Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Le navi da crociera possono visitare i porti canadesi a novembre

Il ministro federale dei trasporti ha annunciato giovedì che le navi da crociera potranno tornare nelle acque canadesi il 1° novembre.

Il ministro Omar Alghabra ha affermato che le compagnie di crociera saranno tenute a “rispettare pienamente i requisiti di salute pubblica” per navigare nelle acque canadesi e attraccare nei loro porti.

I funzionari federali avevano originariamente esteso il divieto delle navi da crociera fino alla fine di febbraio. Parlando da Victoria giovedì, Al Ghabra ha affermato che il governo ritiene che sia possibile abbreviare il periodo di divieto poiché il paese ha compiuto progressi nelle vaccinazioni e ha ridotto il numero di casi di COVID-19.

Il divieto è stato devastante per le comunità portuali, che da tempo si affidavano al turismo. L’industria delle navi da crociera ha contribuito Oltre $ 4,1 miliardi all’economia canadese nel 2018 e creato 29.000 posti di lavoroSecondo l’International Cruise Line Association – Northwest e Canada.

Più di 2,3 miliardi di dollari di questa attività economica e circa 15.000 di questi posti di lavoro erano nella Columbia Britannica

Lo afferma la Greater Victoria Port Authority e l’industria in generale si sta preparando a riaprire completamente l’industria nel 2022.

“Mentre molte organizzazioni che operano nel settore delle crociere nel Greater Victoria hanno subito perdite finanziarie, la loro dedizione e il loro impegno nel settore non sono diminuiti nell’ultimo anno e mezzo”, ha affermato in una nota.

L’autorità portuale di Charlottetown ha affermato che era improbabile che le navi attraccassero all’isola del Principe Edoardo prima della fine di quest’anno, ma ha convenuto che il settore avrebbe tenuto d’occhio la stagione primaverile.

READ  Ecco perché hot dog e panini non sono in numero uguale
L’autorità portuale di Charlottetown una volta pensava che la stagione delle navi da crociera 2020 sarebbe stata il suo “anno più grande di sempre”, con 97 visite programmate. Le entrate sono completamente svanite quando il divieto delle navi da crociera è entrato in vigore nel marzo 2020 a causa della pandemia di COVID-19. (CBC)

“Non c’è dubbio che è stato difficile per tutti coloro che sono coinvolti in qualsiasi parte dell’industria del turismo, quindi penso che sarà una giornata molto emozionante e molto istruttiva per tutte le persone che assisteranno a una crociera. [ships] Sono tornato a Charlottetown”, ha detto il CEO Mike Cochrane a CBC News.

“Non vediamo l’ora di lavorare con i nostri funzionari sanitari regionali… per garantire che sia un ritorno sicuro e forte per l’industria delle navi da crociera del Canada”.