Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

I fondatori di società di investimento in criptovalute sudafricane perdono 3,6 miliardi di dollari in Bitcoin

I fondatori della società di investimento crittografica sudafricana AfriCrypt sono scomparsi insieme a 69.000 bitcoin – un valore stimato di $ 3,6 miliardi – secondo rapporto Da Bloomberg mercoledì.

A metà aprile, è stata inviata un’e-mail agli investitori di AfriCrypt in cui si affermava che la piattaforma stava chiudendo e congelando tutti gli account dopo che gli account dei clienti, i portafogli e i nodi erano stati violati. Secondo quanto riferito, agli investitori è stato chiesto di non segnalare l’hack alle forze dell’ordine, cosa che secondo i fondatori avrebbe rallentato il processo di recupero.

Tuttavia, poco dopo il presunto hack, i fondatori di AfriCrypt – il ventenne Amir Kaji e il diciassettenne Rais Kaji – hanno trasferito i fondi degli investitori da un conto presso la First National Bank (FNB) di Johannesburg e sono scomparsi. nel Regno Unito.

Relazionato: Market Wrap: Bitcoin aumenta man mano che i rischi normativi continuano

Dal momento che i conti sono stati congelati, sembra che i fratelli Cajee abbiano chiuso AfriCrypt e non abbiano risposto alle chiamate degli investitori.

L’incidente segue da vicino la truffa sudafricana di criptovaluta Mirror Trading International (MTI), che ha frodato investitori per oltre $ 589 milioni secondo Crypto Crime 2021 di Chainalysis. rapporto. Le truffe sulle criptovalute non sono una novità, ma AfriCrypt può essere classificato come uno dei maggiori svantaggi della criptovaluta nella storia.

Hanekom Attorneys, uno studio legale con sede a Città del Capo assunto da alcuni investitori di AfriCrypt, ha detto a Bloomberg che il denaro è stato messo attraverso una varietà di bicchieri e miscelatori, rendendoli praticamente irrintracciabili. Gli avvocati hanno anche affermato di aver avvisato diversi exchange globali del presunto furto in modo da poter monitorare eventuali sforzi per trasferire bitcoin.

READ  "Questo è molto scomodo" I canadesi con dosi miste di COVID-19 non possono viaggiare in alcuni paesi dell'UE

Un gruppo separato di investitori ha avviato una procedura di liquidazione contro AfriCrypt.

Relazionato: Le banche sudafricane vietano il trading di criptovalute sugli scambi internazionali: rapporto

Il presunto reato è stato denunciato agli Hawks, una divisione specializzata delle forze di polizia sudafricane che si occupa di criminalità organizzata ed economica.

Tuttavia, la capacità del governo di indagare sulla questione è limitata dalla mancanza di un quadro normativo per le risorse digitali in Sudafrica, che non considera la criptovaluta un prodotto finanziario.

Storie correlate