Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

I motori della navicella spaziale russa Soyuz MS-17 sparano per incenerimento diorbit – Science & Space

Mosca, 17 aprile. La compagnia spaziale russa Roscosmos ha dichiarato sabato in un tweet che i motori della navicella spaziale russa Soyuz MS-17, che trasportavano a bordo gli astronauti Sergey Ryzhikov e Sergey Cod Sverchkov e l’astronauta americana Kathleen Robbins, sono stati messi in funzione per condurre il diorbit bruciando.

“Alle 07:01:30, ora di Mosca, ai camion dei pompieri è stato ordinato di bruciare il diorbito”, ha detto Roskosmos.

La navicella si è staccata dalla Stazione Spaziale Internazionale (ISS) alle 04:34 circa, ora di Mosca.

Nel frattempo, un gruppo aereo di ricerca e soccorso ha lasciato la regione militare centrale russa per il presunto sito di atterraggio della navicella Soyuz MS-17 in Kazakistan, ha detto sabato il servizio stampa della regione in una dichiarazione.

Lo sbarco è previsto per le 07:56, ora di Mosca, sabato. Gli astronauti Sergey Rijikov, Sergey Cod Sverhkov e l’astronauta americana Kathleen Robins a bordo della navicella.

“Al fine di garantire gli sforzi di ricerca e soccorso durante l’atterraggio <...> Dagli aeroporti di Jizkazgan, Bikonur e Karaganda sono decollati 12 elicotteri Mi-8MTV5-1 dell’aviazione dell’esercito russo, due aerei da trasporto An-12 e An-26 del distretto militare centrale. L’area di ricerca e soccorso è concentrata a una distanza di 147 km a sud-est di Jizkazgan.

A bordo ci sono attrezzature, soccorritori e squadre mediche. La posizione esatta del sito di atterraggio sarà determinata dall’equipaggio dell’An-26. Inoltre, squadre di soccorso a terra sono state dispiegate nelle aree di atterraggio principali e alternative.

READ  Screening dei bambini per l'atrofia muscolare spinale