Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Investigatori americani perquisiscono l’ufficio di Rudy Giuliani a Manhattan

Mercoledì, gli agenti federali degli Stati Uniti hanno fatto irruzione nella casa e nell’ufficio di Rudy Giuliani a Manhattan, confiscando computer e telefoni cellulari in una grande escalation delle indagini del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti sugli affari dell’avvocato personale dell’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump.

Giuliani, l’ex sindaco di New York, 76 anni, celebrato una volta per la sua leadership sulla scia degli attacchi dell’11 settembre, è sotto sorveglianza federale da diversi anni a causa dei suoi legami con l’Ucraina.

Gli agenti hanno perquisito la casa di Giuliani in Madison Street e il suo ufficio in Park Avenue, hanno detto all’Associated Press persone che hanno familiarità con le indagini.

I mandati di arresto, che richiedono l’approvazione dei livelli superiori del Dipartimento di Giustizia, indicano che i pubblici ministeri ritengono di avere una probabile causa per Giuliani che commette un crimine federale, sebbene non garantiscano che le accuse verranno eseguite.

Un terzo mandato di perquisizione è stato emesso al telefono dell’avvocato di Washington Victoria Tunesing, ex procuratore federale e stretto alleato di Giuliani e Trump. Il suo studio legale ha rilasciato una dichiarazione affermando di essere stata informata che non era l’obiettivo di un’indagine.

L’inchiesta riguarda in parte rapporti con l’Ucraina

L’ambito completo dell’indagine non è chiaro, ma è almeno parzialmente correlato ai rapporti di Giuliani in Ucraina, hanno detto all’AP funzionari delle forze dell’ordine.

Le persone che hanno discusso le ricerche e gli sviluppi mercoledì non hanno potuto farlo pubblicamente e hanno parlato con l’AP a condizione di anonimato.Il New York Times ha pubblicato le notizie di ricerca per la prima volta.

READ  Coronavirus: la Cina traccia una "linea di separazione" sulla vetta dell'Everest
Mercoledì un custode è stato visto nella Residenza Giuliani a Manhattan. Un altro mandato di perquisizione è stato emesso anche presso l’ufficio di Giuliani a New York City. (Andrew Kelly / Reuters)

In una dichiarazione rilasciata tramite il suo avvocato, Giuliani ha accusato le autorità federali di “corruzione dei doppi standard”, citando accuse che aveva spinto contro eminenti democratici, e ha affermato che il Dipartimento di Giustizia stava “esercitando crudamente i diritti costituzionali di chiunque fosse coinvolto, o difendesse legalmente ex presidente. “Donald J. Trump”.

“Il signor Giuliani rispetta la legge e può provare che il suo comportamento di avvocato e di cittadino è stato del tutto legale ed etico”, si legge nel comunicato.

Un portavoce del ministero della Giustizia non ha risposto immediatamente a una richiesta di commento. L’ufficio del procuratore degli Stati Uniti a Manhattan e l’ufficio dell’FBI a New York hanno rifiutato di commentare mercoledì.

L’indagine federale sui rapporti con l’estero e gli affari di Giuliani è stata interrotta lo scorso anno a causa di una disputa sulle tattiche investigative in quanto Trump ha cercato invano di essere rieletto e in mezzo al ruolo di primo piano di Giuliani nel contestare i risultati delle elezioni in seguito.

Giuliani con l’ex presidente degli Stati Uniti Donald Trump a Bedminster, nel New Jersey, nell’agosto 2020. (Susan Walsh / Associated Press)

Le incursioni sono arrivate mercoledì Mesi dopo che Trump ha lasciato l’incarico Ha perso la capacità di perdonare gli alleati per crimini federali. Lo stesso ex presidente non gode più delle protezioni legali che una volta lo Studio Ovale gli ha dato, sebbene non vi siano indicazioni che Trump sia sotto osservazione in questa indagine.

Molte persone sono cadute nell’orbita di Trump prima dell’FBI, in particolare l’indagine del consigliere speciale Robert Mueller sull’interferenza elettorale russa. Ma la maggior parte di quei casi criminali o fallì o fallì. Giuliani è diverso.

