Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Non abbastanza giovani canadesi “rinunciano al braccio” per ottenere i vaccini COVID-19: Tam – National

La direttrice della sanità pubblica, la dottoressa Theresa Tam, si dice preoccupata per questo COVID-19 I tassi di vaccinazione tra i giovani canadesi non sono abbastanza alti perché il tasso delle prime dosi sta rallentando.

“Ora che il vaccino è in circolazione da un po’ di tempo, siamo un po’ preoccupati che quel gruppo non stia offrendo il suo braccio, com’era”, ha detto Tam in una conferenza stampa virtuale giovedì.

Ha detto che i canadesi più giovani tendono ad essere più socievoli e possono infettare i canadesi più anziani se sono portatori di COVID-19, che potrebbero essere maggiormente a rischio di contrarre la malattia anche se sono completamente vaccinati. I vaccini riducono significativamente i tassi di infezione e le prove suggeriscono che le persone vaccinate che finiscono con COVID-19 hanno sintomi molto lievi, se del caso. Ma ci sono ancora alcuni che sono gravemente malati.

Leggi di più:

I dati di Public Health Ontario su COVID-19 mostrano che i vaccini offrono un alto grado di protezione

La storia continua sotto l’annuncio

Al 3 luglio, due canadesi su tre di età compresa tra 12 e 39 anni avevano ricevuto almeno una dose, ma ciò lascia 4,5 milioni di canadesi in quella fascia di età senza alcuna protezione.

In confronto, quasi quattro persone su cinque tra i 40 e i 60 anni hanno ricevuto almeno una dose e più di nove persone su 10 di età superiore ai 60 anni.

Nella maggior parte delle contee, le persone di età inferiore ai 40 anni sono diventate idonee alla vaccinazione meno di due settimane dopo rispetto alle persone tra i quaranta e i cinquant’anni. In tutte le contee, chiunque avesse almeno 12 anni aveva diritto a ricevere la prima dose entro la fine di maggio.

READ  Il sondaggio suggerisce che i canadesi neri hanno maggiori probabilità di essere titubanti sui vaccini COVID-19

Il numero delle prime dosi assunte è sceso da circa 250.000 al giorno nella prima settimana di giugno, a meno di 50.000 nella prima settimana di luglio. Tra il 26 giugno e il 3 luglio, i dati di Health Canada hanno mostrato che 359.635 persone hanno ricevuto la prima dose, mentre 3,3 milioni hanno ricevuto la seconda.

Il ritmo complessivo delle vaccinazioni in Canada è rallentato all’incirca nel fine settimana successivo al Canada Day, ma sembra essersi ripreso un po’ entro la fine di questa settimana. Ma più del 90 percento delle dosi va alla seconda dose.

La storia continua sotto l’annuncio

Tam ha affermato che i giovani non dovrebbero essere incolpati o vergognosi delle vaccinazioni, con gli sforzi incentrati sull’educazione sui benefici delle vaccinazioni per se stessi e per i loro cari.

“Ho una ferma e ampia fiducia nei nostri giovani adulti”, ha detto.

Tam ha affermato che sono necessari sforzi all’interno di comunità culturali specifiche, in cui anche leader e influencer locali svolgono un ruolo.

L’Ontario si sta muovendo per coinvolgere maggiormente i medici di famiglia nel processo di vaccinazione nel tentativo di coinvolgere coloro che non sono ancora stati vaccinati, sperando che un noto professionista della salute li aiuti a convincerli.

Tam ha affermato che le persone che non sono vaccinate possono portare a epidemie, indicando lo Yukon, dove le epidemie sono per lo più tra le persone non vaccinate. Questo nonostante il fatto che tre persone su quattro nella regione stiano ricevendo almeno una dose e due terzi di loro siano completamente vaccinati.

La storia continua sotto l’annuncio


Clicca per riprodurre il video:



In Canada sono stati somministrati più di 40 milioni di vaccini COVID-19: Tam


In Canada sono stati somministrati più di 40 milioni di vaccini COVID-19: Tam

Il dottor Dominic Mertz, uno specialista in malattie infettive nelle scienze della salute a Hamilton, ha affermato che non c’era “nessuna percentuale magica” di sapere quando un numero sufficiente di persone è stato vaccinato.

“Più è, meglio è prevenire un grave focolaio”, ha detto.

Mertz ha detto che pensa che riusciremo a raggiungere l’80% di vaccinazione quest’estate, e raggiungere il 90% è possibile con sforzi reali per raggiungere direttamente le persone non vaccinate. L’ultimo 10%, ha detto, non sarà mai persuaso.

Eric Herskowitz, capo progetto di Vaccine Hunters, ha affermato che la domanda di vaccini rimane elevata sulla base di un nuovo progetto, Find Your Immunization, che consente agli utenti di trovare appuntamenti per i vaccini disponibili vicino a loro.

Il sito, lanciato a metà giugno, ha affermato Herskovitch, ha già 1 milione di utenti unici e vengono eseguite una media di 50 ricerche al giorno.

La storia continua sotto l’annuncio

“C’è ancora molta domanda”, ha detto, anche se non ci sono dati aggregati sul fatto che le persone cerchino la prima o la seconda dose.


© 2021 Stampa canadese