Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

La prevalenza variabile delta raddoppia in BC poiché i federali non vaccinati avvertono della vulnerabilità

Vancouver – Il Centro per il controllo delle malattie della Columbia Britannica riferisce che una preoccupante variante delta è raddoppiata in prevalenza, nonostante una diminuzione complessiva dei casi di COVID-19. La notizia arriva quando i vaccini delle prime dosi iniziano a stabilizzarsi e i funzionari sanitari federali avvertono che i non vaccinati sono sempre più a rischio.

Nel tardo pomeriggio di venerdì, la BCCDC ha pubblicato il suo “Aggiornamento settimanale sulle variabili di interesse (VOC)”. Il grafico in esso mostra che dopo un breve calo, la variante delta è passata dal 6% dei casi nella Columbia Britannica Dal 12 giugnoal 12 percento Dal 19 giugno.

Il rapporto afferma che “BC è passato al sequenziamento dell’intero genoma su tutti i campioni positivi”, che ora mostra 970 casi di variante delta, identificata nei laboratori come B.1.617.2, rilevata per la prima volta in India e rapidamente diffusa in molti paesi.

La variante B.1.1.7 Alpha, identificata per la prima volta nel Regno Unito, si trova nel 48% dei casi nella Columbia Britannica, mentre la variante gamma P.1, identificata per la prima volta in Brasile, è scesa al 40%.

Le statistiche allarmanti arrivano lo stesso giorno in cui il capo dell’ufficiale medico canadese ha avvertito che il modello osservato in altri paesi – di persone non vaccinate che si infettano facilmente con la variante delta e porta ad un aumento dei casi – potrebbe verificarsi anche nel nostro paese.

“Le esperienze in altri paesi sottolineano la necessità di una vigilanza continua con l’aumento della copertura vaccinale”, La dottoressa Theresa Tam ha detto:, il principale funzionario della sanità pubblica canadese, venerdì.

READ  Kim della Corea del Nord: la situazione alimentare è "tesa" a causa dell'epidemia e del tifone | Notizie sulla pandemia del virus corona

“Inoltre, l’allentamento e il graduale allentamento delle misure e della risposta ai potenziali cambiamenti nell’attività della malattia devono essere controllati fino a quando i tassi di infezione non salgono a livelli bassi e gestibili”, ha affermato Tam. “Ad esempio, il Regno Unito ha allentato lentamente e con cautela le misure man mano che i tassi di infezione diminuiscono e la copertura vaccinale si espande, ma ha visto una recente ripresa a causa dell’emergere e della prevalenza del delta variabile nelle persone più giovani in gran parte non vaccinate”.

Israele ha appena Ha riportato il suo stato di maschera interiore 10 giorni dopo averlo sollevato, i casi aumentano improvvisamente; La variabile delta e i bambini non vaccinati erano tra i principali fattori identificati dai funzionari.

Uno spettacolo di modellismo perfetto prevede che, a meno che il Canada non superi l’80% della popolazione totale vaccinata, il paese potrebbe vedere una quarta ondata in autunno e in inverno.

La Columbia Britannica ora ha 76,2 per cento delle persone ammissibili الاص Dai 12 anni in su, ma le prime dosi sono stabilizzate. Mentre quasi tutte le persone completamente vaccinate sembrano avere sintomi da lievi a inesistenti se infettate dalle varianti, le persone non protette sono altamente suscettibili al delta, che è 1,5 volte più contagioso e due volte più virulento della variante alfa.

Finora, 3.530.063 colombiani britannici hanno avuto almeno un colpo. Secondo Statistics Canada, c’erano circa 4442.000 persone di età superiore ai 12 anni nella contea nel 2020, il che significa che quasi 1 milione di persone potrebbero essere vaccinate contro il COVID-19 e le sue varianti attualmente non protette.