Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Kim della Corea del Nord: la situazione alimentare è “tesa” a causa dell’epidemia e del tifone | Notizie sulla pandemia del virus corona

Il leader del paese presiede la riunione del partito per risolvere le questioni economiche, oltre a indirizzare la sua nuova politica nei confronti della nuova amministrazione statunitense.

Il leader nordcoreano Kim Jong Un ha chiesto misure per affrontare la situazione alimentare “tesa” del Paese a causa dell’epidemia di coronavirus e dei cicloni tropicali dello scorso anno, che hanno distrutto il raccolto, secondo quanto riportato dai media statali.

Kim ha dichiarato a una riunione completa del Comitato centrale del Partito dei lavoratori al governo che l’economia generale è migliorata nella prima metà dell’anno, con una produzione industriale totale in crescita del 25% rispetto all’anno precedente, ha affermato l’agenzia di stampa centrale coreana.

Ma ha notato una “serie di deviazioni” negli sforzi del partito per attuare i piani a causa di diversi ostacoli, in particolare la mancanza di scorte di cibo.

“La situazione alimentare della gente è ora tesa poiché il settore agricolo non è riuscito ad attuare il suo piano di produzione di grano a causa dei danni causati dal tifone dello scorso anno”, ha detto Kim.

Il comitato, che si è riunito martedì, ha fissato obiettivi e compiti per raggiungere il suo nuovo piano economico quinquennale che aveva fissato nella precedente sessione di febbraio, compreso l’aumento della produzione di cibo e minerali.

Piano quinquennale fallito

L’agenzia ha affermato che il partito si è impegnato a dirigere tutti gli sforzi verso l’agricoltura quest’anno e a discutere i modi per affrontare la pandemia di COVID-19.

Kim ha chiesto di adottare misure per ridurre l’impatto dei disastri naturali come chiave per raggiungere gli obiettivi di quest’anno.

READ  Netanyahu ha lottato per rimanere al potere lo scorso fine settimana come primo ministro israeliano

A gennaio, Kim ha affermato che il suo precedente piano economico quinquennale era fallito in quasi tutti i settori, a causa della cronica carenza di energia e cibo esacerbata dalle sanzioni, dall’epidemia e dalle inondazioni.

Ha anche affermato che il protrarsi dell’epidemia richiede al partito di intensificare i propri sforzi per fornire cibo, vestiti e alloggi ai cittadini.

Secondo Yonhap, l’agenda della riunione della dirigenza, la terza nel suo genere solo quest’anno, prevedeva anche il tema dell’“analisi” dell’attuale situazione internazionale e della direzione del partito. [KCNA via AFP]

La Corea del Nord non ha confermato ufficialmente alcun caso di COVID-19, un’affermazione che i funzionari di Seoul hanno contestato.

Ma il paese solitario ha imposto rigorose misure anti-virus, comprese le chiusure delle frontiere e le restrizioni ai viaggi nazionali.

COVAX, un’iniziativa globale per condividere i vaccini COVID-19 con i paesi poveri, ha affermato che fornirà quasi due milioni di dosi alla Corea del Nord, ma la spedizione è stata ritardata a causa di lunghe consultazioni.

Secondo Yonhap, l’agenda della riunione della leadership, la terza nel suo genere solo quest’anno, includeva anche il tema “Analisi dell’attuale situazione internazionale e la direzione corrispondente del nostro partito”.

Gli Stati Uniti e la Corea del Sud non sono stati menzionati per nome.

L’incontro ha attirato l’attenzione tra le aspettative che Pyongyang possa anche rivelare la sua politica nei confronti di Washington e Seoul, dopo che la nuova amministrazione del presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha completato la revisione della politica della Corea del Nord.

I colloqui tra Stati Uniti e Corea del Nord sono in stallo da mesi sulla questione della denuclearizzazione e della revoca delle sanzioni.

Secondo la Central News Agency, l’incontro continuerà ma non ha detto quanti giorni.