Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

L’unica centrale nucleare iraniana viene chiusa d’emergenza | Notizie sull’energia nucleare

Il funzionario afferma che l’arresto temporaneo delle riparazioni è iniziato sabato e potrebbe durare fino a quattro giorni, il che potrebbe causare interruzioni di corrente.

La televisione di stato iraniana ha affermato che l’unica centrale nucleare iraniana è stata temporaneamente chiusa per “riforme tecniche”.

Un funzionario della compagnia elettrica statale, Ghulam Ali Rakhshanimhr, ha detto in un talk show che l’impianto di Bushehr è iniziato sabato e durerà “tre o quattro giorni”.

Ha aggiunto che potrebbero verificarsi interruzioni di corrente. Non ha fornito dettagli, ma questa è la prima volta che l’Iran segnala un arresto di emergenza dell’impianto situato nella città portuale meridionale di Bushehr.

È online nel 2011 con l’aiuto della Russia. L’Iran è tenuto a inviare barre di combustibile esaurito dal reattore alla Russia come misura per prevenire la diffusione di armi nucleari.

A marzo, il funzionario nucleare Mahmoud Jafari ha affermato che l’impianto potrebbe smettere di funzionare perché l’Iran non poteva acquistare pezzi di ricambio e attrezzature dalla Russia a causa delle sanzioni bancarie imposte dagli Stati Uniti nel 2018.

L’uranio prodotto in Russia, non in Iran, opera a Bushehr ed è soggetto al monitoraggio dell’Agenzia internazionale per l’energia atomica delle Nazioni Unite.

L’agenzia delle Nazioni Unite non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento sulla chiusura segnalata.

Abbas Aslani, ricercatore senior presso il Centro di studi strategici in Medio Oriente con sede a Teheran, ha dichiarato ad Al Jazeera che la chiusura potrebbe essere un duro colpo per l’approvvigionamento energetico già teso dell’Iran a causa dell’estrazione di criptovalute.

“Questo [shutdown] È più importante in termini di interruzioni di corrente rispetto al lato nucleare della struttura.

READ  Reimposizione delle restrizioni COVID a Melbourne dopo cinque casi rilevati | Notizie sulla pandemia di coronavirus

“Perché in questi giorni stiamo vedendo che il mining di criptovalute consuma elettricità nel paese e questo ha causato alcune interruzioni di corrente in passato.”

La costruzione iniziò a Bushehr, sulla costa settentrionale del Golfo Persico, sotto il dominio dello Scià d’Iran a metà degli anni ’70.

Dopo la rivoluzione islamica del 1979, la fabbrica fu ripetutamente presa di mira nella guerra Iran-Iraq. La Russia ha successivamente completato la costruzione della struttura.

L’impianto, situato in prossimità di faglie attive e costruito per resistere a forti terremoti, veniva periodicamente scosso. Negli ultimi giorni non sono stati segnalati terremoti di rilievo nella regione.