Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

iN VIDEO: Chi è l’astronauta mentre il volo spaziale privato accelera? | iNFOnews

File – In questa foto dell’11 gennaio 1961, il tenente dei marine John Glenn raggiunge i controlli all’interno di un trainer per la procedura con capsule di Mercurio mentre dimostra come il primo astronauta americano viaggerà nello spazio durante una dimostrazione presso il National Aeronautics and Space Administration Research Center di Langley Field, Virginia Nel 2021, mentre sempre più aziende iniziano a vendere biglietti spaziali e ad aprire l’universo per viaggiare come mai prima d’ora, una domanda incombe su tutte le altre. Chi può definirsi un astronauta?

Credito immagine: (foto / file AP)

26 maggio 2021 – 6:00

Cape Canaveral, Florida (AFP) – Man mano che sempre più aziende iniziano a vendere biglietti per lo spazio, sorge una domanda: chi può definirsi un astronauta?

È già un problema complesso e sta per diventare sempre di più man mano che i ricchi raccolgono posti su astronavi e persino interi viaggi per se stessi e il loro entourage.

Astronauti? Astronauti dilettanti? Turisti spaziali? Spettatori dello spazio? Rocket Riders? O, come dicono i russi da decenni, partecipanti al volo spaziale?

Il nuovo presidente della NASA Bill Nelson non si considera un astronauta anche se ha trascorso sei giorni in orbita attorno alla Terra nel 1986 a bordo dello space shuttle Columbia, come membro del Congresso.

Nelson ha recentemente dichiarato all’Associated Press: “Memorizzo quel termine per i miei colleghi professionisti.

Lo sviluppatore di giochi per computer Richard Garyot – che si è fatto strada verso la Stazione Spaziale Internazionale nel 2008 con i russi – odia il marchio turistico spaziale. “Sono un astronauta”, ha annunciato in una e-mail, affermando di essersi addestrato per la missione per due anni.

READ  Le prime immagini della sonda cinese su Marte potrebbero richiedere del tempo per raggiungere la Terra

“Se vai nello spazio, sei un astronauta”, ha detto Michael Lopez Alegria di Axiom Space, un ex astronauta della NASA che accompagnerà tre uomini d’affari alla stazione spaziale a gennaio a bordo di SpaceX. Ha affermato che il suo cliente da 55 milioni di dollari per il piano dei posti avrebbe condotto ricerche lì e non si sarebbe visto come un turista spaziale.

Axiom Space ha annunciato martedì un secondo volo per il prossimo anno guidato da Peggy Whitson, un astronauta della NASA in pensione che ha trascorso 665 giorni nello spazio, più di qualsiasi altro americano. Il secondo classificato sarà John Schofner, pilota di auto da corsa di Knoxville, Tennessee, che paga anche circa $ 55 milioni. Ho chiesto a Peggy di lanciarmi il libro durante l’addestramento. Mi ha detto: “Fammi diventare un astronauta”.

C’è qualcosa di affascinante nella parola: Astronauta deriva dalle parole greche per stella e mare. Le splendide foto di “The Right Stuff” e gli astronauti Mercury 7 originali della NASA forniscono un ottimo marketing.

La compagnia missilistica di Jeff Bezos, Blue Origin, sta già chiamando i suoi futuri clienti “astronauti”. Mette all’asta un posto sul suo primo volo spaziale con persone a bordo, e mira a luglio. La NASA ha un nuovo acronimo: PAM per Special Astronaut Mission.

L’astronauta in pensione della NASA Mike Mullan non si considerava un astronauta fino al suo primo volo con lo space shuttle nel 1984, sei anni dopo essere stato selezionato dalla NASA.

“Non importa se acquisti un volo o ti viene assegnato un viaggio”, ha detto Mulan, la cui autobiografia del 2006 si intitola “Riding Rockets”. Per attaccarmi a un razzo e raggiungere una certa altitudine, “non sono un astronauta”.

