Amantea online

Le ultime notizie italiane tra cui notizie politiche, storie sportive, criminalità e titoli vaticani.

Gli Stati Uniti lasciano la base aeronautica di Bagram, il suo hub militare nella guerra in Afghanistan, dopo quasi 20 anni

Quasi 20 anni dopo aver invaso l’Afghanistan per cacciare i talebani e dare la caccia ad al Qaeda, l’esercito americano ha evacuato il più grande aeroporto del paese, avanzando in un ritiro finale che il Pentagono ha detto venerdì sarebbe stato completato entro la fine di agosto.

Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden aveva incaricato il Pentagono Per completare il ritiro militare entro l’11 settembre, il 20° anniversario degli attentati agli Stati Uniti, ma il Pentagono ora dice che può terminare il ritiro un po’ prima.

In effetti, il ritiro è già ampiamente avvenuto, ma nelle prossime settimane dovranno essere risolte una serie di questioni correlate, compresi i colloqui con la Turchia su un accordo per mantenere la sicurezza all’aeroporto di Kabul.

“Un ritiro sicuro e ordinato ci consente di mantenere una presenza diplomatica continua, sostenere il popolo e il governo afghani e impedire che l’Afghanistan diventi ancora una volta un rifugio sicuro per i terroristi che minacciano la nostra patria”, ha affermato il segretario stampa del Pentagono John Kirby.

Kirby ha affermato venerdì che il segretario alla Difesa degli Stati Uniti Lloyd Austin ha approvato una nuova struttura di comando in Afghanistan per spostare la missione militare degli Stati Uniti dal combattimento di guerra a due nuovi obiettivi: proteggere la presenza diplomatica degli Stati Uniti in corso a Kabul e mantenere i contatti con l’esercito afghano.

Un ufficio militare affiliato sarà istituito in Qatar e guidato da un generale statunitense con una stella per gestire il sostegno finanziario degli Stati Uniti all’esercito e alla polizia afghani, Oltre al supporto per la manutenzione fornito agli aerei afghani dall’esterno dell’Afghanistan.

READ  Commento: come un medico BC ha aiutato a evitare l'aumento del numero di casi per la variante COVID Delta
Soldati afghani fanno la guardia a un checkpoint fuori dalla base aerea americana di Bagram il giorno in cui è stata evacuata dalle ultime forze statunitensi venerdì. (Mohammed Ismail/Reuters)

Kirby ha detto che Miller, già il comandante più longevo delle forze statunitensi in Afghanistan durante la guerra dei 20 anni, rimarrà al comando per “due settimane” in più, ma Kirby non è stato più specifico. Ha detto che Miller si sarebbe preparato a completare il suo cambio di incarico a McKenzie e avrebbe anche viaggiato dentro e fuori l’Afghanistan.

Miller ha incontrato venerdì il presidente afghano Ashraf Ghani e, secondo un tweet pubblicato dal palazzo presidenziale di Dari, i due hanno discusso di “continuare l’assistenza e la cooperazione degli Stati Uniti con l’Afghanistan, in particolare a sostegno delle forze di difesa e di sicurezza”.

Nel frattempo, il direttore del distretto afghano di Bagram, Darwish Raoufi, ha affermato che la partenza americana è avvenuta durante la notte senza alcun coordinamento con i funzionari locali, a seguito della quale dozzine di ladri locali hanno preso d’assalto venerdì le porte non protette prima che le forze afghane riprendessero il controllo.

“Sono stati arrestati, alcuni sono stati arrestati e il resto è stato sgomberato dalla base”, ha detto Raoufi all’Associated Press, aggiungendo che i ladri hanno saccheggiato diversi edifici prima del loro arresto e le forze afghane hanno preso il controllo.

Tuttavia, il portavoce dell’esercito americano, il colonnello Sonny Leggett, ha affermato che la consegna è stata un “processo intensivo” che è durato diverse settimane e ha avuto inizio poco dopo. L’annuncio di metà aprile di Biden L’America stava ritirando le sue ultime truppe.

I talebani salutano il ritiro

I talebani hanno accolto con favore il ritiro degli Stati Uniti dall’aeroporto di Bagram. Il portavoce dei talebani Zabihullah Mujahid ha dichiarato su Twitter che la partenza di venerdì è stata un “passo positivo” e ha esortato “il ritiro delle forze straniere da tutte le parti del Paese”.

Guarda | Biden promette di ritirare le truppe entro l’11 settembre:

Gli Stati Uniti e la NATO hanno annunciato che ritireranno le loro forze dall’Afghanistan entro l’11 settembre, 20 anni dopo gli attacchi terroristici agli Stati Uniti. Ma gli esperti temono che il ritiro possa far deragliare i colloqui di pace tra i talebani e il governo afghano. 2:04

A partire da questa settimana, la maggior parte degli altri soldati della NATO se ne sono già tranquillamente andati. Dichiarazioni di diversi paesi analizzati dall’Associated Press mostrano che la maggior parte delle forze europee se ne sono andate con poche cerimonie, in netto contrasto con la drammatica e pubblica dimostrazione di forza e unità quando gli alleati della NATO si sono schierati a sostegno dell’invasione degli Stati Uniti nel 2001.

Gli Stati Uniti si sono rifiutati di specificare quando l’ultimo soldato Usa lascerà l’Afghanistan, citando problemi di sicurezza, ma la protezione dell’aeroporto internazionale Hamid Karzai di Kabul è ancora in fase di negoziazione. I soldati turchi e americani stanno attualmente proteggendo l’aeroporto. Questa protezione è attualmente coperta da Resolute Support, la missione militare attualmente chiusa.

Fino a quando non verrà negoziato un nuovo accordo per la protezione dell’aeroporto tra la Turchia e il governo afghano, e forse gli Stati Uniti, la missione di Resolute Support sembra continuare per dare autorità legale alle forze internazionali.

Gli Stati Uniti avranno anche circa 650 soldati in Afghanistan per proteggere la loro tentacolare ambasciata a Kabul. Resta inteso che la loro presenza sarà coperta da un accordo bilaterale con il governo afghano.

La partenza degli Stati Uniti e della NATO arriva mentre i combattenti talebani stanno facendo passi da gigante in diverse parti del paese, invadendo dozzine di province e le forze di sicurezza afghane assediate.

Il generale Austin Miller, il massimo generale degli Stati Uniti in Afghanistan, ha incontrato venerdì il presidente afghano Ashraf Ghani al palazzo presidenziale a Kabul. (Palazzo presidenziale/The Associated Press)