Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Il Dipartimento di Giustizia abbandona l’indagine penale dell’era Trump e la causa relativa al libro di John Bolton

L’indagine penale dell’era Trump ha esaminato se il libro di Bolton rivelasse illegalmente informazioni sulla sicurezza nazionale, mentre la causa cercava di estrarre royalties da Bolton. pubblica il suo libro senza la piena approvazione della direzione.

La fine del procedimento segna un’altra conclusione dell’amministrazione Biden su casi politicamente addebitati e mosse investigative nei confronti degli oppositori politici di Trump. Nelle ultime settimane, il Dipartimento di Giustizia ha abbandonato o cambiato il suo approccio a molte delle questioni che ha perseguito sotto Trump e ha annunciato che il vice procuratore generale Lisa Monaco sta esaminando “questioni potenzialmente problematiche” e le politiche che la nuova amministrazione potrebbe volere cambiare.

L’abbandono dei casi da parte del Dipartimento di Giustizia arriva nel primo anniversario della causa d’emergenza contro Bolton.

Mercoledì Bolton ha dichiarato a Wolf Blitzer della CNN su “The Situation Room” che il suo libro “è stato sottoposto a un processo di revisione pre-pubblicazione” ed è stato “approvato dal team di esperti che lo ha accuratamente esaminato”.

“Guarda, penso che questa sia stata la prova dell’opinione che avevo fin dall’inizio secondo cui Trump ha usato la questione delle informazioni classificate solo come scusa per cercare di sopprimere un libro che non voleva pubblicare prima delle elezioni di novembre 2020 e ha detto di abbandonare casi”.

Incalzato sul fatto che pensasse che l’azione legale fosse un esercizio di ritorsione, Bolton ha dichiarato: “Come per quasi tutto ciò che riguarda Trump, si trattava di Trump e delle sue fortune politiche”.

L’avvocato di Bolton, Charles Cooper, ha elogiato il Dipartimento di Giustizia del presidente Joe Biden per aver posto fine a tutti i procedimenti legali contro un consigliere di Trump diventato avversario politico. Cooper ha affermato che i casi sembravano essere motivati ​​politicamente.

READ  Opinione: Il modo migliore per gli Stati Uniti e le altre democrazie di trattare con la Cina

“Abbiamo sostenuto fin dall’inizio che nessuna delle due azioni è giustificabile, perché è stata avviata solo a seguito dell’ordine politicamente motivato del presidente Trump di bloccare la pubblicazione del libro dell’ambasciatore prima delle elezioni del 2020”, ha affermato Cooper in una nota.

“Mettendo fine a queste azioni senza sanzionare in alcun modo l’ambasciatore Bolton o limitando i suoi proventi dal libro, il Dipartimento di Giustizia ha tacitamente stabilito che il presidente Trump e i suoi funzionari della Casa Bianca hanno agito illegalmente”, ha aggiunto Cooper.

Il libro uscito a giugno 2020, Vantando una serie di accuse scioccanti, compresa la richiesta di Trump per l’aiuto cinese per vincere le elezioni presidenziali del 2020, ha sostenuto che il Venezuela fa parte degli Stati Uniti, si è offerto casualmente di interferire nel sistema di giustizia penale per i leader stranieri e che i suoi alti funzionari lo hanno deriso alle sue spalle.

All’inizio dell’amministrazione Biden, i funzionari del Dipartimento di Giustizia hanno iniziato a discutere i modi per porre fine alle indagini penali con Bolton, secondo persone che avevano familiarità con la questione.

I casi civili e penali sono stati a lungo visti dagli avvocati professionisti come politicamente contaminati dal coinvolgimento di alti funzionari della Casa Bianca e dalle dichiarazioni pubbliche dell’ex presidente.

I pubblici ministeri si sono anche resi conto, hanno detto le persone informate sulla questione, che probabilmente non potevano usare la testimonianza di ciò che la star avrebbe potuto vedere, Michael Ellis, un ex avvocato per la sicurezza nazionale della Casa Bianca che ha avuto un ruolo nella classificazione retroattiva di parti del libro di Bolton e l’ex presidente ha cercato di nominarlo consigliere generale presso l’Agenzia per la sicurezza nazionale. L’amministrazione Biden ha sospeso la nomina della NSA ed è diventata oggetto di un’indagine interna al Pentagono prima di dimettersi.
Libro di Bolton – Un momento dannoso per Trump politicamente Durante un anno elettorale – un episodio che ha suscitato critiche significative alla politicizzazione dell’amministrazione Trump della comunità dell’intelligence e del Dipartimento di Giustizia.

Gli sforzi dell’era Trump per fermare il libro

L’ex procuratore generale William Barr aveva firmato la richiesta della Casa Bianca di intentare una causa per interrompere la pubblicazione del libro di Bolton con una mossa insolita pochi giorni prima della sua uscita.

READ  Gli incendi che infuriano negli Stati Uniti occidentali minacciano Flagstaff, in Arizona | Notizie sul clima

In linea con un approccio di non intervento al di fuori della sua cerchia politica, Barr ha inviato l’allora vice procuratore generale Jeffrey Rosen per discutere su come intentare una causa contro Bolton con l’avvocato della divisione, ha detto alla CNN una persona che aveva familiarità con la gestione del caso.

Gli avvocati hanno avvertito che cercare di interrompere la pubblicazione del libro è stata una disgrazia. Ma la persona ha detto che le loro preoccupazioni sono state ignorate e Barr ha firmato la causa. Questa parte della causa, che mira a fermare la pubblicazione, è fallita perché il libro era già nelle mani dei librai.

All’inizio di quest’anno, un giudice federale ha stabilito che Bolton potrebbe cercare indizi Sul processo di classificazione del suo libro in caso di decisione in malafede da parte della Casa Bianca e della comunità dell’intelligence intesa a proteggere politicamente Trump.

Quella decisione aveva messo il Dipartimento di Giustizia in una posizione potenzialmente difficile, poiché aveva aperto la porta al team legale di Bolton per fare pressioni per interviste con persone intorno al presidente sotto giuramento.

Un funzionario governativo specializzato da molto tempo in classificazione si è fatto avanti lo scorso autunno Sostengono che la designazione della Casa Bianca da parte di Trump sia stata gestita male A proposito del libro, ha detto che credeva di essere stata costretta a lasciare il lavoro a causa della rabbia dell’allora presidente nei confronti di Bolton.

L’avvocato, Elaine Knight, si chiedeva “come sarebbe appropriato che un processo apolitico fosse diretto da incaricati politici per uno scopo apparentemente politico”, i suoi avvocati hanno scritto del suo lavoro nella revisione del manoscritto di Bolton, che ha ampiamente accettato per la pubblicazione davanti agli avvocati chiuso. Per Trump intervenire, bloccare la firma.

READ  L'ex nome di Moth è stato abbandonato da questi esperti di bug dopo che è stato esaminato per essere offensivo

In genere, se uno scrittore che ha lavorato per il governo non ha ottenuto la piena approvazione prima che il libro fosse pubblicato, il Dipartimento di Giustizia è in grado di intentare una causa dopo l’incidente per cercare di riscuotere i profitti dello scrittore.

Bolton stava perdendo milioni in questo caso.

Il Dipartimento di Giustizia era in tribunale nella causa, affermando che anche l’amministrazione Trump stava indagando su di lui per abuso criminale.

Questa storia è stata aggiornata con ulteriori dettagli.