Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

I vescovi cattolici statunitensi accettano di prendere provvedimenti per un possibile rimprovero di Biden sulla posizione abortista

I vescovi cattolici negli Stati Uniti hanno concordato a stragrande maggioranza di redigere un “documento educativo” molti dei quali sperano di rimproverare i politici cattolici, incluso il presidente Joe Biden, che continuano a ricevere la Comunione nonostante il loro sostegno al diritto all’aborto.

La decisione, fortemente osteggiata da una minoranza di vescovi, è arrivata nonostante le richieste del Vaticano per un approccio più cauto e collegiale alla questione controversa. E solleva interrogativi su quanto strettamente i vescovi possano collaborare con l’amministrazione Biden su questioni come l’immigrazione e l’ingiustizia razziale.

Il risultato del voto – 168 voti contro 55 contrari – è stato annunciato venerdì verso la fine di una riunione di tre giorni della Conferenza episcopale degli Stati Uniti (USCCB) che si è svolta dietro l’angolo. I vescovi hanno votato in privato giovedì dopo diverse ore di acceso dibattito.

I sostenitori della misura hanno affermato che è necessario un forte rimprovero a Biden per le sue recenti azioni di protezione ed espansione dell’accesso all’aborto, mentre gli oppositori hanno avvertito che tale misura dipingerebbe i vescovi come una forza partigiana in un periodo di aspre divisioni politiche in tutto il paese.

Comitato per la redazione della comunicazione ل

Come risultato del voto, il Comitato per la Dottrina dell’USCCB redigerà una dichiarazione sul significato della Comunione nella vita della chiesa che sarà sottoposta all’esame in un prossimo incontro, e possibilmente un incontro di persona a novembre.

Per essere adottato ufficialmente, il documento avrebbe bisogno del sostegno di due terzi dei vescovi.

Un membro della Chiesa cattolica attende la sessione di apertura della Conferenza annuale dei vescovi cattolici americani a Baltimora nel 2018. Il Comitato per la dottrina del gruppo redigerà una dichiarazione sul significato della comunione nella chiesa da considerare in un prossimo incontro, probabilmente a novembre . (Brendan Smilovsky/AFP via Getty Images)

Una sezione del documento mira a includere un monito specifico ai politici cattolici e ad altre figure pubbliche che disobbediscono agli insegnamenti della Chiesa sull’aborto e su altre questioni dottrinali fondamentali.

Il vescovo Donald Haing di Madison, Wisconsin, ha dichiarato durante il dibattito di giovedì che sta parlando con molte persone confuse da un presidente cattolico che presenta “l’agenda pro-scelta più radicale della storia” e che è necessaria un’azione da parte della Conferenza episcopale .

“Stanno cercando una direzione”, ha detto Haing.

Vescovo mette in guardia contro “armare” l’Eucaristia

Il vescovo Robert McIlroy di San Diego ha risposto che l’USCCB subirà “conseguenze devastanti” da un documento che prende di mira i politici cattolici.

“Sarebbe impossibile impedire l’armamento dell’Eucaristia”, ha detto McIlroy. Ha avvertito che l’iniziativa indebolirebbe la capacità dei vescovi di parlare su temi come la povertà, il razzismo e l’ambiente.

Biden, che frequenta regolarmente la messa, dice di essere personalmente contrario all’aborto, ma non pensa di dover imporre questa posizione agli americani che la pensano diversamente. Ha intrapreso diverse azioni esecutive durante la sua presidenza che sono state lodate dai sostenitori dei diritti all’aborto.

Il vescovo Robert McElroy di San Diego ha avvertito che l’iniziativa pregiudicherebbe la capacità dei vescovi di esprimersi su questioni come la povertà, il razzismo e l’ambiente. (Conferenza dei Vescovi Cattolici degli Stati Uniti via AP)

Venerdì, durante un evento della Casa Bianca sulla pandemia di COVID-19, a Biden è stato chiesto della possibilità che i vescovi approvassero un documento che suggeriva che la sua posizione sull’aborto lo avrebbe squalificato dal ricevere la Comunione.

“Questa è una questione privata, e non credo che accadrà”, ha detto il presidente, senza approfondire.

Il presidente del comitato per la dottrina dell’USCCB, il vescovo Kevin Rhodes di Fort Wayne-South Bend, nell’Indiana, ha affermato che non sono state prese decisioni sui contenuti finali del documento proposto.

Ha detto che i vescovi che non sono membri del comitato avranno l’opportunità di intervenire, e la bozza finale sarà soggetta ad emendamenti prima di essere messa ai voti.

Rhodes ha anche affermato che il documento non menzionerà Biden o altri individui per nome e fornirebbe una guida piuttosto che imporre una politica nazionale obbligatoria.

Ciò lascerebbe le decisioni sulla comunione a specifici fedeli ai singoli vescovi e vescovi. Il cardinale Wilton Gregory, arcivescovo di Washington, ha chiarito che Biden può ricevere la Comunione nelle chiese della diocesi.

Il cardinale Wilton Gregory, arcivescovo di Washington, ha affermato che Biden è il benvenuto a ricevere la comunione nella diocesi. (Conferenza dei Vescovi Cattolici degli Stati Uniti via AP)

La posizione dei vescovi è in contrasto con molti cattolici americaniكاثوليك

Gregory è stato uno dei circa 70 vescovi che hanno firmato una lettera al presidente dell’USCCB e all’arcivescovo di Los Angeles Jose Gomez esortandolo a rinviare la discussione sulla denominazione fino a quando i vescovi non si fossero incontrati di persona, ma questa richiesta non è stata accolta.

“La scelta davanti a noi in questo momento è o seguire la strada per rafforzare l’unità tra di noi o accontentarci di redigere un documento che non porterà l’unità ma potrebbe danneggiarla ulteriormente”, ha detto Gregory durante il dibattito di giovedì.

L’USCCB ha individuato nella lotta all’aborto una priorità “highlight”. Ma la posizione collettiva dei vescovi è in contrasto con le opinioni di molti cattolici negli Stati Uniti

Secondo i recenti sondaggi del Pew Research Center, una piccola maggioranza dei cattolici americani intervistati ha affermato che l’aborto dovrebbe essere legale nella maggior parte o in tutti i casi. E il 67 percento ha affermato che Biden dovrebbe poter ricevere il sacrificio. (Saul Loeb/AFP/Getty Images)

Nei recenti sondaggi del Pew Research Center, circa il 56 percento dei cattolici americani intervistati ha affermato che l’aborto dovrebbe essere legale nella maggior parte o in tutti i casi e il 67 percento ha affermato che a Biden dovrebbe essere consentito di ricevere la messa durante la messa.

Su quest’ultimo tema, Pew ha riscontrato una netta divisione partigiana: il 55 percento dei cattolici che simpatizzano con il Partito repubblicano ha affermato che la posizione di Biden sull’aborto dovrebbe escluderlo dalla partecipazione alla Comunione, rispetto all’11 percento dei cattolici che propendono per la democrazia.

David Campbell, professore di scienze politiche all’Università di Notre Dame, ha affermato che il voto dei vescovi “riflette il fatto che le stesse linee di frattura che dividono tutti gli elettori americani dividono anche i cattolici americani – e i leader cattolici”.

“Più i vescovi sono interessati alla questione della denominazione, più la chiesa è vista come in conflitto politico, il che potrebbe allontanare alcuni cattolici”, ha detto Campbell via e-mail.

READ  Palestinesi manifestano contro Mahmoud Abbas dopo la morte di un attivista | Notizie della Cisgiordania occupata