Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Il Mars Rover cinese “Zhurong” studierà dune di sabbia, ghiaccio sotterraneo e forse un vulcano di fango

Il rover cinese su Marte “Zhurong” deve ancora decollare dal suo lander e iniziare ad esplorare, ma i geologi planetari stanno già studiando immagini satellitari e mappe geologiche per trovare le forme del terreno da studiare. Di particolare interesse è la presenza di un potenziale vulcano di fango, un tipo di terreno che la sonda di Marte non ha mai visitato prima.

“Un certo numero di squadre proverà a pianificare la traversata – dove andranno in qualsiasi periodo di tempo, per raggiungere il maggior numero di obiettivi possibile in una missione di 90 giorni”, ha detto Joseph Michalsky, scienziato planetario presso l’Università di Hong Kong, in un’intervista con natura.

Il rover, dal nome del dio del fuoco nella mitologia cinese, è atterrato in un ampio cratere da impatto chiamato Utopia Planitia 1.800 chilometri a nord-est. Perseverance Vehicle della NASAChe è atterrato a febbraio. Utopia Planetia è anche un popolare sito di atterraggio Missione Viking-2 nel 1976, La sonda (ora contestata) ha rilevato segni di attività microbica nel suolo marziano. Il Le prime foto scattate da Zhurong sono state pubblicate ieriCinque giorni dopo il suo atterraggio di successo.

La sonda si è depositata su una pianura sabbiosa abbastanza liscia punteggiata da piccoli crateri, secondo le immagini dell’area riprese da veicoli spaziali come NASA Mars OdysseyE il Mars Reconnaissance Orbiter E il Modulo orbitale Tianwen-1. Il sito è vicino al confine tra le pianure settentrionali di Marte e gli altopiani meridionali, che potrebbero essere stati la costa di un antico oceano che in precedenza copriva l’emisfero settentrionale del pianeta.

Yuyan Zhao, geochimica planetaria presso l’Istituto di geochimica, Accademia cinese delle scienze, a Guiyang, afferma che la sua priorità è studiare la formazione dei sedimenti per ottenere prove che sono cambiati chimicamente, il che potrebbe indicare che l’area era precedentemente sommersa.

Di particolare interesse per gli scienziati è una caratteristica a forma di cono vista nelle immagini, a circa 3.000 metri a nord-ovest del sito di Zhurong: potrebbe essere un vulcano formato da lava o fango. sulla terra, Vulcani di fango Associato allo svuotamento dei sedimenti e alla spremitura di acqua e fango dal terreno. I vulcani di fango attivi su Marte possono aiutare a spiegare le sconcertanti grandi quantità di metano precedentemente scoperte nell’atmosfera marziana, poiché le concentrazioni di metano fluttuano durante l’anno di Marte. I vulcani di fango terrestri sono anche habitat per i batteri, quindi esiste una (remota) possibilità di individuare segni di vita nei depositi vulcanici.

L’obiettivo effettivo della missione è percorrere diverse centinaia di metri nel corso dei prossimi 90 giorni da Marte, quindi il presunto vulcano di fango è – per ora – fuori portata. L’area che Zhurong studierà per prima presenta grandi dune di sabbia e rocce e possibile espulsione dai pozzi archeologici vicini.

Il veicolo analizzerà la composizione chimica delle rocce per scoprirne la fonte e utilizzerà un radar che penetra nel terreno per studiare le strutture sotto la superficie. Il telerilevamento satellitare indica la presenza di grandi depositi di ghiaccio immagazzinati sottoterra.

Nei prossimi giorni, il team dell’Amministrazione spaziale nazionale cinese verificherà che gli strumenti di Zhurong funzionino, prima di spingerli giù per un pendio fuori dalla sonda.

READ  Le borgate orientali stanno diventando rosse per l'ulteriore diffusione del Coronavirus