Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Il festival italiano onora il film di Eddie Garcia

Eddie Garcia (a destra) in “Anino” di Raymond Reed

C’erano molti film da guardare. Sabrina Paracetti, direttrice del Far East Film Festival (FEFF) di Udine, ha ricordato Sabrina Paracetti.

L’evento cinematografico annuale presenta cinque titoli nella divisione Eddie Garcia Retrospective dal 24 giugno al 2 luglio in un formato ibrido con proiezioni di persona e online.

Eddie ha realizzato un numero così grande di film. insieme a [festival programmer] Max Tessier, abbiamo deciso di scegliere i film che mostrano il suo grande talento”, ha detto Paracetti ai giornalisti durante una conferenza stampa organizzata dal Film Development Council delle Filippine (FDCP) lunedì.

In onore del compianto leggenda della TV e del cinema, c’è una sezione speciale intitolata “Eddie Garcia: Life as a Film Epic” con i seguenti film: versione restaurata del primo film di Ismael Bernal “Pagdating sa Dulo” e Jun Robles Lana “Bwakaw” , “Joel Lamangan” Sunset Arch Rainbow, è stata la Palma d’oro di Raymond Reed per i vincitori dei cortometraggi “Anino” e “Sinasamba Keita”, che lo stesso Garcia ha diretto.

“Bwakaw”, per esempio, ci dice molto sullo stile di recitazione di Eddie. In quel film, la sua interpretazione è stata grandiosa. Ha mostrato una così grande personalità. Volevamo anche mostrare film quando era più giovane, ma aveva difficoltà a ottenere copie. È stata una buona notizia che Ismail Bernal, uno dei miei registi filippini preferiti, è stato recentemente restaurato e rielaborato da FDCP. Abbiamo inserito anche “Anino”. In questo modo speriamo di dare un quadro più chiaro della sua condizione, oltre che della sua carriera”, ha spiegato Paracetti.

onorare

“Abbiamo sempre voluto rendere un omaggio speciale a Eddie, che ho avuto l’onore di incontrare di persona a Manila nel 2018 quando sono stato invitato a partecipare alla giuria del MMFF (Metro Manila Film Festival). È stato fantastico perché ho incontrato, per la prima volta nella mia vita, un mito”, ricorda Paracetti. “Da quel momento volevamo davvero fare qualcosa di speciale dedicato ad esso, ma nel frattempo sono successe molte cose. Ho appena appreso che nessuna organizzazione lo ha mai fatto prima. Siamo molto orgogliosi di essere i primi”.

READ  I Marvel Studios aggiornano segretamente la scena post-credit di WandaVision

Nel frattempo, anche Reed si è sentito orgoglioso quando Garcia ha accettato di “recitare in questo semplice cortometraggio”, ha detto ai giornalisti. “Lo ha fatto nel 1999 ed è stato mostrato a Cannes nel 2000. Non avrei mai pensato che anni dopo, sarebbe stato parte di un tributo a lui. È stato un tale onore avere l’opportunità di collaborare con Manong Eddy”.

Parasiteti ha aggiunto: “Sono felice che stiamo ancora celebrando il festival nonostante i tempi difficili [the global health crisis] questo succede. È difficile per tutti noi lavorare in questo settore. Sono contento che quest’anno siamo in grado di raccogliere nuovi film dalle Filippine”.

Nella sua 23a edizione quest’anno, la sezione del concorso FEFF presenta Fan Girl di Antoinette Jadaone e Anak Ng Macho Dancer di Joel Lamangan. Il primo lungometraggio documentario di Grace Simbulan, “A is for Agustin”, rientra nella sezione “Fuori concorso” e sarà presentato in anteprima in Europa e online in tutto il mondo.

‘posto speciale’

“Questo a Udine è uno dei miei festival cinematografici preferiti perché è il mio primo spettacolo (“Six Degrees of Separation di Lilia Kontabay”, 2011). “Avrà sempre un posto speciale nel mio cuore”, ha detto Jadaone. “Ora che Ho fatto il mio undicesimo film, sono così felice di essere tornato al festival dove è stato proiettato il mio primo film”.

Per la divisione industria di quest’anno, “Bird Eyes” di Martica Ramirez Escobar parteciperà a Focus Asia. I giornalisti Jason Tan Lewanage e Richard Olano faranno parte del progetto di formazione presso il campus FEFF.

FEFF è il più grande festival europeo dedicato al cinema asiatico e contribuisce alla distribuzione commerciale di film asiatici nei mercati europei e italiani. L’anno scorso, “Dancing the Tides” di Xeph Suarez e “Skeleton River” di Javen Dela Cruz sono stati presentati nella sezione FEFF Industry.

READ  Il piatto: il cocktail bar J & Tony's nell'East Village è tra i migliori bar Esquire d'America

Dal 2017, attraverso Spotlight Filippine, il FEFF ha mostrato 19 film filippini, tra cui “Die Beautiful” di Lana, “Ang Larawan” di Loy Arcenas e “Miss Granny” di Joyce Bernal, tra gli altri, mostrando le diverse e sfaccettate storie filippine.

Organizzata dal Centro Espressioni Cinematografiche, la 23a edizione del FEFF presenterà 63 film provenienti da Corea del Sud, Cina, Hong Kong, Giappone, Malesia, Taiwan, Thailandia, Indonesia, Macao, Myanmar e Filippine. Per maggiori informazioni su FEFF, visita https://www.mymovies.it/ondemand/23feff/. INQ

leggi quanto segue

Non perdere le ultime notizie e informazioni.

partecipazione a chiedi di più Per accedere a The Philippine Daily Inquirer e a oltre 70 titoli, condividi fino a 5 widget, ascolta le notizie, scaricalo già alle 4 del mattino e condividi articoli sui social media. Chiama 896 6000.