Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Le compagnie low cost aprono le rotte in Italia mentre ripartono gli stand Alitalia

Mentre continua il lancio di un successore di Alitalia, i vettori low cost Ryanair (RYA.I) e Wizz stanno crescendo di numero sulle rotte domestiche italiane, catturando quote di mercato dal nuovo vettore prima ancora che inizi il viaggio.

Italia Trasporto Aereo (ITA) è il nome della nuova compagnia aerea di proprietà statale indipendente dalla fallita Alitalia che Roma prevede di avviare, ma i colloqui con la Commissione europea lo hanno spinto al più presto ad agosto.

Ryanair, la più grande compagnia aerea low cost d’Europa, quest’estate si sta espandendo a più di 100 rotte nazionali dalle 60 prima della pandemia.

Secondo la società di consulenza AlixPartners, potrebbe superare Alitalia sul proprio terreno di casa nel secondo trimestre.

AlixPartners prevede che il segmento dei posti domestici offerti da Ryanair salga al 35% dal 32% prima della pandemia, mentre AlixPartners si è ridotto al 32% dal 41% nel trimestre conclusosi il 30 giugno.

Gli operatori di bilancio tra cui easyJet (EZJ.L) potrebbero rappresentare fino al 67% della capacità di volo nazionale nel secondo trimestre, ha affermato AlixPartners.

Questo è in aumento rispetto al 54% prima della pandemia ed è già ben al di sopra della media europea di circa il 40%.

“Ora stiamo passando al livello successivo” in Italia costruendo basi all’estero e spostandoci nel mercato domestico “molto importante”, ha detto a Reuters Joseph Faraday, CEO di Wizz Air.

“Questo è il momento di emergere, poiché l’industria sta attraversando alcune difficoltà”.

AlixPartners ha affermato che Wizz è destinata a crescere da zero al 10% del mercato interno quest’estate.

“Poiché non ha concorrenti, le compagnie aeree low cost fanno quello che vogliono”, ha affermato Franco Gattignoni, presidente della principale compagnia di viaggi italiana Gattinoni.

READ  Lo studio di laboratorio afferma che i panini al tonno della metropolitana non contengono DNA di tonno

“Abbiamo lasciato tutto nelle mani di persone che pensano solo al guadagno e non al benessere del settore”.

Come molti sul mercato, Gattinoni teme che i vettori economici che aggiungono rapidamente capacità quando le tariffe aeroportuali sono basse possano scomparire altrettanto rapidamente quando emergono migliori opportunità altrove, una tattica che descrive come un “mordi e fuggi”.

Negli ultimi mesi, Ryanair e Wizz hanno acquisito slot temporanei presso l’aeroporto di Milano Linate, concludendo accordi scontati con aeroporti secondari.

Entrambi hanno inoltre rafforzato la loro presenza presso l’hub Alitalia di Roma-Fiumicino, dove Ryanair ha raddoppiato a sei il numero di aeromobili che ha costruito lì quest’estate.

Comunicazioni aeronautiche

Fondamentalmente, queste compagnie aeree non facilitano i collegamenti diretti con i voli a lungo raggio, minando il potenziale del modello hub-and-spoke utilizzato dai grandi concorrenti europei come Air France (AIRF.PA) e Lufthansa (LHAG.DE).

Ryanair, che per anni è stata la più grande compagnia aerea a volare dall’Italia all’Unione Europea, afferma che le sue tariffe basse e i voli diretti dagli aeroporti secondari sono diventati un motore dell’economia italiana – e che le compagnie aeree statali e le agenzie di viaggio non hanno alcun ruolo nei viaggi di breve durata.

“Ryanair è parte integrante della vita italiana. Ha voli che Alitalia non ha mai operato prima”, ha affermato Eddie Wilson, CEO di Ryanair DAC, la più grande compagnia aerea del Gruppo Ryanair, che afferma di avere 630 rotte quest’estate da e per l’Italia. aeroporti.

Wilson ha affermato che l’aumento della capacità italiana è stato trainato da un boom dei viaggi nazionali dopo la pandemia, ma ammette che Ryanair è desiderosa di ottenere convertitori a basso costo tanto quanto lo ha fatto quando i vettori a servizio completo si sono ritirati sulla scia della crisi del 2008 .

READ  La sentenza italiana potrebbe facilitare l'ulteriore sviluppo del fotovoltaico - international pv magazine

“Volare local porta un futuro cliente che può essere mantenuto”, ha affermato Michele Morey, amministratore delegato di AlixPartners Italia. “I vettori low cost sono generalmente molto bravi a gestire i dati dei clienti e a comunicare direttamente con i clienti”.

L’espansione a basso costo dell’Italia riflette i movimenti in tutta Europa, dove le compagnie aeree a servizio completo sono più vulnerabili ai viaggi a lungo raggio e d’affari e si prevede che i settori saranno più lenti a riprendersi.

James Halstead, managing partner di Aviation Strategy, ha affermato che il COVID-19 “potrebbe essere un punto di svolta per i tre vettori low cost europei”.

Strategia Eta

L’amministratore delegato di ITA Fabio Lazzerini ha riconosciuto ad aprile che la mancanza di presenza di Alitalia sul mercato aveva lasciato spazio a una “vigorosa campagna da parte dei concorrenti”.

Ha detto che ITA avrebbe stretto una partnership commerciale con una compagnia aerea a servizio completo per contrastare l’espansione dei concorrenti attenti al budget.

Ciò indica una strategia di concorrenza indiretta con artisti del calibro di Ryanair e Wizz, che consente loro di concentrarsi su aree in cui possono dominare.

Ha affermato Stephen Furlong, analista di Davey Stockbrokers, che ritiene che l’ITA dovrà concentrarsi su rotte ad alto margine verso le principali città globali, voli diretti a lungo raggio verso destinazioni secondarie e alcune importanti rotte domestiche.

Questo renderà ITA – e Air Italy – una “bestia diversa” dalle tradizionali compagnie aeree con enormi hub.

“In definitiva deve essere un processo più snello”, ha detto Furlong.

I nostri criteri: Principi di fiducia di Thomson Reuters.