Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Il viaggio del servizio espresso italiano di Ynot inizia

La serie vuole aprire da cinque a 10 unità espresse ogni anno a partire dal 2022.

Ynot Italian, una catena di sette unità con sede in Virginia, si prepara a una fase di grande crescita. Ma perché ora è il momento migliore, visto che COVID domina ancora la maggior parte degli Stati Uniti?

Questo perché il CEO Tony DeSilvestro è stato in questo gioco dal 1993, quando lui e la moglie Cindy hanno aperto il loro primo Ynot nel quartiere Great Neck di Virginia Beach. La serie di quasi 30 anni ha visto molteplici recessioni economiche, inclusa la Grande Recessione che ha afflitto gli Stati Uniti dal 2007 al 2009. Sebbene le caratteristiche della pandemia COVID non siano esattamente le stesse, DiSilvestro è consapevole del problema. dall’altra – domanda repressa dei consumatori.

Tende ad espandersi perché non c’è tempo per aspettare. Più di 100.000 ristoranti hanno chiuso, aprendo la strada ad altri marchi per guadagnare quote di mercato. DiSilvestro ha utilizzato Pandemic per riempire C-suite con il talento giusto per implementare una strategia di crescita.

Quindi la vera domanda non è proprio il caso Perché Il ristorante dovrebbe iniziare ad espandersi. La domanda migliore è Ynot?

Oltre a più moduli a servizio completo, il ristorante aggiungerà modelli solo per esterni e prototipi rapidi alla sua impronta. Ynot si rivolgerà a più mercati nel suo stato di origine, la Virginia, nonché nelle principali aree della Carolina del Nord, del Maryland e della Florida. Più specificamente, DiSilvestro ha nominato Hampton Roads, Newport News, Virginia Peninsula, Richmond, Fairfax e Raleigh, North Carolina come potenziali destinazioni. Si prevede che tre unità apriranno nel 2021 e fino a due unità a servizio completo e da cinque a 10 unità espresse ogni anno a partire dal 2022.

READ  Il villaggio di Florentia festeggia il suo decimo anniversario in Cina

“Penso che nei prossimi 10 anni, penso che l’industria della ristorazione sarà molto forte nei prossimi 10 anni”, dice de Silvestro, riferendosi ai futuri negozi espressi. “Quindi penso che sia un ottimo momento per farlo. È un ottimo momento per affittare.”

“Potrebbero sicuramente essere da 50 a 100 siti”, aggiunge.

Ynon ha discusso dell’apertura di negozi fast-style per tre o quattro anni e ha trascorso quel tempo a sviluppare le operazioni e assicurarsi che i numeri fossero corretti. Poi COVID ha forzato la mano del ristorante. Quando Virginia si rifiutò di mangiare nei locali nei primi mesi della pandemia, Ynot trasformò tutti i negozi in modelli de facto express.

“COVID ha colpito e già testato i sistemi e il funzionamento di Rapid Unit”, ricorda DiSilvestro. “Così abbiamo potuto vederlo dal vivo.”

Ynot offre unità a servizio completo nella gamma da 5.500 piedi quadrati a 6.000 piedi quadrati e sedi espresse nella gamma da 1.500 a 1.700 piedi quadrati. L’investimento in pasti informali costa tra $ 484.900 e $ 978.850 mentre costa quasi $ 250.000 avviare il modello solo all’esterno dell’edificio.

Il ristorante è famoso per il suo menu, inclusi panini speciali, pizza, calzone, stromboli, pasta e insalate. Il menu è per il 70% italiano e per il 30% pizza, secondo il CEO. Il servizio completo e i negozi veloci avranno un menu identico. La differenza principale è che i ristoranti a servizio completo hanno 50 piedi di pasta e prodotti da forno. Ciò sarà condensato nel caso di acquisizione e mobilità nel solo modello esterno.

DiSilvestro prevede che il 70% dei futuri negozi saranno unità veloci. Ogni mercato di destinazione sarà popolato con due tipi di località.

READ  L'interruzione di Rogers ha portato alla luce l'affidabilità della rete durante il lancio della rete 5G

“I nostri negozi frenetici sono davvero posti a bocca aperta per noi”, spiega Deselfestro. “Siamo ancora un ristorante con servizio completo nelle nostre unità di grandi dimensioni. Facciamo tutto – consegniamo, riceviamo e forniamo un servizio completo – quindi le unità espresse colmano le lacune delle aree che non possiamo raggiungere con le nostre unità di grandi dimensioni. Questo ci dà la capacità di coprire un’area al 100%. “.

Il CEO afferma che ci sono grandi vantaggi per entrambi i modelli. Con il processo alimentare informale, c’è esperienza e ripetizione. È un’attività in cui Ynot riesce da 28 anni e che DiSilvestro conosce bene. Per quanto riguarda l’unità espressa più piccola, potrebbe essere nuova ma gli operatori entreranno nel mercato a un costo inferiore. Ynot utilizzerà il ristorante con servizio espresso per stabilire il marchio, seguendo il rischio più elevato di aprire un ristorante a servizio completo, ma con un carico molto inferiore di consapevolezza del marchio.