Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Italiani che vivono nel Regno Unito con una doppia fiducia in chi tifare nella finale di Euro

È nato da genitori italiani a Stridham, a sud di Londra, e sta cercando di essere filosofico.

“È bello”, ha detto. “Chi vince domenica sera è la squadra che tifo!”

La selezione per le visite più recenti è molto semplice, ma molti di loro apprezzano anche il conflitto che devono affrontare.

Federico Berti, 29 anni, dell’Austria Bullcinella a Twickenham, che lavora nel Regno Unito da due anni, ha dichiarato: “I nostri clienti mi dicono che voglio supportare il Regno Unito, ma sono italiano. Voglio supportare l’Italia. Questo dovrebbe essere molto difficile per chi parla inglese e italiano.

“Se l’Italia vince, spero che i tifosi si comportino bene e poi si divertano. I tifosi inglesi avevano una pessima reputazione con gli italiani e hanno rotto le cose”.

Anche le celebrità di origine italiana, essendo italiane, sono una parte importante della loro immagine pubblica e godono di una fede divisa.

Il campione italiano Jackie e il capitano del BBC Question Team Frankie Tetori hanno dichiarato: “È insolito per me essere in questa posizione con una fede completamente divisa.

“Sono italiano, ma vivo qui. Ho ragazzi inglesi di origine italiana. Assolutamente straordinari.”

L’emittente e musicista Paul Camposini ha dichiarato al The Telegraph: “La gente trema al ricordo del calcio di rigore di Southgate contro la Germania nel 1996, ma mi perseguita più di qualsiasi calcio di rigore dell’Inghilterra. Roberto Baggio manda la palla al bar nella finale dei Mondiali del 1994. contro il Brasile.

“Non ho superato il brutto test di cricket di Norman Debbie, ma non posso perdere. Sono metà italiano, un quarto inglese, ottavo tedesco e ottavo irlandese, quindi chi vince lo faccio”.

READ  Cello Italia espande l'alleanza con Ironman, sella co-timbrata | Sociale

A Bedford, una delle più grandi comunità italiane in Inghilterra – attratta per la prima volta da posti di lavoro nell’industria dei mattoni negli anni ’50 – c’era una sensazione simile.

Giovanni Esposito, 18 anni, è nella foto a sinistra con suo padre, il proprietario della sua famiglia The Bakery, il ristorante Sabori del Sud e la Poteca de Calabria Delicatessen, che ha detto: “Io sosterrò l’Italia, la mia ragazza inglese, lei sosterrà Inghilterra. Come una famiglia. “