Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Le restrizioni sono state estese al confine tra Canada e Stati Uniti mentre un membro del Congresso statunitense spinge per riaprire il piano

Il confine tra Canada e Stati Uniti rimarrà chiuso ai viaggi non essenziali almeno fino al 21 maggio.

Il segretario alla Pubblica Sicurezza Bill Blair ha twittato l’estensione questa mattina.

“Continueremo a basare le nostre decisioni sui migliori consigli di salute pubblica disponibili per mantenere i canadesi al sicuro dal COVID-19”, ha detto.

L’accordo di confine tra Canada e Stati Uniti, in vigore dal marzo dello scorso anno, vieta l’ingresso alla maggior parte dei viaggiatori che non sono cittadini canadesi, residenti permanenti o persone che entrano dagli Stati Uniti per motivi “essenziali”. La maggior parte delle persone che entrano nel paese sono tenute ad autoisolarsi per 14 giorni dopo il loro arrivo.

Per celebrare l’estensione, il membro del Congresso statunitense Brian Higgins, co-presidente del Northern Border Caucus, ha esortato i due governi a elaborare un piano per riaprire il confine comune.

“Sono passati 395 giorni dalla chiusura del confine tra Stati Uniti e Canada e la chiusura è stata prolungata per altri 30 giorni. Le famiglie sono distrutte, le persone che si amano, i genitori e i nipoti, incapaci di vedersi, non possono vedere l’un l’altro “, ha detto oggi alla Camera dei rappresentanti il ​​democratico di Buffalo, New York.

“Abbiamo bisogno di un piano per aprire il confine tra Stati Uniti e Canada. Con vaccini, maschere per il viso e una buona distanza fisica, possiamo farlo in modo sicuro e con successo”.

READ  Tifone Taoktai: il bilancio delle vittime sale a oltre 90 dopo che una violenta tempesta ha colpito l'India | India