Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

I manifestanti di Glasgow lodano l’ostruzione dei funzionari britannici per l’immigrazione | Notizie sull’immigrazione

Giovedì, centinaia di residenti di Glasgow si sono radunati nella città scozzese per ottenere il rilascio temporaneo di due uomini detenuti dagli ufficiali britannici dell’immigrazione, ottenendo elogi diffusi da attivisti, esperti, comunità di rifugiati e alcuni media.

Le riprese video della scena in Kenmore Street hanno mostrato due uomini che emergono dal retro di un camion del Ministero dell’Interno del Regno Unito, che stabilisce le regole sull’immigrazione nel paese, ore dopo essere stati sequestrati da un appartamento nell’area locale.

Il ministero dell’Interno ha detto che gli uomini sono stati arrestati per “sospette violazioni dell’immigrazione”.

Ma circa 200 manifestanti hanno impedito ai funzionari dell’immigrazione di portare via gli uomini bloccando l’auto e bloccando il percorso di uscita.

Uno dei manifestanti si è messo sotto il camion per impedirgli di muoversi, mentre altri si sono fermati vicino a loro e si sono seduti sulla strada. Alcuni manifestanti hanno gridato: “Questi sono i nostri vicini, lasciateli andare”.

La manifestazione ha costretto a un confronto con i funzionari dell’immigrazione e la polizia scozzese, che sono stati convocati sul posto intorno alle 10:00 ora locale (09:00 GMT).

Dopo circa sette ore, la polizia scozzese ha deciso di rilasciare i due uomini su cauzione in attesa di indagini.

Hanno affermato di voler “proteggere la sicurezza, la salute e il benessere di tutte le persone che partecipano alla detenzione e alla successiva protesta”.

I grandi raduni sono attualmente vietati in Scozia come parte delle misure di blocco del coronavirus.

“Resistenza eroica”

Molti hanno celebrato gli sforzi dei manifestanti, con alcuni che hanno definito la manifestazione un “atto eroico di resistenza” contro il Ministero dell’Interno britannico e le leggi sull’immigrazione, che sono state a lungo criticate dai gruppi per i diritti umani come crudeli, ingiustificate e ingiustamente eseguite.

READ  Salvini ha ordinato il processo per rapimento di migranti | Notizie sui diritti umani

Il National in Scotland, che sostiene l’idea della secessione della Scozia dal Regno Unito, ha pubblicato un titolo provocatorio in prima pagina: “Glasgow 1, ‘UK Team’: 0 – People Power costringe il maldestro Ministero degli Interni a fare marcia indietro. “

Con i successivi governi conservatori intenti a rendere il Regno Unito un “ambiente ostile” per l’immigrazione irregolare, le regole si sono inasprite negli ultimi dieci anni.

Altri hanno descritto la protesta come “una meravigliosa dimostrazione di solidarietà comunitaria”.

“Quando mettiamo le nostre menti umane in questo, siamo in grado di fare tali meravigliosi atti di solidarietà”, ha detto un utente di Twitter, condividendo un video del rilascio degli uomini.

Un altro ha aggiunto: “Questo è incredibile. Una brutale deportazione impedita da vicini coraggiosi e intelligenti. Davvero stimolante”.

Diversi utenti dei social media hanno anche criticato il ministro dell’Interno britannico Priti Patel e il governo del partito conservatore guidato dal primo ministro britannico Boris Johnson.

“Gli eventi che hanno avuto luogo ieri a Glasgow e il sostegno diffuso sia ai manifestanti che alle vittime in tutto il Regno Unito sono un utile promemoria, che ci sono persone enormi e rispettabili in questa nazione che odiano le … le odiose politiche anti-immigrati di Priti Patel, “Ha detto un utente di Twitter.

Un altro ha detto: “Il potere della gente è al suo meglio! Complimenti alla gente di Glasgow. Priti Patel. Questo è l’aspetto dell’umanità”.

Un ambiente ostile non è il benvenuto qui

Le scene di giovedì hanno anche attirato l’attenzione di molti importanti politici scozzesi, esponendo una profonda divisione tra il governo delegato del paese, guidato dal primo ministro Nicolas Sturgeon, e l’amministrazione Johnson.

READ  Gli Stati Uniti stanno limitando i viaggi dall'India per limitare la diffusione di COVID-19 | Notizie sulla pandemia di coronavirus

Sturgeon, che vuole estrarre i poteri di immigrazione da Westminster, ha accolto con favore le misure della polizia scozzese per liberare i due uomini e ha incolpato il governo di Johnson per quella che ha descritto come una “situazione pericolosa”.

Sturgeon, il cui collegio elettorale al parlamento scozzese comprende il distretto in cui si è verificato l’incidente, ha detto di essersi lamentata con i funzionari britannici e ha chiesto loro di evitare tali situazioni in futuro.

Il suo partito nazionale scozzese a favore dell’indipendenza, che ha vinto il maggior numero di seggi alle elezioni del parlamento scozzese la scorsa settimana, si è battuto affinché il governo scozzese acquisisse poteri per concedere i visti di immigrazione.

“Nessuna garanzia è stata data – e francamente non è stata dimostrata alcuna simpatia – quando ho potuto parlare prima con un ministro di stato”, ha detto in una dichiarazione.

Hamza Yusuf, ministro della giustizia nel governo scozzese delegato ha twittato: “Sono lieto che la polizia scozzese sia intervenuta per motivi di sicurezza e salute pubblica per liberare le persone coinvolte. Ma sia chiaro, l’ambiente ostile creato dal governo britannico non è il benvenuto qui. “

Ma il Ministero degli Interni ha detto che continuerà i suoi piani per accelerare le deportazioni di “coloro che sono entrati illegalmente nel Regno Unito” come parte del cosiddetto nuovo piano di immigrazione.

READ  TDSB seleziona il modello giovanile quadrimestre per l'intero anno accademico 2021-22

“Il governo del Regno Unito affronta l’immigrazione illegale e il danno che provoca, spesso ai più vulnerabili, rimuovendo coloro che non hanno il diritto di essere nel Regno Unito”, ha detto in un comunicato un portavoce del ministero. “L’operazione è stata condotta a Glasgow in relazione ai sospetti reati di immigrazione, ei due cittadini indiani hanno sempre rispettato gli ufficiali”.