Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

I residenti dell’Alberta sono rimasti sorpresi dalla mossa del governo federale di aumentare gli obiettivi di emissioni di gas serra

Un nuovo obiettivo per ridurre le emissioni di gas serra in Canada ha colto di sorpresa alcuni residenti dell’Alberta.

Il primo ministro ha annunciato giovedì che il Canada taglierà le emissioni di gas serra dal 40 al 45 percento rispetto ai livelli del 2005 entro il 2030.

L’economista dell’Università di Calgary Jennifer Winter si è detta stupita che il governo federale abbia continuato a muovere così tanto i propri obiettivi.

“Trovo questo particolarmente sconcertante”, ha detto.

‘Percorso aggressivo’

A dicembre, il governo federale ha presentato un piano per raggiungere l’obiettivo di ridurre le emissioni del 30% entro il 2030.

Poi durante il bilancio federale di lunedì quell’obiettivo è salito al 36 percento. Ora, è tra il 40 e il 45 percento.

“Tutto è possibile se i governi sono disposti a pompare abbastanza soldi in esso. Piuttosto, il vantaggio di questo percorso aggressivo vale il costo di continuarlo?” Winter ha detto.

Ha detto che il Canada dovrà adottare politiche rigorose per raggiungere quest’ultimo obiettivo, che renderà il Canada meno competitivo a livello globale.

“Se ci stiamo impegnando in politiche più aggressive, significa che siamo, per impostazione predefinita, meno competitivi rispetto ad altre giurisdizioni. È un po ‘come, il Canada avrà una tassa sul carbonio di $ 50 per tonnellata l’anno prossimo. Gli Stati Uniti, non lo fanno. “, ha detto Winter.

Invece di concentrarsi sugli obiettivi, Winter ha affermato che i paesi dovrebbero cercare di allineare le politiche al fine di garantire condizioni di parità.

Il boicottaggio non è un preavviso

In una dichiarazione, il ministro dell’Ambiente dell’Alberta ha affermato che la provincia condivide le sue priorità sul clima con Ottawa in vista del vertice di oggi sul clima. Il ministro dell’Ambiente Jason Nixon ha dichiarato di non essere stato consultato né di essere stato informato dei dettagli del nuovo obiettivo.

READ  Mario Draghi in procinto di diventare Macron 2.0: "L'ultima cosa di cui l'Italia ha bisogno!" | Il mondo | notizia

Ha detto che gli obiettivi non significano molto senza un piano realistico per raggiungerli e, nel frattempo, ha detto che l’Alberta continuerà a ridurre le emissioni e creare posti di lavoro.

Per decenni, l’Alberta ha guidato iniziative di gestione del clima e delle emissioni, inclusa la prima giurisdizione nordamericana a fissare un prezzo del carbonio per le grandi emissioni.

“Incoraggiamo il governo federale a prendere misure concrete simili”, ha detto.

“I programmi di finanziamento annunciati e proposti dal Canada fino ad oggi sono un accordo di dimensioni molto ridotte per supportare l’idrogeno pulito, CCUS (Carbon Use and Storage) e altri investimenti tecnologici necessari per allinearsi alle aspettative del Canada”.

Il capo della Canadian Association of Drilling Contractors di Oilwell ha detto che era difficile sapere cosa aspettarsi fino a quando non ha sentito maggiori dettagli.

“L’industria ha esperienza e una comprovata esperienza di collaborazione con il governo su quelli che considero grandi obiettivi audaci e non vediamo l’ora di lavorare in modo collaborativo”, ha affermato il CEO Mark Schulz.