Muti corre fino al 2022-23 come direttore musicale della Chicago Symphony

FILE – In questo 1 gennaio 2018, il maestro italiano Riccardo Moti dirige l’Orchestra Filarmonica di Vienna durante un tradizionale concerto di Capodanno alla Golden Hall del Musikverein di Vienna, in Austria. Muti ha esteso il suo contratto come direttore musicale per la Chicago Symphony Orchestra per un anno, fino alla stagione 2022-23. L’ottantenne italiano è diventato direttore musicale di CSO nel 2010, succedendo a Daniel Barenboim. (Foto AP/file Ronald Zack) (Copyright 2018 Associated Press. Tutti i diritti riservati.)

Chicago Il direttore Riccardo Muti ha prolungato di un anno il suo contratto come direttore musicale della Chicago Symphony Orchestra, fino alla stagione 2022-23.

L’ottantenne italiano è diventato direttore musicale di CSO nel 2010, succedendo a Daniel Barenboim.

I Muti avranno 10 settimane di concerti a Chicago e quattro settimane in un tour che include un viaggio in Cina, Giappone e Taiwan.

La CSO ha affermato che la stagione 2022-23 includerà le esibizioni di Beethoven “Mesa Solimenek (Requiem Soliman)” nel giugno 2023 e la prima mondiale di un’opera commissionata da Jesse Montgomery dalla CSO.

I Muti avrebbero dovuto eseguire l’apertura della stagione giovedì sera nella loro prima esibizione insieme da febbraio 2020, una pausa causata dalla pandemia.


READ  Come guardare un concerto dal vivo di Vax in TV e online - Scadenza
Next Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *