Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Il Canada riceverà 3,7 milioni di dosi di COVID-19




Una donna e un cane camminano davanti a un cartello nel sito del vaccino COVID-19 a Montreal, domenica 4 luglio 2021. Il governo federale prevede di ricevere ulteriori 3,7 milioni di dosi di vaccini COVID-19 questa settimana che porteranno il totale COVID- 19 consegna del vaccino superiore a 53,7 milioni di dosi entro la fine della settimana. La stampa canadese / Graham Hogg

OTTAWA – Il governo federale prevede di ricevere ulteriori 3,7 milioni di dosi di vaccini COVID-19 questa settimana, portando le consegne totali di vaccini COVID-19 a oltre 53,7 milioni di dosi.

Le nuove consegne includeranno circa 900.000 dosi del vaccino Pfizer-BioNTech e 2,8 milioni di dosi del vaccino Moderna.

Queste spedizioni spingeranno le consegne totali di vaccini in Canada a oltre 53,7 milioni di dosi, sufficienti per somministrare due iniezioni a oltre il 75% dei residenti ammissibili.

Con 18 milioni di dosi di vaccini COVID-19 che dovrebbero arrivare in Canada a luglio, il paese avrà dosi sufficienti per vaccinare tutti i 33,2 milioni di canadesi di età superiore ai 12 anni.

Il primo ministro Justin Trudeau venerdì si è unito ai ranghi di tutti i vaccinatori. Ha ricevuto un’iniezione del vaccino Moderna in una clinica di Ottawa. Sua moglie, Sophie Gregoire Trudeau, ha ricevuto la sua seconda dose giovedì.

Parlando con i giornalisti dopo che la sua foto è stata scattata, Trudeau ha detto di sentirsi “molto sicuro e molto ottimista riguardo all’estate”.

Ha affermato che quasi l’80% dei canadesi idonei ha già ricevuto il primo vaccino contro il COVID-19 e oltre il 35% ha ricevuto due dosi.

Trudeau ha affermato che in Canada sono state consegnate oltre 50 milioni di dosi di vaccini COVID-19 e il governo prevede di riceverne un totale di 68 milioni entro la fine del mese.

“Stiamo andando verso una buona estate e un autunno migliore”, ha detto.

“Tuttavia, non siamo ancora fuori dai guai”.

Trudeau ha affermato che Yukon sta affrontando il più grande picco di casi di COVID-19 dall’inizio della pandemia, anche se l’86 percento delle persone idonee ha già ricevuto la prima dose e oltre il 76 percento con la seconda.

Il capo della sanità pubblica dello Yukon, il dottor Brendan Hanley, ha dichiarato la scorsa settimana che il territorio ha il più alto tasso di infezione attiva nel paese e ha chiesto al governo federale di aiutare a controllare l’epidemia.

Venerdì c’erano un totale di 146 casi attivi. Tre persone sono morte dall’inizio dell’epidemia. Altri due sono morti all’inizio della pandemia.

Questo rapporto è stato pubblicato per la prima volta da The Canadian Press il 5 luglio 2021.

Questa storia è stata prodotta con l’assistenza finanziaria di Facebook e della Canadian Press News Fellowship.

READ  Medici ed esperti di inquinamento atmosferico si aspettano che gli effetti sulla salute del fumo degli incendi boschivi peggiorino - Red Deer Advocate