Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Il cinese Xi Jinping partecipa al vertice sul clima di Joe Biden | Colloqui globali sul clima

Il presidente della Cina Xi Jinping Giovedì parteciperà al vertice sul cambiamento climatico guidato dagli Stati Uniti su invito del presidente Joe Biden, nel primo incontro tra i due leader dall’arrivo della nuova amministrazione statunitense.

Biden ha invitato dozzine di leader mondiali a partecipare al vertice virtuale di due giorni che inizia giovedì, dopo il ritorno degli Stati Uniti all’accordo di Parigi del 2015 sulla riduzione delle emissioni globali di carbonio.

Il portavoce del ministero degli Esteri cinese Hua Chunying ha dichiarato mercoledì in una dichiarazione che Xi parteciperà al vertice tramite collegamento video e terrà un discorso “importante”.

Pechino e Washington si sono spesso scontrate su una serie di questioni, compresa la cosiddetta Violazioni dei diritti umani per L’influenza economica della Cina su altri paesi.

In Alaska il mese scorso, i funzionari statunitensi e cinesi hanno tenuto i loro primi colloqui personali di alto profilo e riluttanti che non hanno portato a scoperte diplomatiche.

Ma i due paesi, i due maggiori emettitori di gas serra al mondo, hanno riscoperto un interesse comune nella lotta al cambiamento climatico.

La scorsa settimana, l’inviato statunitense per il clima John Kerry si è recato a Shanghai per incontrare la sua controparte cinese in occasione della prima visita di alto livello a Cina Da un funzionario dell’amministrazione Biden. Entrambi hanno concordato misure concrete “negli anni 2020” per ridurre le emissioni.

I colloqui hanno anche segnato una ripresa del dialogo sul clima interrotto durante l’amministrazione Donald Trump, che si è ritirata dall’accordo di Parigi.

Kerry e Shih Zenhwa hanno affermato di essere “impegnati a cooperare” nell’affrontare la crisi climatica, anche se le tensioni persistono su diversi altri fronti.

È improbabile che ci sarà una soluzione globale al cambiamento climatico senza gli Stati Uniti e la Cina a bordo, dato che le due maggiori economie mondiali rappresentano quasi la metà delle emissioni totali di gas serra del mondo.

La Cina, la più grande fonte di emissioni di carbonio al mondo, si è impegnata a raggiungere il picco di emissioni entro il 2030 e a diventare neutra in termini di emissioni di carbonio in 30 anni.

Biden questa settimana dovrebbe annunciare nuovi obiettivi degli Stati Uniti per ridurre le emissioni di carbonio come parte del vertice, tra la crescente preoccupazione globale per le temperature record e i disastri naturali sempre più frequenti.

Pechino ha detto che gli Stati Uniti devono assumersi maggiori responsabilità per il cambiamento climatico, poiché un portavoce del Dipartimento di Stato ha descritto il ritorno di Washington all’accordo di Parigi come “un ritorno assente dai ranghi”.

Xi si è unito a un altro ipotetico vertice sul clima con Francia e Germania la scorsa settimana, in cui ha affermato che i paesi sviluppati dovrebbero “dare l’esempio” nella riduzione delle emissioni e nel sostenere le risposte dei paesi in via di sviluppo al cambiamento climatico, secondo l’agenzia di stampa ufficiale Xinhua.

Con Reuters e Agence France-Presse

READ  Coronavirus: il Vietnam ha trovato un ibrido di varianti COVID-19 rilevato per la prima volta in India e Regno Unito