Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Il sondaggio suggerisce che i canadesi neri hanno maggiori probabilità di essere titubanti sui vaccini COVID-19

OTTAWA – I leader neri canadesi affermano che i governi devono fare di più per aiutare a superare l’esitazione del vaccino nelle loro comunità.

Il chirurgo ortopedico di Toronto, il dottor Ato Seki Otto, leader della task force sanitaria presso il Black Opportunity Fund, afferma che un nuovo sondaggio conferma i dati non pubblicati sulla salute pubblica che la frequenza è più alta tra i canadesi neri che tra i bianchi o le persone non nere che soffrono di razzismo.

Al sondaggio, condotto dall’Innovative Research Online Group in collaborazione con il Black Opportunity Fund e l’African-Canadian Council on Civic Engagement, non può essere concesso un margine di errore.

Ha scoperto che all’inizio di giugno, quando oltre il 60% dei canadesi aveva ricevuto almeno una dose del vaccino COVID-19, i canadesi neri intervistati avevano meno probabilità di riferire di aver ricevuto il loro primo colpo e più probabilità di esprimere esitazione. In tal modo più dei canadesi bianchi.

Sekyi-Oto afferma che i governi devono imporre che le persone possano assentarsi dal lavoro per vaccinarsi e adottare misure immediate per fornire una comunicazione e un’educazione culturalmente appropriate sui vaccini nelle comunità nere

Il sondaggio viene pubblicato mentre Public Health Canada riporta nuovi dati che mostrano che i tassi di mortalità COVID-19 nei primi otto mesi della pandemia erano più alti nelle comunità a basso reddito e nelle minoranze cospicue.

Questo rapporto è stato pubblicato per la prima volta da The Canadian Press il 14 luglio 2021.

READ  Il documento del CDC avverte che la variante delta sembra diffondersi facilmente come la varicella e causare un'infezione più grave