Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

I Blue Jays attendono la risposta del governo federale mentre i piani del Toronto FC tornano a casa

TORONTO – Mentre il Toronto FC mira a tornare a casa per ospitare una partita il 17 luglio al BMO Field, i Toronto Blue Jays sono in attesa di una risposta dal governo federale su una proposta che li riporterebbe al Rogers Center per una casa a partire dal 30 luglio .

Bill Manning, il capo della squadra della Major League Soccer che si è rifugiata all’Exploria Stadium di Orlando in questa stagione, ha detto ai giornalisti domenica che la squadra prevede di recarsi a Toronto giovedì. Mentre il club deve ancora ricevere il permesso di organizzare la competizione contro Orlando alla fine di questo mese nello stadio del centro di Toronto, Manning ha dichiarato durante una conferenza stampa di essere “ottimista” sul fatto che le discussioni in corso “stanno andando nella giusta direzione”.

I dettagli specifici dei piani del club non sono stati immediatamente noti, anche se Manning ha dichiarato che i regolamenti “ci permettono di andare a casa e allenarci, quelli che sono completamente vaccinati, quindi ne trarremo sicuramente beneficio”.

Blue Jays ha presentato la propria richiesta di restituzione al governo federale nelle ultime settimane, secondo una fonte del settore, una proposta che ha già ottenuto l’approvazione municipale e regionale. Hanno iniziato una casa di 10 partite il 30 luglio e devono ancora annunciare una sede per quelle competizioni contro i Kansas City Royals, Cleveland e Boston Red Sox.

Iscriviti alla newsletter di Blue Jays

Ricevi la migliore ed esclusiva copertura di Blue Jays direttamente nella tua casella di posta!

Mentre il presidente e CEO di Blue Jays Mark Shapiro ha dichiarato il mese scorso che il team avrebbe bisogno di circa tre settimane di preavviso per trasferirsi a nord dalla sua sede temporanea nell’area di Sahlin Field a Buffalo, il tempo di consegna potrebbe essere ridotto per consentire più tempo per il processo.

READ  I Columbus Blue Jackets nominano Brad Larsen come capo allenatore

Se non restituirà l’approvazione federale in tempo per queste partite, il prossimo obiettivo sarà un fuoricampo di sette partite contro Detroit e Chicago White Sox a partire dal 20 agosto.

Il piano Blue Jays sarà probabilmente costruito attorno all’allentamento delle restrizioni alle frontiere per i viaggiatori di ritorno che entreranno in vigore lunedì e dovrà anche tenere conto del segmento dei giocatori non vaccinati nella Major League Baseball.

Una possibilità è che i giocatori completamente vaccinati riceveranno le stesse libertà degli altri viaggiatori di ritorno, mentre quelli che non sono vaccinati saranno soggetti a un tipo di quarantena del reggimento modificata simile a quelle utilizzate dai Montreal Canadiens e dai loro avversari nelle semifinali della NHL Stanley Cup e finali, e squadre nel torneo Olympic Basketball Qualifier.

Durante i suoi commenti del mese scorso, Shabrio ha affermato che le restrizioni alle frontiere erano il principale ostacolo tra il club e il rimpatrio e che qualsiasi proposta avrebbe probabilmente coperto le regole di viaggio per i suoi giocatori, le loro famiglie e le squadre ospiti. Saranno inoltre richieste le approvazioni della Federazione e della MLB.

Secondo i dati del 25 giugno diffusi da MLB e Players’ Association, 23 delle 30 squadre della Major League hanno raggiunto la soglia dell’85 percento per immunizzare completamente il personale di livello 1 (stagionato, dirigenti, allenatori, medici, allenatori, personale di forza e condizionamento).

Il tasso di vaccinazione universale di massa per gli individui di livello 1 era 85,4.

Quasi tutti i giocatori e lo staff del Toronto FC sono stati completamente vaccinati Neil Davidson di The Canadian Press.

Le politiche per la partecipazione saranno regolate dall’Ontario Professional Sports Framework, una pista associata a Fasi di riapertura della provincia.

I Blue Jays, che giocano le loro partite casalinghe almeno fino al 21 luglio al Sahlin Field dopo il TD Ballpark di Dunedin, in Florida, sono stati convocati ad aprile e maggio, dall’inizio della pandemia. La loro ultima partita al Rogers Center è stata una vittoria per 8-3 sui Tampa Bay Rays il 29 settembre 2019, anche se la scorsa estate hanno organizzato un nuovo campo nella cupola.

L’ultima volta che il Toronto FC ha giocato al BMO Field è stato il 1 settembre 2020.