Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

I meccanismi cellulari del primo sviluppo della ghiandola mammaria sono disintegrati

Nonostante l’interesse di lunga data, i meccanismi cellulari che guidano l’inizio dello sviluppo della ghiandola mammaria sono rimasti inafferrabili per decenni, principalmente a causa di limitazioni tecniche nello studio del comportamento dinamico delle cellule nei tessuti viventi. I recenti progressi nei metodi microscopici e la disponibilità di diversi modelli murini hanno permesso al gruppo di ricerca di Marja Mikkola dell’Istituto di biotecnologia HiLIFE dell’Università di Helsinki di affrontare questa domanda. Questa è la prima volta che l’imaging dei tessuti vivi è stato utilizzato per visualizzare l’aspetto della ghiandola mammaria.

La ghiandola mammaria è l’organo che definisce la classe dei mammiferi, ma non sappiamo molto su come sia iniziato il suo sviluppo. Nel loro recente studio pubblicato su Journal of Cell Biology, il gruppo di ricerca di Marja Mikkola ha utilizzato l’imaging time-lapse per dimostrare che la crescita delle gemme del seno è principalmente alimentata dalla migrazione cellulare nella gemma. Al contrario, sebbene l’aumento delle dimensioni cellulari e la proliferazione cellulare contribuiscano a questo processo, il ruolo di questi meccanismi rimane minimo.

“È interessante notare che le cellule del germoglio del seno, a differenza della maggior parte degli altri derivati ​​​​della pelle come i follicoli piliferi e le gemme dei denti, non si dividono per diversi giorni, suggerendo che questa potrebbe essere una caratteristica unica dello sviluppo precoce della ghiandola mammaria”, afferma la studentessa laureata Ewelina Trilla, autrice dello studio. . . “Ma non sappiamo ancora perché sia ​​successo”, continua.

I boccioli del seno utilizzano un meccanismo di torsione precedentemente non descritto

L’invasione tissutale, o il ripiegamento del tessuto verso l’interno nello stroma sottostante, è un meccanismo essenziale che si verifica per la generazione della struttura di molti organi. Nello stesso lavoro, gli autori descrivono un nuovo meccanismo di apertura dei tessuti.

READ  Algoma Public Health ha confermato il quinto decesso per COVID-19 nella regione

“Usando un microscopio confocale a fluorescenza, abbiamo trovato cheratinociti epidermici sottili e lunghi che circondano il seno in un modo simile a un bordo: la loro comparsa e scomparsa hanno coinciso con il processo di inglobamento, indicando che queste cellule, chiamate cellule anulari, potrebbero essere funzionalmente importanti”, dettagli capo ricercatore Maria Mikola.

Successivamente, il gruppo di Mikkola ha collaborato con il gruppo di Sara Wickström presso HiLIFE e la Facoltà di medicina dell’Università di Helsinki per creare un’immagine dal vivo del germoglio mammario in via di sviluppo, che ha confermato che le cellule dell’anello si muovevano circonferenzialmente attorno al seno.

Lo studio ha anche rivelato che le cellule cicliche esercitano una forza contrattile attraverso la rete dell’actomiosina, attraverso la miosina non muscolare IIA (NMIIA). La funzione delle cellule ad anello era compromessa nei topi con deficit di NMIIA, con conseguente compromissione della forma delle gemme mammarie. Se altri organi in via di sviluppo utilizzino un meccanismo cellulare simile per l’impulsività rimane una questione aperta.

Riferimento: Trela ​​​​E, Lan Q, Myllymäki SM, et al. L’afflusso di cellule e la forza dell’actomiosina contrattile portano alla crescita e all’eruzione delle gemme del seno. J Cell Biol. 2021; 220 (e202008062). dui: 10.1083/jcb.202008062

Questo articolo è stato ripubblicato dal seguente Materiale. Nota: l’articolo potrebbe essere stato modificato per lunghezza e contenuto. Per ulteriori informazioni, contattare la fonte citata.