli strumenti di lavoro altamente trafficati delle città italiane per individuare e applicare meglio i truffatori. La Peugeot E-208WLDP, infatti, gira a 340 km / h grazie alla sua batteria da 50 kW, valida in città ma che rallenta a velocità costante fuori città. La sua potenza del motore di 100 kW (136 CV) gli consente di offrire prestazioni dinamiche eccellenti e sii consapevole che otterrà i suoi 260 Nm di coppia una volta premuto il pedale destro. Per non far uscire mai il succo, la potenza di carica tollerabile è impostata su 100 kW, che può raggiungere l’80% di carica in 30 minuti.

READ  La cantante lirica di Hamilton Ekaterina Shelehova diventa virale dopo aver cantato "Italy's God Talent"

Pronti a partire, gli E-208 di Cardia de Finance ricevono una vernice altamente riflettente nei colori ufficiali di Corps. Tre fari rotanti sul tetto, archi a LED sulla parte anteriore e posteriore e trombe specifiche completano la panoplia delle forze dell’ordine. Il tablet touchscreen che gli permette di dialogare con il centro funzioni può scivolare nella scatola espansa sulla parte anteriore, prevista per questo scopo mentre l’armadio posteriore è rinforzato (per sostenere la massa delle apparecchiature di bordo) e vari accessori esterni della scatola di controllo sono ergonomicamente integrato nell’abitacolo. L’apparecchiatura è stata installata dal Gruppo Focasia, azienda italiana specializzata.