Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Perché la maggior parte delle persone che stanno morendo in Inghilterra è stata vaccinata contro il Covid? David Spiegelhalter e Anthony Masters

un Posta Online Indirizzo al 13giugno Leggere: “Lo studio mostra che il 29% delle 42 persone morte dopo l’infezione con il nuovo ceppo aveva entrambi i vaccini”. nella sanità pubblica in Inghilterra Briefing tecnico Il 25 giugno, quel numero era salito al 43% (50 su 117), con la maggioranza (60%) che riceveva almeno una dose.

Può sembrare allarmante che la maggior parte delle persone che muoiono in Inghilterra con la variante delta dominante (B.1.617.2) sia stata vaccinata. Questo significa che i vaccini sono inefficaci? Lungi da ciò, è ciò che ci aspetteremmo da un vaccino efficace ma imperfetto, un profilo di rischio che varia ampiamente in base all’età e al modo in cui vengono introdotti i vaccini.

Pensa a un mondo virtuale in cui tutti hanno ricevuto un vaccino tutt’altro che perfetto. Sebbene il tasso di mortalità sarebbe stato basso, tutti i deceduti sarebbero stati completamente vaccinati.

I vaccini non sono perfetti. PH Stime L’efficacia delle due dosi contro il ricovero con infezione delta è di circa il 94%. Probabilmente possiamo presumere che ci sia almeno il 95% di protezione contro la morte di Covid-19, il che significa che il rischio fatale scende a meno di venti del suo valore abituale.

Ma il rischio di morire di Covid-19 è straordinario per età: è dimezzato per ogni intervallo di età compreso tra sei e sette anni.Ciò significa che un ottantenne completamente vaccinato ha essenzialmente il rischio che una persona non vaccinata abbia circa 50 anni – molto meno, ma nessuno, quindi può Aspettarsi alcune morti.

Il rapporto PHE rivela anche che quasi un terzo dei decessi per la variante delta sono in persone non vaccinate di età superiore ai 50 anni, il che potrebbe sorprendere data l’elevata copertura vaccinale; Ad esempio, OpenSAFELY Stime Più del 93% ha tra i 65 ei 69 anni. Ma ci sono tassi più bassi nelle aree svantaggiate, e per alcune razze e comunità con una copertura limitata, continueranno a soffrire più della loro giusta quota di perdite.

Copertura ed efficacia sono numeri importanti per valutare i programmi di vaccinazione. È meglio dare un’occhiata alla grande analisi degli analisti, piuttosto che dare un’occhiata ai social e agli altri media.

READ  39 aziende hanno chiuso dopo che nelle ultime due settimane sono emerse prove della trasmissione di COVID-19