Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Il direttore della cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Tokyo è stato licenziato per una precedente battuta sull’olocausto

Il comitato organizzatore delle Olimpiadi di Tokyo ha licenziato il direttore della cerimonia di apertura giovedì per una battuta sull’Olocausto che ha fatto durante uno spettacolo comico del 1998.

Il presidente del comitato organizzatore Seiko Hashimoto ha dichiarato un giorno prima della cerimonia di apertura che il regista Kentaro Kobayashi era stato licenziato. È stato accusato di aver usato una battuta sull’Olocausto nel suo spettacolo comico, inclusa la frase “Giochiamo all’Olocausto”.

“Abbiamo scoperto che il signor Kobayashi ha usato una frase nella sua esibizione che satira una tragedia storica”, ha detto Hashimoto. “Ci scusiamo profondamente per aver causato un tale sviluppo il giorno prima della cerimonia di apertura e per aver causato disagi e preoccupazioni a molte delle parti coinvolte, nonché alle persone a Tokyo e nel resto del paese”.

La cerimonia di apertura dei Giochi, rinviata a causa della pandemia, è prevista per venerdì sera. La cerimonia si terrà senza pubblico come misura per prevenire la diffusione dell’infezione da virus Corona, anche se alcuni funzionari, ospiti e media parteciperanno.

All’inizio di questa settimana, il compositore Keigo Oyamada, la cui musica avrebbe dovuto essere utilizzata al concerto, è stato costretto a dimettersi a causa del bullismo passato dei suoi compagni di classe, di cui si vantava nelle interviste alle riviste. La sua clip musicale non verrà utilizzata.

Poco dopo la rivelazione di un video e di una sceneggiatura per la performance di Kobayashi, i social media sono stati inondati di critiche.

Il governo del primo ministro Yoshihide Suga sta affrontando critiche per aver dato la priorità alle Olimpiadi nonostante le preoccupazioni per la salute pubblica a causa della recrudescenza delle infezioni da coronavirus. (immagini Getty)

“Nessuno, non importa quanto sia creativo, ha il diritto di prendere in giro le vittime del genocidio nazista”, ha affermato il rabbino Abraham Cooper, decano associato e direttore del lavoro sociale globale per il Simon Wiesenthal Center, un centro per i diritti umani con sede a Los Angeles. organizzazione. . Ha anche notato che i nazisti hanno gasato i tedeschi storpi.

Gli scandali si intensificano

“Qualsiasi associazione di questa persona con le Olimpiadi di Tokyo insulterebbe la memoria di sei milioni di ebrei e prenderebbe in giro le Paralimpiadi”, ha detto.

Kobayashi è un ex membro del popolare duo comico Rahmens ed è noto all’estero per le sue sitcom tra cui “The Japanese Tradition”.

Gli scandali dell’ultimo minuto arrivano mentre il governo del primo ministro Yoshihide Suga affronta critiche per aver dato la priorità alle Olimpiadi nonostante le preoccupazioni per la salute pubblica in mezzo a una recrudescenza delle infezioni da coronavirus.

La battuta di Kobayashi sull’Olocausto e le dimissioni di Aoyamada sono state le ultime ad affliggere i giochi. Yoshiro Mori si è dimesso da presidente del comitato organizzatore a causa delle sue dichiarazioni di genere. Hiroshi Sasaki si è anche dimesso da direttore creativo per le cerimonie di apertura e chiusura dopo aver suggerito che un’attrice giapponese si travestisse da maiale.

Anche questa settimana, un chiropratico si è scusato con la squadra di wrestling femminile degli Stati Uniti dopo aver confrontato i protocolli olimpici COVID-19 con la Germania nazista in un post sui social media. Rosie Gallegos Maine, chiropratica di wrestling femminile dal 2009, potrà terminare il suo soggiorno programmato all’USA Wrestling Camp prima delle Olimpiadi di Nakatsugawa, in Giappone.

READ  La Marina indonesiana perde la speranza di trovare sopravvissuti dopo aver scoperto il relitto del sottomarino scomparso