Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

I rivenditori del Regno Unito hanno registrato una crescita record nel secondo trimestre con la riapertura dei negozi

LONDRA (Reuters) – I rivenditori britannici hanno registrato un aumento annuale record delle vendite nei tre mesi fino a giugno, sebbene la crescita sia stata frenata dalle chiusure diffuse di negozi un anno fa a causa della pandemia di coronavirus.

Gli acquirenti attraversano la strada in Oxford Street a Londra, Gran Bretagna, 14 agosto 2016. REUTERS/Peter Nichols

Il British Retail Consortium – i cui membri tendono ad essere grandi catene e supermercati – ha dichiarato martedì che le vendite nel secondo trimestre del 2021 sono state del 28,4% in più rispetto all’anno precedente e del 10,4% in più rispetto a due anni fa.

L’aumento anno su anno è stato il più grande da quando sono iniziati i record BRC nel 1995.

“La graduale apertura dell’economia britannica ha incoraggiato il rilascio della domanda repressa”, ha affermato Helen Dickinson, amministratore delegato di BRC.

Mentre i grandi magazzini sono stati scambiati per tutta la pandemia, i rivenditori “non essenziali” come i negozi di abbigliamento sono stati chiusi per la maggior parte di quest’anno, prima di riaprire in Inghilterra il 12 aprile. Le date differivano in altre parti del Regno Unito.

Le vendite totali nel solo giugno sono aumentate del 13,1% rispetto a due anni prima, rispetto alla crescita del 10,0% a maggio. Rispetto allo scorso anno, le vendite sono aumentate del 10,4% su base aggregata e del 6,7% su base omogenea che si adegua alle variazioni della superficie.

“La moda e le calzature sono andate bene durante il tramonto nella prima metà di giugno, mentre l’inizio di Euro 2020 è stato un impulso per TV, snack e birra”, ha affermato Dickinson.

READ  Home Health amplia l'accesso rapido alle prime dosi di vaccino COVID-19 - Kelowna News

La squadra di calcio maschile inglese ha ottenuto un grande successo nel torneo internazionale di Euro 2020, prima di perdere in finale contro l’Italia domenica.

I dati rilasciati lunedì per il mese di luglio hanno mostrato un numero enorme di acquirenti durante l’ultima settimana del torneo.

Il processore di pagamenti Barclaycard ha affermato che anche la sua misura della spesa dei consumatori è aumentata notevolmente a giugno ed è stata dell’11,1% in più rispetto a giugno 2019. A maggio, la stessa misura – che si basa su quasi la metà dei pagamenti con carta di credito e di debito del Regno Unito – ha mostrato un aumento della spesa del 7,6 %.

La spesa in pub e bar è aumentata del 38% rispetto a due anni fa, l’aumento maggiore da settembre, e i negozi di specialità alimentari e bevande, come i liquori senza licenza, hanno visto le vendite aumentare del 76%.

“Giugno ha visto i britannici affollarsi in pub, bar e birrerie all’aperto per guardare il calcio e il tennis sui grandi schermi, poiché l’ondata di caldo all’inizio del mese ha incoraggiato molti di noi a uscire al sole e socializzare”, Rahil, responsabile dei prodotti di consumo di Barclaycard. disse Ahmed.

(David Milliken riferisce). Montaggio di Kirsten Donovan