Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Morata passa da eroe a cattivo quando l’Italia batte la Spagna ai rigori per un posto in finale

Di fronte a un muro di tifosi biancoblu dell’Italia dietro la porta, Jorginho ha fatto il suo tipico salto e si è tuffato prima di infilare tranquillamente il rigore della vittoria.

Alla faccia del pressing ai calci di rigore nelle semifinali dell’Europeo.

Un pizzico di ingegno italiano ha completato una vittoria per 4-2 ai rigori contro la Spagna a Wembley martedì, portando a una partita per il titolo contro Inghilterra o Danimarca nello stesso stadio domenica.

La partita è finita 1-1 dopo i tempi supplementari e ha dato all’Italia la prova più dura del torneo, con la Spagna che ha dominato la palla per lunghi periodi. Federico Chiesa ha segnato per l’Italia con un tiro ad arco al 60′, ma il subentrato Alvaro Morata ha pareggiato per la Spagna all’80’.

Morata, che è stato eliminato dalla formazione titolare per la prima volta in un torneo durante il quale ha ricevuto insulti verbali e persino minacce di morte dai suoi tifosi, sarà ancora una volta il capro espiatorio per la Spagna dopo aver parato un rigore di Gianluigi Donnarumma il prossimo giorno – dai rigori finali.

Mentre tornava al cerchio centrale con la testa china, Jorginho ha fatto il viaggio opposto e non ha commesso lo stesso errore.

Il centrocampista del Chelsea ha il suo stile quando si tratta di rigori e non ci ha rinunciato quando contava di più, scatenando una folla di festeggiamenti quando i giocatori dell’Italia si sono lanciati dal centrocampo.

READ  Lord El-Melloi II: Rail Zeppelin Nota di grazia I file di stato dell'anime TV ottengono un'edizione speciale - NEWS

Jorginho è stato deriso. Il Ct dell’Italia Roberto Mancini è stato abbracciato dal resto dello staff tecnico. I giocatori si sono allineati al limite dell’area e sono corsi insieme, tenendosi per mano, verso la folla.

Leonardo Bonucci è andato oltre, saltando i cartelloni pubblicitari per avvicinarsi ai fan impazziti i cui applausi rauchi hanno sollevato la squadra nel momento più difficile.

“Siamo lieti di offrire questo meraviglioso intrattenimento al popolo italiano”, ha affermato Mancini. Una partita da fare.

Con un record nazionale imbattuto in 33 partite, l’Italia giocherà la quarta finale europea e cercherà di vincere il titolo per la seconda volta, dopo il 1968.

È una storia di recupero per un paese che non è riuscito a qualificarsi per la Coppa del Mondo 2018.

“Questo gruppo è fantastico”, ha detto Mancini. “Tutti vogliono vincere, ma questo gruppo di giocatori voleva fare qualcosa di speciale”.

Hanno goduto dell’aura dei campioni sin dal primo giorno del torneo e rimarranno fermi anche fino all’ultimo giorno. Ma è stato nella casa del calcio inglese che la squadra ha avuto le sue partite più dure.

Contro l’Austria agli ottavi di finale, le italiane hanno preso i tempi supplementari a Wembley e hanno dovuto andare lontano anche contro la Spagna.

La Spagna domina il possesso

In un primo momento, la squadra priva di attaccanti ha sbalordito la nazionale spagnola, che è diventata una squadra più avanzata sotto Mancini, ma è stata data loro una clinica occasionale in possesso di palla e movimento a centrocampo.

Gli esperti difensori centrali Giorgio Chiellini e Bonucci sembravano a volte incerti, non sapendo se fare marcia indietro o seguire l’attaccante in forma Dani Olmo – che ha iniziato prima di Morata – a centrocampo.

READ  Peter Chelsom alla regia di "La bellezza degli squali"; La sua foto "Aman" arriva oggi su Netflix - Scadenza

La pressione spagnola ha anche portato ad alcune qualificazioni sorprendenti da dietro dall’Italia. Questo ha creato la migliore occasione per la squadra nel primo tempo quando il tiro di Ferran Torres ha richiesto una parata rasoterra di Donnarumma.

Gli italiani hanno avuto più problemi quando è entrato Morata come sostituto, ma a quel punto Chiesa li aveva portati in vantaggio dopo aver afferrato una palla vagante, tagliando dentro e tirando un tiro nell’angolo lontano. Questo è stato il suo secondo gol a Wembley in questo torneo, dopo aver segnato con uguale ammirazione contro l’Austria.

Il movimento di Morata ha ampliato la difesa dell’Italia per creare opportunità per Mikel Oyarzabal e Olmo. Poi ha segnato per la terza volta a Euro 2020.

Per un giocatore spesso accusato di sprecare occasioni quando ha tutto il tempo sotto porta, Morata ha mostrato la sua compostezza di lato con un tiro di sinistro dopo aver scambiato passaggi con Olmo al limite dell’area.

Morata ha afferrato una telecamera dietro la porta e ci ha spinto la faccia. Ma non aveva un posto dove nascondersi dopo essere diventato il secondo spagnolo a sbagliare ai rigori – dopo Olmo – dopo 30 minuti di tempo supplementare.

“Ha una grande personalità”, ha detto il Ct della Spagna Luis Enrique di Morata. “Voleva prendere un rigore anche se ha avuto dei momenti difficili in questa competizione”.

L’Italia ha iniziato i rigori con il tiro di Manuel Locatelli parato da Unai Simon, ma Andrea Belotti, Bonucci e Federico Bernardeschi hanno segnato prima di Jorginho.

La Spagna, tre volte campione d’Europa, ha battuto la Svizzera solo ai rigori per raggiungere Wembley. Dopo che la Croazia ha preso i tempi supplementari negli ottavi di finale, gli spagnoli hanno sicuramente fatto molta strada fino alle semifinali, ma il loro viaggio è finito lì.

READ  Come è stata ritratta la figlia di Tina Fey in Girls5Eva

“Tutti hanno reso l’Italia un grande candidato, ma abbiamo dimostrato di essere superiori a loro”, ha detto il centrocampista spagnolo Sergio Busquets.