Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Il danese Christian Eriksen “stabile e sveglio” dopo il collasso durante la partita di Euro 2020

Mentre Christian Eriksen giaceva svenuto sul campo, il suo battito cardiaco svaniva, il medico della squadra danese Morten Posen si rese subito conto che non c’era un secondo da perdere.

“Respirava e potevo sentire il suo polso”, ha detto Poussin sabato, “ma improvvisamente è cambiato”. “E come tutti hanno visto, abbiamo iniziato a fargli la RCP”.

I successivi 10 minuti sono stati tra i più spaventosi di sempre durante una partita dei Campionati Europei di calcio. Diversi medici hanno lavorato freneticamente per dare a Eriksen compressioni toraciche mentre i suoi compagni di squadra soffocavano le lacrime e formavano un cerchio attorno al centrocampista per proteggere lo spettacolo dalla vista del pubblico.

Alla fine, l’inquietante silenzio intorno allo stadio Barkin è stato sostituito da grandi applausi.

“Siamo riusciti a riavere Christian”, ha detto Buzyn. Mi ha parlato prima di essere portato in ospedale”.

La federcalcio danese ha detto che Eriksen era sveglio e in condizioni stabili sabato sera dopo essere stato portato in ospedale a Copenaghen.

Il suo crollo, arrivato al 43′ della partita contro la Finlandia, ha sospeso la partita per circa 90 minuti prima che entrambe le squadre prendessero la decisione di giocare. La Finlandia ha continuato a vincere 1-0 dopo che Joel Bohjanpalo ha segnato al 60′ e il portiere Lukas Hradecky ha parato un rigore più tardi.

Ma alla fine, il risultato sembrava un ripensamento.

“Naturalmente non si può giocare una partita con questi sentimenti”, ha detto il Ct della Danimarca Kasper Hjolmand. “Quello che abbiamo cercato di fare è stato fantastico. È incredibile che i giocatori siano riusciti a uscire e provare a giocare il secondo tempo”.

READ  I Campionati Guerrero Jr. non lo erano. Basta perché gli insetti corrotti affondano Blue Jays contro Royals

La UEFA ha detto che le due squadre hanno tenuto un incontro di emergenza prima di decidere di continuare a giocare. I giocatori sono tornati in campo con una standing ovation mentre si riscaldavano per la seconda volta.

Hjolmand ha detto che alle squadre è stata data la possibilità di finire la partita sabato o riprenderla domenica.

“I giocatori non possono immaginare di non riuscire a dormire stanotte e poi di dover venire domani, salire sull’autobus e giocare”, ha detto Hjolmand. “Onestamente, sarebbe stato meglio superarlo.”

Eriksen aveva giocato solo un passaggio corto quando è caduto a terra di faccia. I suoi colleghi hanno immediatamente chiesto aiuto e i paramedici si sono precipitati sul campo.

La compagna di Eriksen, Sabrina Kvist Jensen, è scesa in campo ed è stata confortata dal capitano della Danimarca Simon Kjaer e dal portiere Kasper Schmeichel.

Un messaggio su uno schermo all’interno dello stadio Barken di Copenaghen mostra un messaggio che Eriksen è “stabile e sveglio” sabato. (Friedman Vogel/Getty Images)

I giocatori finlandesi si sono affollati in panchina e alla fine sono usciti dal campo mentre il centrocampista dell’Inter era ancora in cura, così come gli arbitri.

Alla fine Eriksen è stato portato a una standing ovation, mentre i suoi compagni di squadra passavano davanti alla barella.

Il medico dell’Inter, Piero Volpi, ha dichiarato all’Associated Press che il club italiano è in contatto con la federcalcio danese.

“Siamo in contatto con la Federcalcio danese, il manager della squadra e il medico della squadra. Ma ancora non sappiamo nulla”, ha detto Volpe. “Abbiamo sentito cosa ha detto la UEFA e siamo tutti felici che sia stato risolto. Ma questo è tutto ciò che sappiamo”.

Volpe ha aggiunto che Eriksen non aveva mai contratto il COVID-19, non aveva condizioni mediche di cui era a conoscenza e aveva superato ogni visita medica senza problemi da quando era arrivato all’Inter nel gennaio 2020 dal Tottenham.

“Ma ne parleremo quando sarà il momento”, ha aggiunto Volpe della storia medica di Eriksen. “Per ora l’importante è che si stia riprendendo”.

Eriksen è una delle più grandi star della Danimarca e l’incidente ha suscitato un immediato senso di shock allo stadio Barken, poiché circa 15.000 fan sono caduti in silenzio. Alcuni tifosi sono stati visti piangere e abbracciarsi sugli spalti.

Mentre i fan nello stadio aspettavano aggiornamenti, i fan finlandesi hanno iniziato a cantare “Christian”, quindi i fan danesi hanno risposto cantando “Eriksen”.

Poi un grande boato è esploso da tutti i tifosi quando l’annunciatore dello stadio ha detto che Eriksen era “stabile e sveglio”.

L’incidente ha riportato alla mente i ricordi di altri calciatori crollati sul campo, tra cui Marc-Vivien Foy e Fabrice Mwamba. Foy è morto mentre giocava per il Camerun durante la Confederations Cup del 2003 in Francia, mentre Mwamba ha avuto bisogno della rianimazione cardiopolmonare nel 2012 quando è crollato in una partita tra Bolton e Tottenham a White Hart Lane nel nord di Londra.

“Dio per favore”, ha twittato Mwamba, che si è completamente ripreso, mentre Eriksen è stato portato in ospedale.

Guarda | Uomini canadesi pronti per la gara di qualificazione ai Mondiali contro Haiti:

John Molinaro si unisce a Signa Butler per parlare delle qualificazioni alla CONCACAF World Cup del Canada, di come affronteranno Haiti e di dove dovrebbe giocare Alphonso Davies. 6:27