Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Le restrizioni sono state allentate in sei regioni d’Italia

ROMA (Reuters) – Le misure di controllo per affrontare lo scoppio del COVID-19 in sei regioni d’Italia lunedì saranno allentate, ha detto venerdì il ministero della Salute, ma più di 400 persone sono morte ogni giorno nella popolazione nazionale.

L’Italia ha implementato un sistema a quattro livelli per determinare la quantità di restrizioni applicabili in ciascuna delle 20 regioni del paese.

Gran parte del nord industriale, che è stato gravemente colpito dall’epidemia per più di un anno, passerà dal rosso, il livello più alto, all’arancione.

Le regioni collegate sono Piemonte, Lombardia, Emilia-Romagna, Friuli, ma la Toscana al centro del paese e la Calabria a sud.

La Sardegna, invece, è l’unica zona che va da Arthur al rosso, mentre un mese fa era solo a un livello molto basso, il bianco, dove la vita è quasi normale.

In una zona rossa, puoi uscire di casa per andare a lavorare, per motivi di salute o per motivi impellenti.

In totale, lunedì ci saranno 16 aree in arancione e quattro aree in rosso. Niente è giallo o bianco.

A livello nazionale, il numero di nuove infezioni è diminuito del 30% negli ultimi cinque giorni rispetto alle infezioni precedenti, e il tasso di riproduzione del virus corona “R” è sceso da 0,98 a 0,92, secondo il National Institutes of Health (ISS). Quando è inferiore a 1, l’infezione diminuisce.

Venerdì le autorità italiane hanno segnalato altri 718 morti per l’epidemia, ma la Sicilia ha insistito sul fatto che il numero era salito a 258 morti negli ultimi “mesi precedenti”.

L’Italia, dopo la Gran Bretagna, ha il più alto numero di morti ufficiali in Europa e il settimo più alto al mondo, con 113.579 morti per COVID-19 da febbraio 2020.

READ  Cirque Italia porta spettacolo a Fort Myers | Notizie, sport, lavoro

(Angelo Amanda; versione francese di Bertrand Coach)