Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Il dollaro si sta ritirando dopo il rally di venerdì, poiché i dati statunitensi hanno deluso

New York: lunedì il dollaro è caduto contro un paniere di valute, restituendo alcuni dei guadagni della sessione precedente, poiché i rendimenti del Tesoro sono crollati e dati poco brillanti hanno pesato sul biglietto verde.

L’attività manifatturiera negli Stati Uniti è cresciuta a un ritmo più lento ad aprile, probabilmente limitata dalla mancanza di input in mezzo alla domanda repressa scatenata dall’aumento delle vaccinazioni e da un massiccio stimolo fiscale.

L’indice del dollaro, che misura il biglietto verde rispetto a un paniere di sei valute, è sceso dello 0,4% a 90,88, tornando al minimo di due mesi giovedì nonostante un aumento dello 0,7% dei flussi di fine mese venerdì.

Il principale stratega valutario di Scotiabank, Shawn Osborne, ha detto in una nota.

Osborne ha detto: “Ci vorranno forti guadagni aggiuntivi questa settimana per dirigersi verso il rischio verso la ripresa del dollaro USA, e la sua forma iniziale non è promettente”.

Il sentimento ribassista nei confronti del dollaro è in aumento dopo un breve calo. Le posizioni corte nette in dollari USA sono aumentate questa settimana al livello più alto dalla fine di marzo, secondo i calcoli Reuters e i dati CFTC di venerdì.

Il dollaro è sceso nei confronti dell’euro lunedì dopo che un sondaggio ha mostrato che la crescita dell’attività industriale nella zona euro è salita a un livello record in aprile, sostenuta dall’aumento della domanda e guidando un aumento dell’occupazione, nonostante i vincoli di offerta che hanno portato a ordini non eseguiti.

Anche i commenti di Luis de Guindos, vicepresidente della Banca centrale europea, hanno aiutato l’euro. Ha detto a un quotidiano italiano che la Banca centrale europea potrebbe iniziare a eliminare gradualmente le misure di stimolo di emergenza quando il tasso di vaccinazione contro il Coronavirus raggiunge un livello critico e l’economia accelera.

READ  La Bank of Canada dettaglia le prospettive per l'economia e l'inflazione sulla scia del bilancio federale

Le festività in Giappone, Cina e Gran Bretagna si sono ridotte sui mercati dei cambi, mantenendo la volatilità sotto controllo.

I dollari australiani e neozelandesi sono stati più forti lunedì, anche se non abbastanza per compensare completamente le perdite di venerdì.

I commercianti di Forex cercheranno i dati del mercato del lavoro alla fine di questa settimana per leggere lo stato di salute della ripresa economica degli Stati Uniti e per valutare come la Federal Reserve statunitense risponde ai dati migliorati.

Il presidente della Fed Jerome Powell parlerà più tardi lunedì e un folto gruppo di funzionari della Fed seguirà questa settimana. Questa settimana sono previste anche riunioni di politica della banca centrale in Australia, Gran Bretagna e Norvegia.

Nei mercati delle criptovalute, Ethereum ha superato i $ 3.000 per raggiungere un nuovo massimo record a $ 3.203,18.