Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

La ricerca mostra che il teschio umano trovato in Cina nel 2015 ha 1,5 milioni di anni – Rust Wire

Pechino, 7 luglio 2021, venerdì

Di tanto in tanto continuano ad emergere prove che la civiltà cinese sia molto antica. Un teschio umano di 1,5 milioni di anni è stato trovato in questo misterioso paese vicino. Sebbene questo cranio umano sia utile per la ricerca sull’evoluzione umana. Sembra che un nuovo capitolo della storia sia legato all’analisi dei fossili. Questo è un gruppo di umani che si crede essere vicino a Thienderdale. Ricorda che i Neanderthal sono considerati parenti stretti degli umani moderni. I ricercatori cinesi hanno chiamato il fossile del cranio umano appena scoperto Homo longi, o Dragon Man. Questa è la più grande scoperta in 20 anni, afferma Chris Stringer, professore di ricerca al Natural History Museum di Londra.

Si ritiene che il teschio umano sia stato trovato nel XIX secolo da operai cinesi che stavano costruendo uno stagno sul fiume Songhua nella provincia di Harbin. Il teschio era nascosto in un pozzo per evitare che cadesse nelle mani dei giapponesi. Ha detto la tana di suo figlio prima della sua morte. Il cranio è stato scoperto nel 2012, ma è stato sigillato dopo due anni di ricerche. Il professor Qiangjie della Xiao University ha usato una tecnica geochimica per stimare che il cranio avesse 1,5 milioni di anni.

Questo teschio è simile alla spina dorsale umana. Questo teschio è molto più antico degli umani moderni. Con l’aiuto di un programma, si è scoperto che è più vicino agli umani moderni che ai Neanderthal. I ricercatori ritengono che dovesse essere un uomo di 70 anni con un naso molto grande. Questa persona ha un corpo pesante che non dovrebbe essere un problema nemmeno al freddo.

READ  I motori della navicella spaziale russa Soyuz MS-17 sparano per incenerimento diorbit - Science & Space