Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Il terzo polo subisce importanti cambiamenti nei flussi d’acqua

Credito: TPE

La calotta glaciale e i ghiacciai al terzo polo stanno rapidamente scomparendo a causa del riscaldamento globale. Un team di ricerca congiunto ha progettato il ciclo dell’acqua al terzo polo per vedere cosa riserva il futuro per la regione.


Il loro studio è stato pubblicato in Ricerca sulle risorse idriche.

Con un modello di criosfera idrologica ad alta risoluzione che copre 15 bacini nel Terzo Polo, lo studio avverte che il tempo flusso del fiume È il più alto dell’anno (picco d’acqua) e dovrebbe arrivare presto per la parte occidentale dell’Asia. Inoltre, la maggior parte dei bacini è stata attraversata o è vicina allo scioglimento dei ghiacciai flusso d’acqua (picco dell’acqua), quando il deflusso glaciale annuale raggiunge il suo massimo e diminuirà solo successivamente.

“Questo cambiamento nella stagionalità e nel deflusso del picco di fusione interromperà inevitabilmente i mezzi di sussistenza delle comunità montane e delle popolazioni a valle, poiché la produzione alimentare, produzione di energia La biodiversità dipende dalla quantità e dai tempi delle forniture d’acqua in montagna, ha affermato Sonu Khanal di FutureWater, autore principale dello studio.

“Lo spostamento dei tempi del deflusso dello scioglimento delle nevi a maggio da giugno a luglio varia a seconda del clima e dei modelli idrologici. I bacini contenenti ghiacciai e neve saranno gravemente colpiti dallo spostamento dei tempi di picco su scala stagionale”, ha affermato il coautore Walter Emmerzel. dell’Università di Utrecht. Su scala stagionale, i cambiamenti sono principalmente guidati da cambiamenti nelle nevicate o precipitazioni, ma su scala decennale, le risposte sono più o meno coerenti e principalmente guidate dai cambiamenti delle precipitazioni.

Lo studio indica che tutti i 15 bacini vedranno più precipitazioni poiché il riscaldamento climatico riduce le precipitazioni solide come la neve. Questa situazione contribuirà a un maggiore deflusso superficiale totale su tutta la linea.

“Tuttavia, l’aumento del volume di deflusso potrebbe non essere sostenibile perché la maggior parte dei bacini ha attraversato o è vicina al picco di deflusso dello scioglimento glaciale”, ha affermato Yao Tandong del Tibetan Plateau Research Institute dell’Accademia cinese delle scienze, coautore di lo studio. . Anche con un aumento moderato della temperatura, il deflusso dovuto allo scioglimento delle nevi diminuirebbe significativamente per la maggior parte dei bacini entro la fine del secolo, con conseguente riduzione della disponibilità di acqua nell’area.


I contatori dell’acqua aiutano gli scienziati a determinare il flusso del fiume


maggiori informazioni:
S. Khanal et al., La mutevole risposta ai cambiamenti climatici nel ventunesimo secolo per i fiumi di alta montagna in Asia su scale temporali da stagionali a indica, Ricerca sulle risorse idriche (2021). doi: 10.1029/ 2020WR029266

la citazione: Il terzo polo affronta cambiamenti significativi nei flussi d’acqua (2021, 8 luglio) Estratto l’8 luglio 2021 da https://phys.org/news/2021-07-pole-major.html

Questo documento è soggetto a copyright. Nonostante qualsiasi trattamento leale a scopo di studio o ricerca privato, nessuna parte può essere riprodotta senza autorizzazione scritta. Il contenuto è fornito solo a scopo informativo.

READ  Gli astronomi stimano che 29 esopianeti abitabili potrebbero aver ricevuto segnali dalla Terra