Giuliani fu fondamentale negli sforzi dell’allora presidente per scavare alla ricerca di sporcizia contro il rivale democratico Joe Biden e Per esercitare pressioni sull’Ucraina affinché indaghi su Biden e suo figlio Hunter – Lui stesso sta ora affrontando un’indagine fiscale penale da parte del Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti.

Anche Giuliani Ha cercato di minare l’ex ambasciatore degli Stati Uniti in Ucraina Mary Jovanovic, che è stata licenziata su ordine di Trump, ha incontrato più volte un deputato ucraino che ha rilasciato registrazioni modificate di Biden nel tentativo di screditarlo prima delle elezioni.

I media si sono riuniti fuori dall’appartamento di Giuliani mercoledì. Funzionari delle forze dell’ordine hanno detto ai media che l’indagine era almeno in parte collegata ai suoi rapporti in Ucraina. (Andrew Kelly / Reuters)

L’avvocato di Giuliani, Robert Costello, ha affermato che le note includevano un’accusa secondo cui Giuliani non si era registrato come agente straniero e che i documenti investigativi menzionavano John Solomon, un ex editorialista e commentatore frequente di Fox News con stretti legami con Giuliani, che ha fatto accuse. che sono privi di fondamento o infondati. La sanità include l’Ucraina e Biden durante le elezioni del 2020.

I tabulati telefonici rilasciati dalla Camera dei Rappresentanti Democratica nel 2019 a seguito del primo processo di impeachment di Trump hanno mostrato frequenti contatti che coinvolgono Giuliani, Solomon e Lev Parnass, uno dei soci di Giuliani che è stato incriminato con l’accusa di utilizzare denaro straniero per contribuire illegalmente alla campagna.

Contattato mercoledì, Solomon ha detto che era la sua notizia che il Dipartimento di Giustizia era interessato a eventuali contatti che aveva avuto con Giuliani, anche se ha detto che non era del tutto sorprendente date le questioni sollevate nel primo processo di impeachment di Trump.

Di Giuliani, Soliman ha detto: “È stato qualcuno che ha cercato di trasmettermi le informazioni. Non ho usato la maggior parte”. “Se dovessero guardarlo, non ci sarebbe nulla di sorprendente al riguardo.”

Suleiman ha detto: Tutto era in bella vista. Ha detto che credeva che i suoi rapporti “hanno superato la prova del tempo” e ha sottolineato che “non era a conoscenza di un singolo errore di fatto” in nessuna delle sue storie.

L’ex datore di lavoro di Solomon, The Hill, ha pubblicato l’anno scorso una recensione di alcune delle sue colonne e ha stabilito che mancavano di contesto e mancavano rivelazioni importanti. Suleiman ha precedentemente lavorato per l’Associated Press, che ha lasciato nel 2006.

Il Dipartimento di Giustizia di Trump non permetterà che vengano ordinate perquisizioni

Il Federal Foreign Agents Registration Act richiede che le persone che esercitano attività di lobby per conto di un governo o entità straniera si registrino presso il Dipartimento di giustizia. La legge un tempo oscura volta a migliorare la trasparenza ha raccolto molta attenzione negli ultimi anni, in particolare durante l’indagine Mueller, che ha scoperto una serie di operazioni di influenza straniera negli Stati Uniti.

I pubblici ministeri federali dell’ufficio di Manhattan, lo stesso Giuliani, che una volta lo guidò – che negli anni ’80 figurava con processi di alto profilo per figure mafiose – ha spinto l’anno scorso a emettere un mandato di perquisizione.

Quelle includevano alcune delle chiamate di Giuliani, ma i funzionari del Dipartimento di Giustizia di Trump non hanno acconsentito alla richiesta, secondo diverse persone che hanno insistito sull’anonimato per parlare delle indagini in corso di cui erano a conoscenza.

I funzionari dell’ufficio dell’allora procuratore generale hanno sollevato preoccupazioni sulla portata della richiesta, che ritenevano contenesse comunicazioni che potrebbero essere coperte da concessione legale tra Giuliani e Trump, e su come sono stati ottenuti i record, hanno detto tre persone. .