Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

La Siria intercetta gli attacchi israeliani vicino a Latakia nel Mediterraneo | Notizie di conflitto

La Siria non ha fornito dettagli sulle vittime, ma ha detto che una fabbrica di plastica civile è stata colpita durante l’attacco prima dell’alba a Latakia.

I media ufficiali hanno affermato che le difese aeree siriane hanno intercettato un attacco israeliano in diverse aree nel nord-ovest della Siria, inclusa la città costiera di Latakia lungo la costa mediterranea.

L’attacco israeliano all’alba di mercoledì ha preso di mira anche la città di Haifa, a est di Latakia e Masyaf, nel governatorato di Hama.

E i media ufficiali avevano riferito in precedenza di esplosioni vicino a Latakia che i residenti hanno sentito in giro per la città e nei suoi sobborghi.

L’esercito israeliano non ha commentato immediatamente. Israele raramente ammette raid e attacchi individuali.

La Siria non ha fornito dettagli sulle vittime, ma ha detto che una fabbrica di plastica civile è stata colpita nella città di Latakia.

Negli ultimi mesi, Israele ha intensificato la cosiddetta “guerra ombra” contro obiettivi legati all’Iran all’interno della Siria, secondo fonti dell’intelligence occidentale, che hanno affermato che i raid hanno principalmente come obiettivo centri di ricerca per sviluppare armi e convogli militari che trasportano missili dal Libano. in Siria. .

Secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani con sede nel Regno Unito, negli ultimi mesi gli attacchi israeliani in Siria hanno già ucciso dozzine di combattenti del governo e dei loro alleati.

Un attacco delle forze israeliane su diverse aree della Siria a gennaio ha ucciso 10 soldati siriani e almeno 47 combattenti alleati.

Le milizie per procura iraniane guidate da Hezbollah libanesi ora controllano vaste aree nella Siria orientale, meridionale e nordoccidentale, così come diversi sobborghi intorno a Damasco.

READ  Un diplomatico canadese dice che il governo lo ha riportato a Cuba con una lesione cerebrale traumatica "Non avrei dovuto essere riportato lì"

Controllano anche le aree di confine libanese-siriane.

Israele ha affermato che il suo obiettivo è porre fine alla presenza militare iraniana in Siria, che secondo fonti di intelligence occidentali si è espansa negli ultimi anni.