Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

La Cina fa piani per futuri studi spaziali

L’Amministrazione spaziale nazionale cinese ha annunciato che gli esperti stanno lavorando per sviluppare il programma spaziale cinese, per includere lo studio degli asteroidi e dei sistemi di Giove, e per raccogliere le informazioni necessarie su Marte e sulla regione polare della Luna.

In una conferenza stampa a Pechino, Xu Hongliang, rappresentante della China National Space Administration (CNSA), ha indicato che entro il 2025 la Cina intende lanciare una sonda la cui missione è raccogliere e studiare campioni da un asteroide in orbita attorno alla Terra. colpevole.

Leggi di più

Ha aggiunto che entro il 2030 la Cina prevede di lanciare una missione per raccogliere campioni da Marte, studiare i sistemi di Giove e tornare sulla Terra.

Inoltre, la Cina intende lanciare le sonde Chang’e-6 e Chang’e-7 sulla luna entro i prossimi cinque anni, per studiarne condizioni e risorse e raccogliere campioni dalle sue regioni polari.

Il rappresentante dell’amministrazione ha annunciato che alla fine del 2022 la Cina completerà la costruzione della sua stazione spaziale nazionale, dove gli astronauti potranno sostare a lungo per condurre esperimenti scientifici.

“Dobbiamo coordinarci tra la scienza spaziale e la tecnologia spaziale e l’uso delle tecnologie spaziali in conformità con il principio di fattibilità tecnica, capacità finanziarie e supporto scientifico e tecnico”, ha affermato.

Secondo lui, i piani futuri includono anche lo sviluppo di missili da trasporto superpesanti, sistemi di trasporto spaziale riutilizzabili e Internet satellitare.

Ha aggiunto: “La Cina ha assistito a nuove scoperte nella missione della sonda Tianwen 1, che ha completato con successo un volo interplanetario ed è atterrata silenziosamente sulla superficie del Pianeta Rosso. Il successo del volo orbitale, l’atterraggio della sonda e il suo movimento silenzioso sulla superficie di Marte, mettono la Cina tra i pionieri dell’esplorazione mondiale.Per la prima volta, la Cina è riuscita a comunicare su una distanza di 400 milioni di chilometri e a ricevere informazioni scientifiche sul pianeta direttamente dalla sonda di Marte (la sonda).

READ  I gas serra riducono la stratosfera

Fonte: RIA Novosti