Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

L’icona dell’architettura del paesaggio Cornelia Oberlander muore all’età di 99 anni

Cornelia Oberlander, una pioniera del paesaggio il cui lavoro continua a definire Vancouver, è morta sabato all’età di 99 anni, giorni dopo che il Vancouver City Council ha votato per assegnarle il City Freedom Award.

Secondo la città, l’Oberlander è sfuggito alla persecuzione nazista in Germania all’età di 18 anni ed è immigrato negli Stati Uniti. Tra le prime coorti di donne si è laureata ad Harvard in Architettura del paesaggio.

In seguito si è stabilita a Vancouver, dove ha fondato la sua società di architettura paesaggistica, “portando con sé una visione degli ambienti urbani con sacche di natura che continuano a plasmare il nostro paesaggio urbano”, come afferma una dichiarazione della città.

I contributi di Oberlander includono Robson Square, il giardino sul tetto della Central Branch della Biblioteca pubblica di Vancouver, il VanDusen Botanical Garden Visitor Centre e l’idea di utilizzare i documenti come sedi naturali sulle spiagge pubbliche di Vancouver.

Se hai basato un registro su una spiaggia pubblica di Vancouver, devi ringraziare un Uberlander. (Evan Mitsui)

Ha anche progettato i paesaggi per il giardino dell’unità di combustione al Vancouver General Hospital, così come il Museo di Antropologia dell’Università della British Columbia e il CK Choi Building.

“I residenti e i visitatori di Vancouver continuano a beneficiare del sogno di Uberlander di” città verdi “che infondono armonia rurale e urbana”, secondo la dichiarazione della città.

Uberlander ha anche lasciato il segno a livello nazionale e internazionale, progettando paesaggi per abitazioni e stadi non di mercato in tutto il paese.

Ha aiutato a redigere le linee guida nazionali per la creazione di spazi di gioco in Canada e ha lavorato a progetti importanti come la National Gallery of Canada e la Canadian Chancery a Washington, DC.

Il sindaco Kennedy Stewart ha scritto nella dichiarazione che Oberlander era anche uno dei residenti ebrei più famosi di Vancouver.

“Durante il mese del patrimonio ebraico a maggio di quest’anno, onoriamo i suoi eccezionali risultati nel portare un design paesaggistico di livello mondiale in Canada, e in particolare a Vancouver. A nome del Consiglio, esprimo le mie più sentite condoglianze alla sua famiglia e ai suoi amici. Spero è la sua memoria, come una benedizione, ha detto la Stewart nella dichiarazione.

Oberlander ha contribuito al Central Rooftop Garden della Vancouver Public Library Central Branch. È stato rinnovato e aperto al pubblico nel 2018. (Biblioteca pubblica di Vancouver)

Il premio Freedom of the City è il premio più prestigioso di Vancouver, un onore dedicato a “individui che hanno guadagnato fama nazionale o internazionale nel loro campo e hanno portato riconoscimenti a Vancouver attraverso il loro lavoro”, secondo la città.

È stato insignito del primo City Freedom Prize nel 1936.

READ  Cosa aspettarsi da The Italian Daughter a North Scottsdale