Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

La causa contro i vicini rumorosi fa pagare ai proprietari di appartamenti BC $ 2.500 di danni

Vancouver – La musica ad alto volume e le conversazioni vivaci sono costate a due proprietari di appartamenti della Columbia Britannica più di 2.500 dollari dopo che i vicini del seminterrato li hanno denunciati per diverse notti di sonno interrotto.

In una sentenza pubblicata online la scorsa settimana, il tribunale civile della provincia ha ritenuto Seyed Mohsen Hashemi Safat e Hirad Abbaspour responsabili di “rumore irragionevole” proveniente dalla loro unità tra le 22:00 e le 7:00 in 16 notti diverse da febbraio ad agosto 2020.

I vicini Yang Zhou e Felix Tan al piano di sotto hanno detto che il baccano proveniente dalla casa a volte era troppo forte, costringendoli a dormire in casa di un parente.

Mentre Safat e Abbaspour hanno negato di aver causato alcun inconveniente, la corte ha osservato che i loro vicini erano dotati di ampie prove che includevano “diverse registrazioni audio, e-mail scritte al gestore della proprietà quando è stato notato del rumore, e dichiarazioni dei residenti.” altre classi”.

C’era anche un video che ha catturato una lettura DB dal vivo fuori dalla porta d’ingresso di Safat e Abbaspor.

Scritto da Julie K. Il membro del tribunale Gibson ha dichiarato nella sua decisione: “Il suono registrato è una conversazione ad alto volume e musica ripetitiva con un’importante componente di basso”.

“Le registrazioni del rumore dei ricorrenti a volte mostrano un rumore di oltre 50 decibel, che trovo di un volume irragionevole di notte in un condominio con più unità”.

La decisione non specifica dove vivono le parti, ma fa riferimento a un regolamento di Burnaby che limita i residenti a 45 decibel – una misurazione di decibel ponderata in base all’udito umano – dopo le 22:00.

READ  Nella nuova serie italiana 'Zero' su Netflix, l'eroe nero nascosto fa i suoi superpoteri: NPR

Safat e Abbaspour hanno sostenuto che la controversia dovrebbe essere affrontata dagli strati dell’edificio, che avevano un regolamento che vietava il rumore irragionevole, ma è stato annullato. Gibson ha osservato che il Civil Decision Court Act della Columbia Britannica consente ai tribunali per controversie di modesta entità di avere giurisdizione su alcune questioni di classe.

Chu e Tan hanno chiesto $ 200 a notte per il rumore irragionevole, per un totale di $ 3.200, più $ 795 di risarcimento per tre giorni in cui hanno affermato di aver lavorato a causa della mancanza di sonno.

Gibson ha affermato che i proprietari dell’appartamento non sono riusciti a fornire la prova del loro tempo libero dal lavoro e hanno utilizzato una formula diversa per il risarcimento basata su precedenti decisioni di molestie sul rumore.

Chu e Tan hanno ricevuto 2.500 dollari di risarcimento, più circa 335 dollari di tasse e interessi prima della condanna.