READ  Guarda un elicottero creativo della NASA volare su Marte usando occhiali 3D della vecchia scuola

È ancora un compito desiderabile. Offre più di 12.000 applicazioni per la prossima classe di astronauti della NASA; Una dozzina fortunata verrà raccolta a dicembre.

Ma che dire dei passeggeri che viaggiano lungo la strada, come un’attrice e regista russa, che si recheranno alla stazione spaziale in ottobre? O il miliardario giapponese che ha speronato la luna che li avrebbe seguiti dal Kazakistan a dicembre con il suo assistente di produzione che documentava tutto? In ogni caso, un astronauta professionista sarà responsabile della capsula Soyuz.

Le capsule high-tech di SpaceX sono completamente automatizzate, come Blue Origin. I ricchi cavalieri ei loro ospiti dovrebbero essere chiamati astronauti anche se hanno imparato le basi nel caso in cui avessero bisogno di intervenire in caso di emergenza?

Forse la cosa più importante, da dove inizia lo spazio?

La Federal Aviation Administration limita le sue ali da astronauta commerciale agli equipaggi di volo. L’altitudine minima è di 50 miglia (80 chilometri). Finora sette vinti; Tra i vincitori ci sono due piloti della Virgin Galactic di Richard Branson che sabato hanno effettuato un altro volo di prova della nave missilistica della compagnia.

Altri definiscono lo spazio come a partire da 100 chilometri, o 62 miglia, sul livello del mare.

Le capsule Blue Origin sono progettate per andare così lontano e fornire alcuni minuti di assenza di gravità prima di tornare sulla Terra e, al contrario, ci vuole un’ora e mezza per girare intorno al globo. La Space Explorers Association richiede almeno un’orbita terrestre – in un veicolo spaziale – per ottenere l’adesione.

L’Astronaut Memorial Foundation onora tutti coloro che hanno sacrificato la propria vita per il programma spaziale degli Stati Uniti anche se non hanno mai raggiunto lo spazio, come Christa McAuliffe, insegnante della Challenger School e pilota collaudatore, ucciso nell’incidente della Virgin Galactic del 2014. Anche allo Space Mirror Memorial a il Kennedy Space Center NASA: piloti dell’Air Force X-15 e F-104 che facevano parte del programma spaziale militare non lanciato dalla Terra.

READ  COVID-19: quasi il 35% della popolazione nell'area di Waterloo ha ricevuto una dose del vaccino

Il dibattito sugli astronauti è in corso dagli anni ’60, secondo Garryot. Il suo defunto padre, Owen Garyot, è stato tra i primi a essere chiamato scienziati astronauti assunti dalla NASA. I test pilota in ufficio erano sconvolti dalla condivisione del titolo di lavoro.

Il professore di storia della Fordham University Asif Siddiqui, autore di diversi libri spaziali, ha osservato che potrebbe essere necessario ritirare completamente il termine una volta che centinaia, se non migliaia, hanno raggiunto lo spazio. “Chiameremo ognuno di loro astronauti?”

Mullane, un pilota tre volte dello space shuttle, suggerisce di usare un astronauta di prima classe, seconda e terza classe, “a seconda della natura della tua partecipazione, che tu tira fuori un portafoglio e scrivi un assegno”.

Mentre il clic in stile militare potrebbe funzionare, l’ex storico della NASA Roger Lonnius ha avvertito: “Questo è davvero complicato molto rapidamente”.

Alla fine, ha osservato Mulan, “Astronauta non è una parola protetta da copyright. Quindi chiunque voglia definirsi un astronauta può definirsi un astronauta, che sia o meno nello spazio”.

___

Il Dipartimento di Salute e Scienza dell’Associated Press è supportato dalla Divisione di educazione scientifica dell’Howard Hughes Medical Institute. AP è l’unico responsabile di tutti i contenuti.

Notizie da © The Associated Press, 2021

Associated Press